Cosa significa per un uomo di colore essere Capitan America?

Anthony Mackie in The Falcon And The Winter Soldier (Foto: Chuck Zlotnick/Marvel Studios) Grafica: Allison CorrDiStefano Robinson 28/4/21 12:00 PM Commenti (162) Avvisi

Sam Wilson (Anthony Mackie) è ora ufficialmente Captain America del Marvel Cinematic Universe . È un'eredità complicata. Come il Falcon ad alta quota, Wilson è stato il partner di lunga data di Capitan America nei fumetti, condividendo anche il titolo della serie ( Capitan America e il falco ) per la maggior parte degli anni '70. Ma non è l'assistente figlio di Cap come Robin o Kid Flash, entrambi i quali hanno sostituito i loro mentori per un periodo. Sam Wilson è un adulto e la sua identità di Falcon non è una rotella di allenamento. Come disse Macbeth, perché vestirmi con abiti presi in prestito?

Sleepy Hollow stagione 3

Disney+ Il Falcon e il soldato d'inverno risponde a questa domanda in modo più efficace di storie a fumetti passate avere. Aiuta che Sam's Cap sia qui per restare. Non è un sostituto fino al ritorno di Steve Rogers (Chris Evans), ea differenza di Il Batman di Dick Grayson o Flash di Wally West , Sam non fa fatica a sfuggire all'ombra del suo predecessore. Non è mai stato questo il punto. Sam inizialmente rifiuta quello di Steve offerta ben intenzionata per assumere il ruolo di Capitan America, ma la serie non riguarda se Sam è degno di impugnare lo scudo. Non c'è dubbio che lo sia. La domanda è se lui dovrebbe . Un uomo bianco letteralmente drappeggiato nella bandiera degli Stati Uniti potrebbe sembrare un po' squadrato e forse ingenuo, ma il patriottismo rah-rah da una persona di colore lontanamente consapevole di sé può sembrare un brutto scherzo.



Annuncio pubblicitario

Il falco e il soldato d'inverno capo scrittore e creatore di spettacoli Malcolm Spellman ( Impero ) evita questa trappola. Nella seconda puntata, L'uomo stellato Sam incontra Isaiah Bradley (un eccellente Carl Lumbly), un super soldato nero che il governo degli Stati Uniti ha crudelmente abusato e abbandonato. In cambio del suo servizio, Isaia fu imprigionato per decenni e sottoposto a esperimenti contro la sua volontà. È l'eredità di Isaiah, non quella di Steve, che Sam deve affrontare. Il le cicatrici sono ancora visibili sul petto di Isaia quando dice con rabbia a Sam, giura fedeltà a Quello , mio ​​fratello.



Introdotto in del 2003 Verità: rosso, bianco e nero dal compianto scrittore Robert Morales e dall'artista Kyle Baker, Isaiah Bradley è stato il primo Capitan America nero, decenni prima di Sam Wilson. Morales ha creato una storia che considerava incredibilmente deprimente e... Verità è in definitiva una tragedia che contrasta nettamente il mito patriottico dell'America con l'effettiva esperienza dei neri. Steve Rogers è il simbolo idealizzato del sogno americano. Il suo paese ha preso un bambino fragile e malaticcio da Brooklyn e gli ha permesso di raggiungere il suo pieno potenziale. Fu celebrato e onorato, anche dopo sfidando il governo . Ma Isaiah Bradley è anche l'America. È il fratello più oscuro che Langston Hughes ha descritto in modo così commovente in Anche io. L'eroismo di Isaia fu deliberatamente cancellato perché la nazione lo trovava scomodo. La sua storia ha radici storiche nel famigerato esperimento di Tuskegee , così come i soldati neri che hanno servito valorosamente nella seconda guerra mondiale, ma sono tornati in una nazione ingrata che è rimasta loro attivamente ostile. Nell'agosto del 1944, il proprietario bianco di un piccolo ristorante a Shreveport, in Louisiana, non dovette affrontare alcuna accusa dopo aver sparato e ferito quattro soldati neri ha affermato di aver tentato di prendere il suo posto.

Stan Lee ha reintrodotto Capitan America nel 1964 come un uomo fuori dal suo tempo. Steve Rogers era entrato nell'animazione sospesa nel 1944 e si era svegliato in un'America che si supponeva avesse perso la strada. Autore Mark D. White sostenuto in Le virtù di Capitan America: lezioni moderne sul personaggio di un supereroe della seconda guerra mondiale che il codice morale 'antiquato' di Cap è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per ripristinare la civiltà e il rispetto nel 21° secolo sia nelle nostre vite personali che nei nostri dibattiti politici. È quello che gli antichi filosofi - sì, più antico di Cap - chiamavano un 'esemplare morale'. Ma la cosiddetta Grande Generazione era davvero una più civile e rispettosa?



Steve Rogers dei fumetti vede le riprese del cinegiornale delle atrocità naziste in Europa ed è ispirato ad arruolarsi per combattere questa sinistra minaccia alla democrazia. Nel Capitan America: Il primo vendicatore , dichiara Steve, non mi piacciono i bulli. Non mi interessa da dove vengano, ma l'America, specialmente ma non esclusivamente nel Sud, era piena di bulli razzisti, molti dei quali ai più alti livelli di governo. È confortante considerare l'America come un instancabile faro di libertà, ma durante la Greatest Generation, i neri americani hanno sopportato l'oppressione razziale sancita dallo stato. I nazisti presero letteralmente ispirazione dalle leggi americane di Jim Crow. Steve stesso avrebbe servito in un esercito segregato . E non dovremmo mai dimenticare che mentre combatteva i nazisti, il governo americano confinava i propri cittadini nei campi di internamento a causa delle loro origini giapponesi.

Annuncio pubblicitario

Capitan America non è un tesoro portato alla luce da un'era migliore. La lotta per un'America più giusta è continua e non è mai facile. Sam dice a sua sorella, Sarah ( Adepero Oduye ), Isaiah è stato all'inferno e ritorno: se fossi nei suoi panni, probabilmente mi sentirei esattamente allo stesso modo. Ma quale sarebbe il punto di tutto il dolore e il sacrificio, se non fossi disposto a rialzarmi e continuare a combattere? Questo momento ricorda come Steve si rifiutò di rimanere a terra di fronte a probabilità impossibili. Posso farlo tutto il giorno, ha detto ( abbastanza spesso ). Dal 1619, i neri in America non hanno mai smesso di lottare per la vera libertà e democrazia.

Steve Rogers dell'MCU rappresenta il meglio del personaggio dei fumetti. Uno dei suoi momenti migliori non è in a Capitano America storia a tutti, ma un problema di temerario . Cap appare durante il climax della miniserie Born Again di Frank Miller. Un viscido generale dice a Steve: Abbiamo sempre ammirato il tuo impegno e la tua lealtà, e la risposta del nostro eroe è epica: non sono fedele a nulla, generale, tranne che al sogno. Spellman porta il Capitan America di Sam in una direzione diversa ma altrettanto stimolante. Non è un sognatore, ma non è nemmeno un eroe d'azione yippee-ki-yay degli anni '80 come John Walker (Wyatt Russell), il sostituto superficiale del governo per Rogers. Walker è un altro ideale con la mascella squadrata, i capelli biondi e gli occhi azzurri con il siero del super soldato nelle vene. Sam non condivide con orgoglio nessuno di questi tratti e ottiene la sua più grande vittoria attraverso un'appassionata oratoria, non una violenza sanguinaria.



Ancora traumatizzato dal suo passato, Isaiah avverte Sam che non lasceranno mai che un uomo di colore sia Capitan America. Tuttavia, Sam non chiede mai il permesso nella serie. Gli uomini bianchi nel governo non concedono a Sam l'identità di Capitan America, come hanno fatto Walker, quindi non possono portargliela via. Anche lo scudo che Steve ha dato a Sam è stato realizzato con il vibranio scoperto nella nazione africana Wakanda, la cui gente ha disegnato volentieri il nuovo costume di Sam.

Collegare Sam's Cap a Wakanda è una mossa elegante. La Pantera Nera è un simbolo dell'eredità e del nazionalismo Wakandan, ma non è senza bagaglio, proprio come Capitan America. Nel film di Ryan Coogler del 2018, T'Challa (Chadwick Boseman) ha affrontato gli errori dei suoi antenati in una scena potente in cui dichiara con rabbia: Ti sbagliavi! Sam non è un re, ma condivide l'autorità morale di T'Challa. Non si accontenta di fungere da propaganda ambulante della nazione. Il suo Capitan America è una sfida vivente per fare meglio.

Annuncio pubblicitario