Ci sentiamo tutti tristi, Big Bird: quando Sesame Street ha affrontato la morte

DiMolly Eichel 11/10/14 12:00 PM Commenti (310) Annuncio pubblicitario

Will Lee era un attore di Broadway nato a Brooklyn che è apparso nei film di Nicholas Ray, Howard Hawks e Sidney Lumet. Ha servito durante la seconda guerra mondiale, mettendo in scena spettacoli per le truppe. È stato inserito nella lista nera per cinque anni negli anni '50 per essere stato un testimone non collaborativo di fronte al Comitato delle attività antiamericane della Camera.

E quando morì, il 7 dicembre 1982, rese Big Bird molto, molto triste.



Indipendentemente dai precedenti crediti di Lee, sarà meglio conosciuto come Mr. Hooper, il burbero Sesame Street droghiere con un debole per gli uccelli nel suo quartiere. Il signor Hooper è stato uno dei quattro umani originali a stabilirsi a Sesame Street. La sua morte, all'età di 74 anni per un infarto, non è stata certo la benvenuta, ma ha fornito Sesame Street con una delle sue più grandi opportunità di insegnamento: come spiegare la morte ai bambini. Penso che sia stata una delle cose migliori che abbiamo mai fatto, Caroll Spinney, l'uomo con il costume da Big Bird, ha detto di Addio, Mr. Hooper, in cui il suo alter ego giallo e piumato scopre che il suo amico non tornerà per fargli frullati di mangime per uccelli.

La morte del signor Hooper è stata rivoluzionaria a causa della sua franca discussione su un argomento complicato che non si adatta perfettamente alla scatola dell'intrattenimento per bambini. Addio, Mr. Hooper era in definitiva l'intera missione della serie ridotta in un episodio. Ha definito cosa Sesamo Stree Era per la maggior parte dei bambini: usare i momenti quotidiani, siano essi stupidi o tristi, come momenti insegnabili, senza essere paternalistici sull'argomento. Sesame Street aveva abbastanza fiducia nel suo pubblico da imparare dallo scenario che presentava, anche se quel pubblico stava ancora imparando l'ABC. Se i reali vagamente dell'Europa orientale potevano insegnare ai bambini a contare o un mammut lanoso poteva insegnargli l'immaginazione, cosa impediva a Big Bird di permettere loro di capire la morte?

Addio, il signor Hooper è diventato un segno distintivo per Sesame Street , vincendo riconoscimenti e premi, tra cui un Peabody e un Daytime Emmy. La morte non era l'unico argomento difficile Sesame Street affrontato; lo spettacolo ha anche affrontato uragani , divorzio , e incarcerazione dei genitori . Ma addio, il signor Hooper ha stabilito il precedente per affrontare questi argomenti. L'importanza dell'episodio è stata ribadita nell'era di Internet. Sulla scia della tragedia alla Sandy Hook Elementary School nel 2012, gli esperti hanno implorato i genitori da dire ai bambini la verità, nella loro lingua . Sesame Street aveva fatto proprio questo 29 anni prima, e la clip di cinque minuti è riemersa su Internet, apparentemente come una guida per i genitori su cui insegnare ai propri figli, ma anche come fonte di conforto durante un periodo particolarmente difficile e confuso per tutti, indipendentemente da età.



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Addio, Mr. Hooper è andato in onda il 24 novembre 1983, giorno del Ringraziamento. È stata una coincidenza che l'episodio si sia svolto in vacanza, ma ha anche permesso a più genitori di guardare con i propri figli in modo da poter rispondere a qualsiasi domanda. Quando Lee morì, aveva già girato diversi episodi che sarebbero andati in onda nel 1983, quindi la sua assenza non doveva essere immediatamente spiegata. Sono state messe in discussione le opzioni per spiegare perché il signor Hooper non si sarebbe più arreso negli episodi a venire: dì ai ragazzi che è andato in pensione e si è trasferito in Florida, vai al stregato- percorso e sostituirlo con un altro attore, o semplicemente non menzionare l'assenza di Mr. Hooper da Sesame Street affatto. Ma se Sesame Street potrebbe insegnare a un bambino il mondo senza che quegli stessi bambini debbano lasciare i loro salotti, sarebbe un disservizio per il suo pubblico saltare gli aspetti di quel mondo che non fanno per uno schizzo divertente. Il produttore esecutivo Dulcy Singer si è opposto alla non discussione dell'assenza di un personaggio che molti bambini consideravano una presenza regolare nelle loro vite. Se lo lasciassimo non detto, i bambini se ne accorgerebbero'' Singer ha detto all'Associated Press nel 1983 . ''Il nostro istinto ci ha detto di essere onesti e diretti. Non è stata la decisione popolare. [La cantante] ha avuto molte reazioni negative dai suoi superiori in quel momento, Sonia Manzano ha detto , che ha interpretato Maria nello show dal 1971.

Quindi, invece di fingere che il signor Hooper si fosse trasferito a Boca, gli scrittori di... Sesame Street si sono riuniti con gli psicologi infantili per osservare come i bambini vedono la morte, riassumendo il loro specifico processo di lutto in punti elenco che hanno affrontato durante l'episodio. Ciò che hanno appreso si riflette nella sceneggiatura dell'allora capo-sceneggiatore Norman Stiles. Altre scene nell'episodio suggeriscono sottilmente la scena centrale in cui Big Bird deve affrontare la realtà della morte, in particolare l'importanza di esprimere le emozioni: Forgetful Jones si sente felice ma non ricorda perché, Ernie si esibisce in un corteo di sentimenti che rappresenta l'amore , Bert perde la sua collezione di graffette e si sente arrabbiato e triste. Per simboleggiare il cerchio della vita, Big Bird incontra un nuovo bambino sul blocco.

Quando i bambini sono piccoli, le loro visioni del mondo ruotano intorno a se stessi. Concetti come gli anni che avanzano del signor Hooper o la causa della morte non vengono mai menzionati perché sono troppo grandi per essere compresi dal pubblico di destinazione. Quindi cosa importa? In primo luogo, i bambini devono comprendere che c'è una permanenza alla morte. Per inaugurare la discussione sulla morte di Mr. Hooper, Big Bird distribuisce le immagini che ha disegnato (fatto dallo stesso Spinney) ai suoi amici nel quartiere. Big Bird sa già della morte di Mr. Hooper ma non capisce che la morte è per sempre. Big Bird, non ricordi, te l'abbiamo detto. Il signor Hooper è morto. È morto, dice Maria. O si. Mi ricordo. Bene, gliela darò quando tornerà, risponde Big Bird. Non c'è alcuna spiegazione filosofica da parte degli altri personaggi sul perché Mr. Hooper non tornerà, niente aldilà, niente complicazioni di spiritualità. È appena morto. È schietto, ma è vero.



Annuncio pubblicitario

Parte del motivo per cui questa scena è particolarmente potente, specialmente dal punto di vista di un adulto, è l'esitazione e la tristezza inespressa condivisa tra gli adulti del blocco. Addio, Mr. Hooper è stato uno dei pochi episodi in cui tutti e otto gli attori non burattini sono apparsi durante l'episodio, e vederli lottare su come raccontare a Big Bird della morte di Mr. Hooper sembra intensamente genuino, proprio come le emozioni che vedrebbe un bambino rispecchiato nei propri genitori quando sorge la discussione sulla morte. Ciò è in parte dovuto al fatto che quelle emozioni erano vere. È stato probabilmente lo spettacolo più sensibile che abbiamo mai fatto. Quando abbiamo finito c'erano le lacrime sui volti di tutti gli attori. Quando sono uscito dalla tuta, dovevo avere un asciugamano perché stavo piangendo, Spinney ha detto . Ma la tristezza espressa dagli attori, in particolare dalla delicata interpretazione di Big Bird di Spinney, ha dimostrato che è stata un'altra lezione per i bambini: va bene essere tristi a volte.

La reazione più significativa che smentisce la quantità di meticolose ricerche che sono andate nell'episodio del Big Bird di circa 6 anni arriva quando inizia a comprendere il concetto che il signor Hooper non tornerà al negozio. Le preoccupazioni e le paure di Big Bird non si rivolgono alla sua stessa mortalità, come farebbe un adulto. Invece, si preoccupa di chi sarà in grado di fare per lui ciò che il signor Hooper era solito fornire. Deve tornare, si lamenta Big Bird quando gli viene detto che non vedrà più il signor Hooper. Chi si occuperà del negozio? Chi mi preparerà frullati di semi per uccelli e mi racconterà storie? È così che Big Bird piange all'età di 6 anni: è triste di non vedere più il signor Hooper, ma elabora quelle informazioni in base a ciò che il signor Hooper ha fatto per lui. Essenzialmente, per un bambino di 6 anni, quelle azioni sono simili alla sopravvivenza. Big Bird ha bisogno dei suoi milkshake (nutrimento) e di qualcuno che gli racconti storie (amore e affetto). Mr. Hooper ha fornito quelle cose ed è quello che Mr. Hooper ha significato per Big Bird.

Annuncio pubblicitario

L'accettazione da parte di Big Bird della morte di Mr. Hooper arriva al culmine della scena, ma richiama l'inizio dell'episodio quando Big Bird entra nell'inquadratura all'indietro con la testa tra le gambe. Quando Gordon (Roscoe Orman) chiede perché sta camminando in quel modo, Big Bird risponde. Perché. Solo perché. Più tardi, Big Bird dice con rabbia: Beh, non capisco! Sai, andava tutto bene! Voglio dire, perché deve essere così? Dammi una buona ragione! Gordon risponde nell'unico modo che conosce:

Gordon: Big Bird, deve essere così... perché.

Ucello grande: Solo perché?

Gordon: Solo perché.

Ucello grande: Oh.

A volte la migliore e unica risposta è perché. E va bene anche questo.