Il film di Watchmen dimostra che puoi essere fedele a un fumetto e tuttavia perderne l'intero dannato punto

Schermata: I guardianiDiTom Breihan 16/11/18 18:00 Commenti (1144)

In molti modi, Watchmen , la serie a fumetti che Alan Moore e Dave Gibbons hanno iniziato a pubblicare nel 1986, è una storia sulla follia dell'ambizione umana. Si tratta di supereroi, eppure non ci sono veri eroi nel libro, super o altro. I personaggi si vestono con maschere e costumi per servire come forze del bene, o per diventare famosi, o per assecondare i loro impulsi più violenti, o per impressionare i loro genitori, o una combinazione di queste cose. Ma alla fine sono tutti costretti a confrontarsi con la propria mancanza di significato quando si trovano di fronte a forze al di fuori del loro controllo. Alla fine, e sì, sto rovinando le cose qui, milioni sono morti, le vittime degli sforzi di alcune persone per controllare tutto ciò che vedono.

Quindi forse è appropriato che il 2009 di Zack Snyder Watchmen l'adattamento è una follia ambiziosa di per sé. Nel 1987, lo stesso anno in cui Moore e Gibbons finirono di pubblicare il fumetto, diversi studi di Hollywood iniziarono a cercare di capire come l'avrebbero trasformato in un film. Ma Watchmen è oscuro e violento e filosoficamente pesante. È anche lungo, intricato e fittamente tracciato, al punto che perdi molto se rimuovi nulla . E poiché è una storia raccontata su scala cosmica, avrebbe richiesto effetti speciali che sarebbero stati sconosciuti alla fine degli anni '80. Veloce: prova a immaginare come la versione cinematografica degli anni '80 di Watchmen potrebbe aver guardato. È oltre la comprensione.



Annuncio pubblicitario

Alan Moore ha detto di aver scritto Watchmen essere non filmabile, un'affermazione difficile da dimostrare, dal momento che le persone non erano esattamente impazienti di trasformare i fumetti preferiti dai cult in film costosi a metà degli anni '80. Ma che fosse o meno l'intenzione di Moore, Watchmen sicuramente come l'inferno ha presentato alcuni seri ostacoli a chiunque potesse sperare di trasformarlo in un film vivente e che respira. Un sacco di pesi massimi gli hanno dato una possibilità. In vari punti, persone come Terry Gilliam e Darren Aronofsky sono state attaccate al film, e mi sarebbe piaciuto vedere cosa avrebbero potuto farci entrambi. Ma alla fine, entrambi erano troppo intelligenti per provare, e il film è andato probabilmente all'unico regista che avrebbe potuto farlo girare.



Sulla carta, Zack Snyder era probabilmente la scelta giusta da fare Watchmen . Snyder aveva appena avuto un enorme successo con 300 , un altro adattamento a fumetti sontuoso e brutale. Per quel film, Snyder aveva lavorato sul materiale originale di Frank Miller, probabilmente il principale concorrente di Alan Moore in quel momento a metà degli anni '80 in cui le persone hanno iniziato a considerare l'idea che i fumetti di supereroi potessero essere arte seria. Snyder aveva trattato il suo materiale di partenza come una Bibbia, ricreando le vignette dei fumetti al rallentatore estatico e dilettandosi nell'estetica della sua violenza. E quindi Snyder potrebbe essere stata l'unica persona che potrebbe potenzialmente prendere sul serio il fumetto originale e farne qualcosa di commerciale.

Il problema, ovviamente, era che Alan Moore e Frank Miller non potevano essere più diversi l'uno dall'altro. Miller's 300 era un'opera apertamente fascista, una lionizzazione feticista degli eroi discutibili che misero fine sanguinosamente alla diffusione della cultura persiana. Miller trasforma i suoi eroi in tragici letterati macho, ma lui gli amori loro. Moore, d'altra parte, considera l'intera idea di eroismo, super o meno, come un tentativo di controllo. Nella realtà alternativa di Moore's Watchmen mondo, i supereroi assassinano JFK, uccidono Woodward e Bernstein e massacrano innocenti in Vietnam, il tutto prima della folle conclusione del Grand Guignol. Un personaggio tenta di rendere omaggio ai supereroi paragonandoli al KKK, un altro gruppo di vendicatori mascherati che, come la vede questo ragazzo, stavano solo cercando di proteggere la loro comunità. Grazie agli sforzi dei supereroi, Richard Nixon diventa presidente a vita. A Moore non piacciono questi ragazzi.



Quindi, quando Zack Snyder cerca di affrontare Alan Moore, c'è una disconnessione suprema al lavoro. Nel Watchmen , Snyder ricrea scrupolosamente i pannelli di Gibbons, proprio come aveva fatto con il lavoro di Miller in 300 . Inceppa quanto più possibile della trama contorta del fumetto in quasi tre ore, di più, se guardi i vari tagli dell'edizione deluxe là fuori. Probabilmente sarebbe stato possibile aggiornare Watchmen , per trasformarlo in una storia sulla paura della catastrofe ambientale piuttosto che sull'ansia nucleare della Guerra Fredda del fumetto. Ma no: il Watchmen il fumetto ha avuto luogo negli anni '80, quindi è allora che anche il film deve avere luogo, anche se questo significa che finiamo per guardare qualcuno che corre in giro con una maschera di Nixon gommosa ed esagerata.

Annuncio pubblicitario

Zack Snyder ama chiaramente Watchmen . Il livello di dettaglio del film è semplicemente folle. La cosa migliore del film è probabilmente il grande montaggio dei titoli di testa (impostato su The Times They Are A-Changin di Bob Dylan, dal momento che Snyder non ha mai incontrato uno spunto musicale così ovvio che non amava), che ci mostra decenni di storia di supereroi al rallentatore delirante. Altrove, Snyder si prende molta cura nel ricreare il vecchio Gruppo McLaughlin set, o nel mostrare a Lee Iacocca che si fa saltare la testa. Come artigiano, voleva raccontare una storia profondamente coinvolta e renderla con tutta la bellezza visiva che meritava. Snyder ha impiegato risorse incalcolabili per mostrarci il Dr. Manhattan che cammina sulla superficie di Marte, il suo dong che svolazza nella brezza inesistente. Snyder non ha fatto niente e ha ottenuto questo film, che è una specie di miracolo.

Ma da un'altra prospettiva, il Watchmen il film è anche una debacle totale, che fraintende fondamentalmente l'intero punto del libro. Per Moore, gli eroi o sono inefficaci e inutili, o sono temibili fanatici che vogliono distruggere vite. Gli impulsi che producono questi eroi sono cattivi impulsi. Riguardano il dominio. Non c'è niente di bello in loro. Eppure Snyder non può fare a meno di rendere tutto il più bello possibile.



A livello puramente viscerale, le scene di combattimento in Watchmen sono tra i migliori dell'intera storia dei film di supereroi. Snyder inquadra elegantemente quei combattimenti, catturando la loro intricata coreografia in tutta la sua gloria. Si assicura che i successi sembrino davvero dolorosi, e vediamo la violenza mettere a dura prova i corpi umani, qualcosa che i recenti film Marvel non ci danno quasi mai. A volte, Snyder si abbandona a veri e propri lavori di kung-fu, e sembra incredibile. Ma quelle scene d'azione, per quanto emozionanti possano essere, violano totalmente l'intera idea del libro che Snyder ricrea con tanto amore. Moore non ha messo scene d'azione elettrizzanti in Watchmen perché l'azione che descrive è decisamente dannosa. Ma Snyder non può trattenersi.

Annuncio pubblicitario

Consideriamo, ad esempio, il personaggio del Nite Owl. Nel libro, Nite Owl è un riff su molti supereroi del passato, in particolare Batman. È un ragazzo ricco con dirigibili, gadget e tane sotterranee. Moore lo scrive come un pasticcio senza tracce che non è mai fuori di testa. La barzelletta centrale è che questo idiota si è mai ritenuto capace di atti eroici. Ed è principalmente così che Patrick Wilson lo interpreta. Ma nelle scene di combattimento di Snyder, Nite Owl diventa improvvisamente uno spietato spaccaossa.

Il film ha un problema simile con il vigilante psicopatico Rorschach. Jackie Earle Haley fa un ottimo lavoro con Rorschach, dandogli un tocco di Clint Eastwood e un'intensità agghiacciante. Ma nel libro, Rorschach è fondamentalmente una forza del male. Ha il suo codice ed è bravo in quello che fa, ma è anche un fanatico omicida di destra che mette a rischio l'intera razza umana perché non sopporta di prendere una L. Ma quando Snyder dà vita a Rorschach, lo trasforma in un antieroe tosto. Forse è quello che Rorschach era già, ma Snyder ha, semmai, troppo affetto per il personaggio. È troppo legato alla visione di Moore per capire cosa Moore stia davvero cercando di dire.

Annuncio pubblicitario

Ma allora, cosa avrebbe potuto fare di diverso Snyder? nel girare Watchmen in un pezzo d'epoca, rimuove efficacemente l'urgenza che il libro deve aver avuto quando è uscito. ma sarebbe tu fidarsi di Zack Snyder per trovare modi intelligenti e pertinenti per aggiornare la storia di Moore? Snyder apporta alcune piccole modifiche alla storia, ma alcune di queste modifiche, come l'uso di Watchmen come nome effettivo di un superteam, servono solo a rendere il film più stupido. Quindi forse è privo di fantasia da parte di Snyder raccontare pedissequamente una storia che potrebbe non comprendere appieno. Ma forse è anche meglio dell'alternativa. (In questo momento, Damon Lindelof è girando Watchmen in una serie HBO che dovrebbe iniziare l'anno prossimo. Forse avrà più fortuna. Se non altro, avrà il vantaggio di avere il tempo di raccontare la storia. Ai tempi in cui stava cercando di fare il Watchmen film, Terry Gilliam ha capito che avrebbe funzionato meglio come miniserie. Qualcuno finalmente ha ascoltato.)

Oltre all'errore fondamentale dell'intera impresa, c'è così tanto in Watchmen che ancora, quasi un decennio dopo, mi infastidisce a non finire. Alcune delle parole scritte di Moore, in particolare la narrazione hard-boiled di Rorschach, suonano perfettamente ridicole se pronunciate ad alta voce. Alcune delle esibizioni sono decisamente pessime; Ozymandias di Matthew Goode, per esempio, è freddo e remoto dove ha bisogno di essere carismatico. La grande scena di sesso, ambientata su Hallelujah di Leonard Cohen, è davvero esilarante, per cattive ragioni. C'è una sequenza onirica che serve solo a rendere ancora più evidenti i temi ovvi. Il finale rinnovato rende la storia più ordinata, ma è anche molto meno spettacolare. potrei andare avanti.

Eppure sono contento che Watchmen il film esiste. Nonostante tutta la merda che Snyder ha sbagliato in modo così irritante, ha comunque realizzato un'opera di spettacolo lodevolmente grandioso e assurdo. Watchmen perso denaro, ed è incredibile pensare che qualcuno abbia pensato che qualcosa di così strano avesse mai un vero potenziale di successo. Devo immaginare che il film sarebbe stato quasi incomprensibile per chiunque non conoscesse già il libro. E a uno strano livello animale, è stato un brivido totale sedersi in un teatro e vedere questi personaggi resi più grandi della vita su uno schermo cinematografico. Quando sono uscito dal teatro quella sera, ero felice. Qualcuno l'aveva fatto. Qualcuno aveva tirato fuori questa idea ridicola. Ha iniziato a crollare quando ho iniziato a pensarci nel parcheggio, ma quel ronzio rimarrà con me.

Così infruttuoso come Watchmen era, su più di un livello, ancora abbastanza per convincere i poteri forti che Zack Snyder era un autore di supereroi onesto. Quattro anni dopo Watchmen , diretto da Snyder Uomo d'Acciaio ed è diventato essenzialmente la forza trainante visionaria dietro il DC Cinematic Universe. L'intera impresa sembra andare in pezzi mentre scrivo questo, e potresti certamente sostenere che è stato un fallimento. Ci arriveremo abbastanza presto. Ma ancora una volta, è abbastanza facile immaginare cosa stesse pensando la Warner Bros.. Zack Snyder aveva preso questi personaggi di Alan Moore profondamente imperfetti e li aveva trattati come dei. Perché non vedere cosa poteva fare con un personaggio che in realtà avrebbe dovuto essere come un dio?

Annuncio pubblicitario

Altri importanti film di supereroi del 2009: Il 2009 è stato un anno piuttosto di merda per i film di supereroi. Considera l'incredibile orrore di Gavin Hood Le origini di X-Men: Wolverine , un film che ha fatto tutto il possibile per distruggere la gravità che il personaggio di Wolverine aveva costruito. In questi giorni, il film è per lo più ricordato come la corsa a secco di Ryan Reynolds al personaggio di Deadpool, uno che ha sbagliato il personaggio a tal punto da renderlo letteralmente senza bocca entro la fine del film. Ma c'era anche molto altro di sbagliato in questo, incluso il tentativo di Taylor Kitsch di un accento cajun, il tentativo di Will.I.Am di entrare nella recitazione e alcuni dei peggiori effetti speciali ad alto budget che tu abbia mai visto.

In Paul McGuigan's Spingere Chris Evans, un post-Torcia Umana e un pre-Capitano America, Chris Evans si fece strada torvo attraverso una cosmologia profondamente confusa in cui le oscure agenzie governative tentano di controllare troppe varietà diverse di topi da laboratorio superpotenti. (C'è anche un Corey Stoll pre-Yellowjacket, come uno di quegli oscuri agenti del governo.) Spingere potrebbe avere un simpatico vantaggio in Evans, ma ci sono così tante cose nella trama che è totalmente incoerente. Ho provato a guardarlo con la pagina di Wikipedia aperta, e ancora non riuscivo a capire che cazzo stesse succedendo. E non aiuta il fatto che McGuigan scatti tutto su materiale granuloso e tagli tutto caoticamente, puntando al Wong Kar-wai degli anni '90 ma finendo con uno spot Mountain Dew off-brand degli anni '90.

Annuncio pubblicitario

Indie low budget di Peter Stebbings difensore , nel frattempo, è un ingresso rispettabile nel cosa succede se le persone normali provassero a diventare supereroi, scommetto che ci sarebbe un sacco di sottogenere di violenza. Un Woody Harrelson prima di Carnage interpreta un operaio edile mentalmente disturbato e traumatizzato che cerca di diventare un virtuoso vigilante, guidando un cast stranamente impressionante che include anche Sandra Oh, Elias Koteas e Kat Dennings. Il film mira a un oscuro umorismo e per lo più finisce con un oscuro oscuro, ma quegli attori hanno abbastanza presenza per renderlo comunque avvincente e guardabile.

C'era anche uomo di carta , una storia d'amore indipendente di maggio/dicembre con Jeff Daniels e una Emma Stone pre-Mary Jane Watson. Daniels trascorre il film parlando con il supereroe immaginario-amico d'infanzia del titolo, interpretato da Ryan Reynolds, che ha interpretato troppi supereroi per permettermi di continuare a fare la cosa pre/post che ho fatto. E c'era la parodia del supereroe Super Capperi , di cui non avevo mai sentito parlare prima di fare ricerche su questo pezzo e che sembra davvero pessimo.