Tig Notaro sull'animazione del suo cabaret e sul farsi ridere

Insieme a Tig Notaro: Drawn in anteprima il 24 luglio su HBO, abbiamo parlato con il comico e L'esercito dei morti stella

DiDanette Chavez 23/07/21 14:00 Commenti (2) Avvisi

Tig Notaro: Drawn

Immagine: HBO



ned s scuola declassificata

Dopo aver affrontato un nuovo territorio ricco di azione con L'esercito dei morti , Tig Notaro è tornato sul palco, facendo cabaret nello speciale animato della HBO Tig Notaro: Drawn . Il Un Mississippi la creatrice e star ha registrato uno dei suoi spettacoli al Largo di Los Angeles quattro anni fa, con l'intenzione di pubblicarlo come album. Ma, come dice lei L'A.V. Club , ho deciso di fare animazione perché ho avuto le mie barzellette e le mie storie animate in diversi programmi TV o siti web.

Annuncio pubblicitario

Tig Notaro: Drawn non ha la stessa linea passante distinta di Felice di essere qui o Ragazza da ragazzo interrotta , ma è ancora in linea con l'umorismo ironico e le rivelazioni personali di Notaro. La sua narrazione tortuosa è illustrata da diversi stili di animazione, che possono rendere tutto più difficile, sia che si tratti della vista di Notaro e della sua amica che divorano i pasti per placare un parente anziano, o guardando il comico malato che propone a sua moglie e collaboratrice, Stephanie Allyne , mentre nel peggior dolore della sua vita. Abbiamo parlato con Notaro di come è nato lo speciale, delle sue capacità artistiche e se ha mai deciso di farsi ridere con il suo stand-up.


AVC: Hai già visto il risultato finale? Quali sono stati i tuoi primi pensieri su come gli animatori hanno giocato con le storie?



Tig Notaro: Non c'era punto in cui ho finalmente visto lo speciale animato perché ci stavo lavorando per tutto il tempo. Ci stavo lavorando dalla scelta degli artisti ai bozzetti per capire se le orecchie mie o di questa persona dovrebbero essere più grandi? Occhi più piccoli?, sai? Quindi non è che se ne siano andati, l'hanno animato e me l'hanno mostrato. Ho lavorato allo speciale dall'inizio alla fine: ogni piccolo segmento, ogni battuta, ogni scelta del personaggio, i colori. Sono stato molto pratico durante l'intero processo e ho visto lo speciale probabilmente 50 volte, se non di più. Ci stiamo lavorando da molto, molto tempo.

Greg Franklin, il regista, mi ha presentato diversi artisti e mi ha raccontato i suoi pensieri e sentimenti sull'accoppiata a cui stava pensando e a cui stava pensando. Aveva accesso e conoscenza in un modo che io non avevo eccetto per, Oh, mi piace o no?. Quindi, mi ha detto i suoi pensieri e sentimenti dietro, Oh, dovremmo fare questo artista con questa storia perché è come l'infanzia. Aveva solo tutte queste idee diverse e ho sentito che aveva un senso. E inoltre ho praticamente continuato, mi piace questo?

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

AVC: Quando hai promosso lo speciale per la prima volta, hai detto che il cabaret può essere una forma d'arte molto solitaria. Mi chiedevo se potessi ampliare un po' questo aspetto e forse come modella il tuo approccio al lavoro di massa.



TN: Bene, io scrivo le mie battute. Racconto le mie storie. Viaggio da solo la maggior parte del tempo. A volte il mio assistente viene con me, a volte Stephanie si unisce a me, o un vecchio amico che vive in North Carolina viene a uno spettacolo. Ma è praticamente il mio mondo e il mio lavoro. Interagisco con le persone, come dici tu, sul palco con il pubblico o con gli opening act locali, quando sono in giro per la città o se porto con me un opening act. Ma è molto minimale. Anche quando sto facendo uno speciale, è come un tipico spettacolo in piedi, potrei essere seduto in una sala di montaggio con l'editor, o forse sarei a casa e l'editor mi invierà clip e io darò note in merito. Ma ancora una volta, è molto minimale.

Annuncio pubblicitario

Considerando che con questo speciale animato, c'erano così tante persone che ci lavoravano. È stato un processo così diverso trattare così direttamente con così tante persone. Ma è stata anche davvero una grande esperienza e un momento perfetto per farlo, perché ero a casa durante la pandemia e ho avuto quel tempo per dedicarmi allo speciale e per interagire con i diversi produttori, regista, dirigenti e, in una certa misura, , gli artisti.

AVC: Voglio parlare della parte di Kool-Aid Man che apre lo spettacolo, perché è una cosa molto difficile da spiegare a persone che non sono cresciute con quelle pubblicità.

Annuncio pubblicitario

TN: Sì, durante la mia infanzia, guardando la pubblicità, non ci ho pensato molto e solo quando sono diventato adulto ci ho fatto uno scherzo. Non so nemmeno o mi interessa se questo è rilevante, mi ha solo colpito e volevo solo condividerlo con le persone. Ma per coloro che sono a conoscenza del Kool-Aid Man, non solo ha buttato giù il muro, ma doveva aver camminato attraverso un quartiere e nascosto nel cortile di un vicino per arrivare a casa tua o nel tuo cortile. E mi ci sono voluti decenni per rendermi conto di quanto fosse folle.

Rick and Morty cavo interdimensionale 2 allettante destino

AVC: Questa è facilmente una delle mie parti preferite, e mi chiedo, c'è qualcosa di simile, come nel passato o anche nel presente, che sei preoccupato che i tuoi figli non capiranno quando invecchieranno?

Annuncio pubblicitario

TN: Non sapranno mai com'è uscire di casa e andare a giocare nel loro quartiere, purtroppo. Non so se è perché vivo a Los Angeles, voglio dire che non è solo Los Angeles, ma siamo in una città, capisci? Ricordo che avevo cinque anni e uscivo di casa e chissà dove sono andato finché il sole non è tramontato. Non sarebbe mai successo adesso. Non hanno idea di come sia. Sappiamo esattamente dove sono nella nostra casa in ogni secondo. Voglio dire, anche il loro nonno vive con noi, quindi ci sono molti occhi su tutto e tutti.

AVC: Mi ha colpito anche la tua storia di Eddie Van Halen, che è molto divertente e dolce. Come con il Kool-Aid Man, lo premetti dicendo: Questa è una storia che probabilmente è solo per me, come se probabilmente non ci fosse un pubblico previsto per questa storia, e la racconti comunque. In generale, cerchi di assicurarti di avere uno di quei momenti nel tuo stand-up, in cui stai bene con qualcosa che è solo divertente per te?

Annuncio pubblicitario

TN: Non parto consapevolmente cercando di vivere uno di quei momenti, ma se accade, se c'è qualcosa che è solo interessante per me, o solo divertente per me, mi concedo quel momento di condividerlo perché penso anche è interessante. So che se fossi al concerto di un musicista che amo davvero, come Eddie Van Halen, e diciamo che ci andavo solo per tutte le hit. E poi ha detto, so che non l'hai mai sentito e questo non sarà mai su un album, ma ho scritto questa canzone e la suonerò su un pianoforte a coda. Sarei così felice di sentirlo. E penso che vada bene.

Non è che voglio dirottare il mio pubblico con cose che so che non lo faranno ridere o che so che non sono divertenti, ma ne farò solo un'ora. Se ho deciso di farlo, questa è la mia prerogativa. Poi è prerogativa del pubblico acquistare o meno il biglietto. Sii un fan o no. Ma certamente cerco di fare materiale che mi diverta, ma ho un'idea un sacco di volte in cui questo potrebbe non essere il più popolare, ma voglio condividerlo proprio come vorrei che Eddie Van Halen condividesse un pezzo classico che aveva scritto per poi passare a correre con il diavolo.

Annuncio pubblicitario

AVC: Ho visto che stai collaborando con Il New Yorke r e Jason Sudeikis per questo evento virtuale in cui farai un disegno o un fumetto tutto tuo. Sai disegnare? O hai intenzione di prendere una lezione al volo lì?