Teen Titans Go! To The Movies affronta l'intero genere dei supereroi con gioiosa assurdità

DiSam Barsanti 23/07/18 12:30 Commenti (121)

Immagine: Warner Bros.

Recensioni B +

Teen Titans Go! Al cinema

registi

Aaron Horvath, Peter Rida Michail



Tempo di esecuzione

88 minuti

Valutazione

PG

Lingua

inglese



Lancio

Scott Menville, Will Arnett, Kristen Bell, Greg Cipes, Khary Payton, Hynden Walch, Tara Strong

Disponibilità

Teatri ovunque 27 luglio

Annuncio pubblicitario

Il film Lego Batman , l'esteso riff dell'anno scorso sull'eredità del Cavaliere Oscuro, ha suscitato molte risate prendendo in giro i cattivi più sciocchi di Batman e i numerosi film su di lui. Nel suo nucleo, tuttavia, era ancora solo un film di supereroi molto strano. Teen Titans Go! Al cinema , d'altra parte, è più un'assurda parodia di genere che riguarda i supereroi, come Cammina duro: la storia di Dewey Cox ma con più mantelli e solo un po' meno canto.



Basato su Cartoon Network Teen Titans Go! cartone animato, che ha fatto infuriare i fan dei fumetti che prendono le cose troppo sul serio dal 2013, Al cinema stabilisce il suo tono entro i primi cinque secondi: il drammatico logo DC Entertainment che apre film come Lega della Giustizia viene sostituito con una versione a cartone animato, seguita da un riff sul logo originale dei Marvel Studios che sostituisce l'arte dal vecchio Giovani Titani i fumetti. Andare al cinema è per i bambini a cui piacciono i colori vivaci e l'umorismo stravagante, certo, ma è anche indirizzato direttamente al tipo di nerd di supereroi che catturerebbe un riferimento del genere.

Il film si apre con un gigantesco mostro di palloncini che attacca una città, uno scontro che inizia a uscire dai binari quando scambia i Titani per la Justice League e poi, dopo aver notato che continuano a fare battute, i Guardiani della Galassia. Mentre i Titani scoppiano in un rap sulle loro identità, la vera Justice League (doppiata da Lil Yachty, Halsey e Nicolas Cage) si presenta e salva la situazione mentre si dirige alla premiere dell'ultimo Batman film. I Titani si intrufolano nell'evento, ma Robin (Scott Menville) se ne va con il cuore spezzato dopo aver visto i trailer e aver realizzato che la Batmobile sta per ottenere uno spin-off da solista prima di lui.

Il resto dei Titani—Raven (Tara Strong), Beast Boy (Greg Cipes), Starfire (Hynden Walch) e Cyborg (Khary Payton)—convincono Robin ad andare a Hollywood e chiedere a un regista di spicco (Kristen Bell) di regalagli un film, dando il via alla vera trama e preparando quello che potrebbe essere il cameo di Stan Lee più allegramente e allegramente insottile di tutti i tempi. I Titani hanno bisogno di una nemesi per ottenere un film, però, ed è qui che Slade (Will Arnett, facendo una leggera variazione sul suo Lego Batman voce) arriva. I Titani continuano a scambiarlo per Deadpool, il che ha senso perché il suo alter ego da supercriminale, Deathstroke, è stato una palese ispirazione per il personaggio Marvel. È il perfetto partner stravagante per la squadra: un mercenario che riesce a superarli in astuzia con semplici illusioni e una versione adatta alle famiglie del trucco con la matita del Joker di Il Cavaliere Oscuro .

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Teen Titans Go! Al cinema

Foto: Warner Bros.

L'obiettivo finale di Slade è conquistare il mondo usando film di supereroi che controllano la mente, ma questo non è certo Watchmen -come decostruzione del genere. Nessuno se ne andrà chiedendosi se i film di supereroi siano tutt'altro che fantastici, e anche se questo significa Al cinema perde un'occasione per fare a pezzi le convenzioni di genere come cammina duro fatto, i Titani danno il meglio di sé quando fanno battute più che possono. Un diversivo esteso coinvolge gli eroi che decidono che sarebbe più facile per loro ottenere un film se non ci fossero altri supereroi, quindi tornano indietro nel tempo per annullare ogni retroscena. Quando inevitabilmente ciò non funziona come volevano, i Titani devono ripristinare la tragica origine di tutti, rendendo questa l'unica volta nella lunga storia cinematografica dell'omicidio di Thomas e Martha Wayne che il momento viene interpretato come uno scherzo.

Annuncio pubblicitario

La più grande forza di Andare al cinema è che rispetta abbastanza i ragazzi del pubblico da lasciare che gag come quella atterrano senza sottovalutare quanto siano assurde. C'è un numero musicale con immagini ispirate a Lisa Frank e una tigre che canta (interpretata da Michael Bolton) che termina con i Titani che colpiscono la tigre con la loro auto. C'è anche un impressionante Re Leone omaggio che vede Flash che mangia erba e varie Lanterne Verdi che corrono come gazzelle. Non raggiunge mai le vette anti-umorismo dello show televisivo, che aveva un episodio interamente dedicato a imparare come funziona l'affitto di proprietà, ma è solo una sfortunata realtà del settore che un film come questo debba avere una vera trama e non può essere tutto riferimenti a Superman con i baffi .