La dieta di Santa Clarita pone alcune domande di grande respiro in una solida terza stagione

DiAndrea Airone 29/03/19 22:00 Commenti (73)

Drew Barrymore e Timothy Olyphant recitano in Santa Clarita Diet

Foto: Saeed Adyani (Netflix)



Gli Hammonds sono tornati Dieta Santa Clarita terza stagione e portano con sé una serie di volti familiari (e un paio di nuovi) mentre cercano di destreggiarsi tra il caos quotidiano dei non morti che vivono con alcune rivelazioni di grande respiro che finora non avevano avuto molto tempo da considerare. Il risultato finale è una terza puntata a volte divertente, a volte commovente, ma sempre divertente.

Annuncio pubblicitario

La terza stagione inizia subito dopo il miracolo di Sheila (Drew Barrymore) nel deserto che ha portato la vicesceriffo Anne (Natalie Morales) a iniziare ad adorare la nostra eroina non morta come uno strumento di Dio. È stato un modo intelligente per concludere il problema di Anne nella seconda stagione, ma ovviamente ora non è così semplice come Anne decide che Sheila è una santa crociata e la lascia sola a colpire i cattivi.

Recensioni Dieta Santa Clarita Recensioni Dieta Santa Clarita

Dieta Santa Clarita

B + B +

Dieta Santa Clarita

Creato da

Victor Fresco



Protagonista

Drew Barrymore, Timothy Olyphant, Liv Hewson, Skyler Gisondo

anteprime

Venerdì 29 marzo su Netflix

Formato

Commedia horror di mezz'ora; sei episodi guardati per la revisione



Il nuovo problema di Anne è che è passata dall'essere sempre più sospettosa nei confronti di Sheila e Joel (Timothy Olyphant) all'essere una discepola di Sheila, il che porta con sé tutta una serie di altri problemi, anche se ci sono alcuni vantaggi nell'avere un vice sceriffo come il tuo più grande fan. Nel frattempo, Joel è impegnato con la ricomparsa di Ron (Jonathan Slavin), il suo amico dell'unità psichiatrica che vuole che Sheila lo trasformi come non morto, e Abby (Liv Hewson) ed Eric (Skyler Gisondo) sono all'altezza dei loro occhi nel loro propri problemi quando l'FBI viene chiamato per indagare sull'esplosione nel sito di fracking.

A complicare le cose ci sono i Cavalieri di Serbia che stanno ancora cercando di uccidere Sheila, oltre a un nuovo cattivo nella forma di Poplavic (Goran Visnjic), un membro del consolato serbo il cui piano esatto e le cui motivazioni sono tenute nascoste per la maggior parte della stagione. Gli Hammonds stanno anche cercando di far decollare la loro attività immobiliare in erba, che è un thread di cui lo spettacolo non si dimentica. Permette alcune grandi scene con gli agenti immobiliari rivali Chris e Christa (Joel McHale e Maggie Lawson) e Gary the Head (ex Nathan Fillion, ora doppiato da Alan Tudyk), che trova un nuovo scopo nella vita grazie a Hammond Realty.

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Foto: Saeed Adyani (Netflix)

Nel complesso, è molto simile alle prime due stagioni: gli Hammonds stanno affrontando minacce e crisi su più fronti, mettendo alla prova i loro legami familiari. La somiglianza con le prime due stagioni non è necessariamente negativa perché se stai guardando la terza stagione, ovviamente ti sono piaciute abbastanza le prime due stagioni per restare nello show. Ciò che la terza stagione aggiunge che fa sembrare lo show un po' più profondo rispetto alle prime due stagioni sono alcune domande di grande respiro. Grazie alla sceneggiatura e alle interpretazioni di Barrymore e Olyphant, il matrimonio di Sheila e Joel è sempre stato dei migliori in TV; i problemi della vita reale che hanno dovuto affrontare hanno ricevuto un tocco fresco e comico da questa premessa soprannaturale. Ma nella terza stagione, affrontano quello che potrebbe essere il loro primo vero test quando si rendono conto che Sheila vivrà per sempre e Joel no.

Annuncio pubblicitario

Ora, è facile lamentarsi di come ci sia voluto così tanto tempo per arrivare a questa realizzazione finché non ricordi che è passato solo un mese da quando Sheila si è trasformata e da allora hanno avuto le mani un po' occupate. Quindi, quando questo arriva a casa per gli Hammonds, Joel si trova improvvisamente di fronte a una grande decisione: diventare non morto come sua moglie o invecchiare e morire (a condizione che possano sopravvivere abbastanza a lungo da permettere a Joel di invecchiare). Sheila sente che dovrebbe essere un gioco da ragazzi per Joel, e la parte sul voler stare con Sheila per sempre è un gioco da ragazzi. Ma Joel ha anche alcune legittime preoccupazioni sulla trasformazione - cosa farà a lui e alla sua personalità? - e se lui e Sheila possono effettivamente stare insieme per l'eternità. Pone alcune profonde preoccupazioni sulla natura dell'amore e Sheila inizia a capire la sua esitazione, anche se ferisce ancora i suoi sentimenti. Quella tensione potrebbe essere il problema più grande che il loro matrimonio ha affrontato finora ed è bello vederli alle prese con un problema così grande.

Liv Hewson e Skyler Gisondo

Foto: Saeed Adyani (Netflix)

Annuncio pubblicitario

Anche gli Hammond si trovano ancora alle prese con come fare da genitore ad Abby nel bel mezzo di nuove vite; sta diventando sempre più ovvio che devono mandarla via o farla entrare fino in fondo. Questa soluzione a metà ha messo Abby in serio pericolo, lasciandola anche sola a cacciarsi nei suoi guai. La terza stagione costringe finalmente gli Hammond ad affrontare la realtà di quanto Abby sia caduta nel dimenticatoio da quando Sheila si è trasformata. Trovano una soluzione interessante per mantenere Abby coinvolta che dovrebbe anche aiutare a tenerla al sicuro: la linea di fondo è che entrambe le situazioni danno allo show un po' di materiale carnoso da esplorare, che è una solida aggiunta al caos quotidiano. In combinazione con una scrittura nitida e affidabile e il tempismo comico degli attori, il tutto rende uno spettacolo immensamente guardabile, anche nella sua terza stagione.