Il finale di Red Dead Redemption 2 vale l'attesa

Schermata di Red Dead Redemption 2: RockstarDiClayton Purdom 19/11/18 20:00 Commenti (150)

Questo articolo discute la fine di Red Dead Redemption e Red Dead Redemption 2 .

Forse è vero che solo il 10 percento delle persone che hanno giocato Red Dead Redemption completato, ma tutti sanno come va a finire. John Marston, il tuo rastrello di cowpoke dalla voce grave, torna a una vita bucolica nella fattoria dopo essersi vendicato sulla diaspora olandese di Van Der Linde. Fa le faccende domestiche, raduna i cavalli e si lega a suo figlio, prima che arrivi un esercito di uomini di legge e gli spari a morte. Marston barcolla, gli spara della merda, poi cade verso la morte. Passano gli anni. Suo figlio, guardando la tomba di suo padre, diventa un uomo, guardando la tomba di sua madre proprio accanto ad essa. Si dirige verso la campagna per annusare la posizione dell'uomo anziano che ha ucciso suo padre. In una tranquilla riva del fiume uccide la vecchia folaga: la vendetta è stata raggiunta e una nuova vita di violenza è iniziata sul serio.



Annuncio pubblicitario

I giochi ad alto budget non fanno cose del genere: svolte a sinistra strutturalmente ambiziose, con passaggi di tempi di inattività e persino noia totale per ottenere un punto più potente. Red Dead Redemption 2 sarebbe sempre vissuto all'ombra del suo acclamato predecessore, in particolare facendo un salto indietro nel tempo e resuscitando Marston. La sua faccia sfregiata fa capolino dalla maggior parte del marketing del gioco e sorge all'inizio del gioco stesso, un vecchio amico che ti porta in un nuovo paesaggio minaccioso. Il nuovo protagonista Arthur Morgan non è neanche lontanamente attraente come Marston, ma il gioco sembra profondamente consapevole di questo. È uno sfigato con una pistola che gli altri usano per i propri scopi. Si rammarica della sua vita violenta, del suo amore perduto, dell'inutilità di tutto questo spargimento di sangue. Quando scegli la più egoista delle due opzioni, come il gioco a volte ti consente di fare, non c'è nessuna delle deliziose cattiverie che i precedenti protagonisti di Rockstar hanno apprezzato, ma solo vari gusti di rimpianto. Morgan geme stancamente mentre si rifiuta di aiutare, una nebbia scura e ambientale che si insinua dagli altoparlanti.



Arthur Morgan, ben rasato

Schermata: Rockstar



E quindi: certo Arthur Morgan muore alla fine. Vedi la sua morte venire da un miglio di distanza, e non solo perché sapevi che la stella del primo gioco è morta, ma perché ha contratto la tubercolosi a metà e gli è stato detto che morirà presto. Succede sullo schermo. Questo non è tematico, ma biologico e lento, come tutto in questo gioco. Non stai andando giù con le pistole in fiamme, ma i polmoni che urlano, il corpo che si lacera internamente. Quando le missioni finiscono nei giochi Rockstar, in genere riprendi il controllo del tuo personaggio guardando da una vista panoramica o alzandoti e allungandoti prima di un nuovo giorno. Entro il Red Dead Redemption 2 , Morgan può essere trovato crollato sulle rocce, ansimando umido per minuti alla volta. I tuoi partner non si fidano nemmeno di te per portare a termine alcune delle missioni finali del gioco. Durante l'ultimo dei conflitti regionali nidificati che servono a prolungare la durata del gioco, Morgan brontola con Dutch sull'inutilità della missione. Perché siamo pari? facendo questo? supplica, caricando i suoi fucili e cavalcando ancora una volta nella mischia.

C'è qualcosa di oscuramente consapevole in tutto questo, un pistolero dei videogiochi che cresce fino a detestare il ciclo infinito di violenza in cui è catturato. Ovviamente, questa non è una novità nei giochi, un mezzo che ha scoperto la postmodernità ammiccante all'inizio del suo sviluppo e da allora non è stato in grado di smettere di coinvolgere timidamente il giocatore nel suo spargimento di sangue sfrenato. BioShock 'S quest giver notoriamente rivelato il giocatore come un automa, che esegue allegramente gli ordini; Operazioni speciali: la linea sollevata generosamente da Conrad, la sua testo della schermata di caricamento diventando gradualmente caustico e senziente (ti senti già un eroe?). Ci sono dozzine di questi esempi. Red Dead il marchio di postmodernità di 's funziona meglio della maggior parte, in parte perché non è così soddisfatto di sé; di nuovo, stai morendo di tubercolosi per la maggior parte di questo gioco. È un risoluto abbattimento, e quando Morgan muore, a faccia in giù nel fango o guardando il tramonto, a seconda di quanto schifo di persona lo hai interpretato, provi un senso di sollievo. Era in un atroce dolore emotivo, e tu lo sentivi, e ora, almeno, è finita.

Annuncio pubblicitario

Red Dead Redemption 2 , come molti videogiochi autocritici, vuole avere entrambe le cose; le pistole sono divertenti da sparare e Arthur odia sempre più farlo, fino a quando non ce la fa più. Come l'originale Red Dead , si conclude con un epilogo di Marston nel suo ranch, che munge le mucche e martella i pali di recinzione in una sequenza lirica e audacemente sperimentale di editing di videogiochi. Non è ambiguo il fatto che la vita felice di Marston sia la redenzione per cui Morgan è morto. La bellezza della terra, e la libertà di cui gode Marston al suo interno, è il tipo di eternità che gli è stata negata nel primo gioco. Sfortuna per Morgan, però. La sua perdita è assoluta; sussurra addio al suo cavallo poco prima di morire, il momento più tenero di un gioco pieno di loro. Si potrebbe immaginare un terzo gioco che torna indietro nel tempo, introducendo un nuovo protagonista condannato e terminando con Morgan di nuovo vivo in un mondo aperto più luminoso e più ampio, il ciclo di redenzione e punizione che continua senza sosta.



Red Dead Redemption 2

Schermata: Rockstar

Sembra carino per tutti tranne che per i protagonisti, che presumibilmente sarebbero intrappolati in luoghi sempre più grandi e belli e soggetti a morti sempre più lunghe e brutali. Se solo il 10 percento dei giocatori avesse superato le 18 ore di Red Dead Redemption , quanti sopporteranno le 50 ore di Red Dead Redemption 2 ? È un gioco più semplice e fa penzolare una carota infernale per farti muovere: la promessa di un vasto nuovo tratto di terra da esplorare, che si sovrappone a gran parte della campagna del primo gioco. Ma è anche più lento della melassa a nord di Ambarino, e richiede un approccio meditativo al gioco, la volontà di affondare in una serata e di uscire solo con una pelle di qualità decente per dimostrarlo. La trama spazia dall'opera, stregone -esque alti, in particolare la prima saga della faida Gray-Brathwaite, a bassi che ti fanno sentire acutamente il disprezzo di Morgan per il suo mestiere.