La Pixar ha preso coscienza di sé in Cars 3, un film letteralmente sul tutto esaurito

Schermata: Cars 3DiRandall Colburn 18/06/20 22:00 Commenti (55)

Ogni volta che perdi, danneggi il marchio. È il migliore di Auto 3 e il peggio in una sola riga.

Il secondo sequel del 2006 Automobili è meglio di la seconda voce , ma solo per aver spinto fuori dal posto di guida la grata Mater di Larry The Cable Guy. Saetta McQueen di Owen Wilson prende nuovamente il comando, questa volta nei panni di un pilota che invecchia per paura di essere lasciato nella polvere da una carovana di modelli millennial in corsa. Quello che segue è un riff adatto ai bambini su a Rocky sequel, uno che raddoppia il desiderio del suo predecessore per i giorni delle corse di un tempo, descrivendo la prossima generazione come bulli troppo sicuri di sé e dipendenti dalla tecnologia. In termini di franchising Pixar, il Automobili serie rimane Pippo a Storia di un giocattolo è galante.



Annuncio pubblicitario

Ancora Auto 3 , stranamente, è l'unico Automobili film per virare nell'orbita di ciò che rende il Storia di un giocattolo franchising così commovente. Quando Sterling, l'auto sportiva miliardaria doppiata da Nathan Fillion, sostiene Lightning, solo per rivelare che è meno interessato a sostenere la sua carriera agonistica che a concedere in licenza la sua immagine, Lightning si trova in un dilemma esistenziale. Non ho mai pensato a me stesso come a un marchio, dice, guardando con diffidenza il disordine di paraspruzzi, McGrill e secchi di polvere proteica che portano la sua faccia.



Come Buzz e Woody prima di lui, Lightning è costretto a considerare come appare la vita una volta che ha superato la sua utilità. Cosa fa un'auto da corsa quando non può più correre? E chi decide quando hai tagliato il traguardo per l'ultima volta? L'idea che sia non tu è pesante, e uno dei momenti più toccanti del sequel arriva quando Cal Weathers (Kyle Petty) dice solennemente che i giovani ti diranno quando è il momento di smettere. E lo fanno, con Jackson Storm (Armie Hammer) che guida i fischi contro Lightning. E così fa Sterling, che sottolinea l'impatto di ogni perdita sul marchio. Lightning, che crede che le corse siano la ricompensa, deve scegliere tra la sua felicità e il valore della sua eredità. Deve scegliere se vendere o meno.

L'ironia è che, nonostante tutte le preoccupazioni del film sull'autenticità, il Automobili franchising è facilmente il più commerciale della Pixar, i cali nella sua qualità sono stati correlati con un aumento di sequel, spin-off TV e l'adiacente Piani film , nessuno dei quali ha fatto molto per il marchio Pixar di animazione intelligente e innovativa. Dalle loro trame prese in prestito alle loro ampie caratterizzazioni, i Automobili i film sono gli unici nel destino dello studio a sentirsi come se stessero assecondando il loro pubblico giovane, come se fossero stati costruiti interamente da un focus group.



Annuncio pubblicitario
Toy Story 3 ha salutato il pubblico originale della serie e ne ha dato il benvenuto a uno nuovo

Per un franchise che ha offerto solo quattro puntate nel corso di un quarto di secolo, Toy...

Leggi di più

Certo, c'è un'autoconsapevolezza cotta nella difficile situazione di Lightning. La gamma di prodotti è un cenno sfacciato alla natura giocattolo del franchise, e l'impegno di Lightning nelle corse reali di fronte alla monetizzazione di massa potrebbe essere letto caritatevolmente come una promessa, per quanto vuota, per onorare le radici del franchise. Ma ciò che risuona di più è una persistente insicurezza, e non solo nel torcersi le mani sulla prossima generazione. Automobili Il cattivo Chick Hicks (Bob Peterson, subentrato a Michael Keaton), qui reinventato come un caustico presentatore sportivo, sembra la manifestazione di un critico bilioso nella sua frequente antagonizzazione di Lightning. E quando Lightning tagga il suo giovane allenatore, Cruz (Cristela Alonzo), durante la gara finale, a significare un passaggio del testimone, è facile leggere le preoccupazioni di Sterling per il marchio come un'ansia della vita reale. Il pubblico accetterà un nuovo protagonista? Auto 3 si sente, a volte, consumato dalla sua percezione. La Pixar sa come Automobili si inserisce nella sua opera e non sembra troppo a suo agio.