Parte 7: 1996: Layne Staley e Bradley Nowell sono i morti viventi

DiSteven Hyden 1/11/11 12:00 PM Commenti (468)

Chi non vorrebbe andare a un concerto per ascoltare le proprie canzoni preferite, indipendentemente da chi le canta o le suona? Ascoltare la musica che ami ascoltare è divertente, punto. —Rome Ramirez, sulla sostituzione di Bradley Nowell come nuovo cantante dei Sublime

bruce lee c'era una volta a hollywood

Quindi cantate proprio come lui, stronzi/Non lo offenderà/Solo me/Perché è morto.—Pearl Jam, 20/4/02, scritto per Layne Staley



Annuncio pubblicitario

Secondo Le liste del libro del rock di Dave Marsh e Kevin Stein (1981 ed.), la morte più spettacolare nella storia del rock ha posto fine alla vita del cantante Johnny Ace, il cui più grande successo, Promettendo il mio amore , è salito in cima alla Tabellone Rhythm and Blues chart circa due mesi dopo la sua prematura scomparsa il giorno di Natale del 1954. Le liste del libro del rock ha dato alla morte di Ace la distinzione più spettacolare basata su un'informazione errata, ripetendo la leggenda secondo cui l'oscuro ballerino si è suicidato durante una partita alla roulette russa giocata nel backstage al City Auditorium di Houston tra gli spettacoli delle vacanze con Big Mama Thornton. Un testimonianza oculare del bassista di Thornton Curtis Tillman contraddice questa storia. Tillman ha affermato che Ace aveva bevuto molto e scherzato quando ha preso in mano la pistola. Va bene! La pistola non è carica, vedi?' Tillman ha ricordato che Ace ha detto mentre glielo puntava alla testa e, con un sorriso, premeva il grilletto.

Eliminare la roulette russa dall'equazione rende la morte di Ace meno spettacolare? Certamente cambia la lista: il chitarrista Terry Kath della band jazz-rock MOR Chicago (così come la città di Chicago) è morto in circostanze simili nel 1978, impugnando una pistola che pensava fosse scaricata alla sua testa e uccidendosi per errore davanti al suo moglie e uno dei membri della sua troupe teatrale. La morte di Kath è stata un bene solo per il numero 5 nella lista di Marsh e Stein. Una versione aggiornata di Le liste del libro del rock sarebbe probabilmente sormontato da Dimebag Darrell Abbott, l'ex chitarrista dei Pantera che è stato ucciso sul palco da un fan impazzito durante un'esibizione con la sua band Damageplan l'8 dicembre 2004 all'Alrosa Villa di Columbus, Ohio. In seguito è stato riferito che il tiratore credeva che Pantera stesse leggendo la sua mente, il che suggerisce che il famoso affabile Abbott fosse forse troppo bravo a connettersi con i fan.

Molto più in basso nella lista delle morti rock più spettacolari c'è Layne Staley diAlice in catene. Potrebbe essere la morte rock meno spettacolare di tutti i tempi, nel senso che non ha sorpreso assolutamente nessuno, incluso lo stesso Staley. Il batterista degli Alice In Chains Sean Kinney ha detto a Greg Prato nel libro Il grunge è morto: la storia orale della musica rock di Seattle che Staley si era da tempo rassegnato alla morte prematura: Layne mi ha detto chiaramente: 'Non tornerò mai più. Non smetterò di drogarmi. Morirò così, ecco.' Per anni Kinney aveva provato a contattare Staley tre volte a settimana, per telefono o, quando era in città, urlando alla finestra del suo anonimo condominio di Seattle. Ma Staley non voleva vedere né parlare con il suo compagno di band. Al momento della sua morte nel 2002, né Kinney né il chitarrista degli AIC Jerry Cantrell avevano parlato con Staley per più di due anni.



Come raccontato da Rick Anderson di Seattle settimanale , il corpo di Staley è stato trovato seduto in posizione eretta sul divano, i suoi resti illuminati da un televisore tremolante in una stanza altrimenti buia. Era morto da due settimane; la soffiata che qualcosa non andava è arrivata non da familiari o amici preoccupati, ma dai contabili di Staley, che hanno notato che non aveva speso soldi da diversi giorni. Il giorno della sua morte è stato stimato essere il 5 aprile, esattamente otto anni dopo il suicidio di Cobain. Il metodo di Staley per uccidersi era più lento e doloroso, ma alla fine non per questo meno efficace. Un rigido cocktail di droghe composto da cocaina, codeina e morfina stava sferragliando intorno al suo corpo devastato di 86 libbre. Teneva in mano una siringa carica di una nuova scorta di eroina; un ago usato giaceva ai suoi piedi. Due pipe da crack erano in attesa sul suo tavolino e molti altri aghi usati sono stati scoperti quando il suo corpo è stato spostato. Staley non era il tipo da proteggere le sue scommesse quando si trattava di chiamare la sua morte correlata alla droga.

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Per chiunque avesse una conoscenza passeggera della vita e della musica di Staley, la sua rovina si è rivelata il peggior tipo di finale: sgradevole, deprimente e fin troppo prevedibile. Se fosse stato un romanzo, un buon editore avrebbe tagliato tutto il materiale monotono su Staley rinchiuso per anni nel suo appartamento, così malato che ha costretto il suo corpo di trafficanti a portare la droga alla sua porta di casa, e ha finito la storia più da vicino al 1996, l'anno in cui si allontanò ufficiosamente dal mondo e dagli Alice In Chains, allora una delle più grandi band hard-rock del paese.

Coloro che conoscevano personalmente Staley sembrano concordare sul fatto che sia morto più o meno in spirito quando la sua fidanzata di lunga data, Demri Parrott, ha ceduto all'endocardite batterica derivante dal suo stesso uso di droghe nell'ottobre 1996. Staley e Parrott non erano più insieme quando è morta ; poiché le mancava il conto in banca da rockstar di Staley, Parrott è stata ridotta a vivere una morte da drogata convenzionale, alla fine si è prostituita per guadagnare soldi con la droga. Ma la perdita lo schiacciava ancora. Nello stesso anno, gli Alice In Chains hanno suonato i loro spettacoli finali con Staley, esibendosi su MTV Unplugged ad aprile, il primo concerto della band in tre anni, e diverse date con i nuovi riunitiBacio, terminando con un concerto a Kansas City il 3 luglio 1996.



Due anni dopo, gli Alice In Chains si sono riuniti brevemente per registrare le canzoni Get Born Again e Died per un cofanetto. Ma per quanto riguardava il pubblico, Staley ha vissuto il resto della sua esistenza condannata come il fantasma del pessimo passato del grunge. Cominciarono a circolare voci secondo cui aveva perso un braccio a causa della cancrena. Nelle rare occasioni in cui si avventurava fuori casa, dove si rimpinzava di videogiochi ogni volta che non si rimpinzava di droghe, Staley faceva una figura dura: gli ascessi gli coprivano le braccia e aveva perso la maggior parte dei denti. Sembrava una versione di se stesso di 80 anni, ha detto a Prato il giornalista musicale di Seattle Jeff Gilbert. La sua pelle era grigia, cerchi scuri sotto gli occhi. Aveva già perso un dito o due a causa del collasso delle vene e non aveva abbastanza circolazione nelle mani... Ricordo di averlo visto da lontano e ho pensato: 'Questo è il più vecchio punk rocker che abbia mai visto'.

Annuncio pubblicitario

Torniamo indietro di circa 15 anni e Staley è una persona drammaticamente diversa, più felice e più amica dello spandex. Cantrell richiamato a Charles R. Cross di Rolling Stone come ha incontrato il suo cantante principale: è una festa di Seattle, e Staley è in piedi nel mezzo di tutto, i suoi capelli tinti di un brillante rosa glam-rock e presi in giro con una molletta in cima alla sua piccola struttura. Al suo fianco ci sono due belle donne, che lo guardano adoranti. È il 1987 e Staley sa come percorrere la strada della giornata, impettito sul palco in abiti di raso celeste e trasudando carisma da cazzone.Pearl Jamil chitarrista Mike McCready ricordava che questa versione di Staley era divertente e lucida, e senza dubbio non era riluttante a diventare una star.

Quando Staley era diventata una star, aveva barattato la spavalderia del glam dai capelli gonfi con la sporcizia grondante di Alice In Chains. Il debutto della band nel 1990, Lifting facciale , è diventato disco di platino in gran parte grazie al popolare singolo Man In The Box, che esponeva succintamente i temi dei futuri dischi degli Alice In Chains nella primissima riga: Staley era un uomo intrappolato, sepolto nella sua stessa merda, e mentre era se stesso -abbastanza consapevole da riconoscerlo, era impotente a sollevarsi.

Annuncio pubblicitario

Questa idea è stata esplorata a un livello quasi nauseante nel 1992 Sporco , una raccolta inesorabilmente cupa di canzoni su come le persone non dovrebbero mai, sempre sparare all'eroina. Parte di ciò che rende Sporco un risultato artistico impressionante è che gran parte dell'album è stato scritto o co-scritto da Cantrell, che ha eseguito una sorta di songwriting metodo infondendo la disperazione e la disperazione gutturale di un drogato anche in canzoni che non affrontano direttamente la dipendenza. Il singolo Down In A Hole è un'espressione sofferta di perdita romantica che è diventata una metafora del desiderio chimico nelle mani di Staley. Rooster è uno studio inquietante sul personaggio sul padre di Cantrell che combatte i demoni della guerra del Vietnam, ma si applica anche al conflitto prolungato e invincibile di Staley. In tutto, il lavoro di chitarra eccentrico di Cantrell, esplosivo nell'intestino, funge da nauseante contrappunto all'ululato di Staley che cammina come un morto. Questo matrimonio di suono e furia unisce Sporco come un concetto giustificatamente sgradevole di immenso (e immensamente disgustoso) potere. Dall'inizio di Sporco , sei intrappolato nella pelle di Staley e per i prossimi 50 minuti non avrai scampo. L'apertura dell'album Them Bones ti dà il benvenuto con le urla di un uomo che viene bruciato vivo, e da lì diventa solo più brutale.

La canzone più inquietante su Sporco è Junkhead, co-scritto da Staley e Cantrell. Su un riff metal-blues tortuosamente lento, Staley denuncia la norma ipocrita, eseguendo i loro noiosi esercizi, e si impegna a consumare qualsiasi droga a sua disposizione. Soldi, status, niente per me, canta Staley, anche se non è del tutto vero: sono i soldi e lo status che gli permettono di vivere in questo modo. Nel ritornello impennato, Staley si armonizza con Cantrell su linee che scandiscono il catch-22 che ha definito i suoi ultimi anni: qual è la mia droga preferita? Bene, cos'hai? Non vado in rovina, e lo faccio molto. Anche se la sua abitudine teneva gli Alice In Chains fuori strada e fuori dallo studio, Staley aveva ancora abbastanza soldi per assicurarsi di avere sempre una scorta costante delle sostanze che bramava. Era in un buco così profondo che non poteva sperare di toccare il fondo. Gli ascoltatori meno comprensivi potrebbero liquidare Junkhead come il vuoto lamento di un drogato di rockstar, ma Staley non cercava pietà. Stava riferendo della sua stessa dissoluzione in corso, dando il gioco alla sua anima che gli veniva strappata via. Come atto di giornalismo in prima persona dalle profondità dell'inferno, Sporco ha pochi eguali nella storia del rock.

La specificità di Sporco è ciò che rende l'album così commovente, ed è l'attributo più ovvio che separa gli Alice In Chains dalla legione di band emerse per prendere il suo posto dopo che Staley è scivolato nel letargo permanente dell'eroina. Insieme ai Pearl Jam, gli Alice In Chains sono stati un'influenza primaria dell'era grunge sulle band post-grunge che hanno governato la radio rock moderna dalla fine degli anni '90 in poi. Sporco , in particolare, divenne un importante punto di riferimento. Quando [ Sporco ] è uscito, la cosa non ha lasciato il mio lettore CD,godsmackla cantante Sully Erna ha detto a Cross in Rolling Stone . Non ho mai sentito la voce di qualcuno colpire il nastro in quel modo. È il motivo per cui ho iniziato a cantare.

Annuncio pubblicitario

Sporco ti collega alla routine quotidiana della vita di un tossicodipendente; anche se non ti connetti con il record, non puoi comunque fare a meno di sentire un dolore sordo nelle tue ossa e il pungiglione della malattia rancida nelle tue narici. Non si ottiene la stessa singolare esperienza ascoltando Godsmack (che ha preso il nome da a Sporco traccia),macchia, oRitenere, che ha adottato la superficialità dei segnali sonori e tematici degli Alice In Chains e li ha riconfigurati in un plop-metal intercambiabile angosciante e tonante. Per citare il titolo di un album degli Staind, l'eredità di Sporco è colorato da 14 sfumature di grigio. Tuttavia, gli Alice In Chains sono sopravvissuti come poche band del suo tempo, e anche nella morte Staley è ancora tra i cantanti più vitali che probabilmente ascolterai sulla stazione locale di rock moderno.

daniel radcliffe taumaturghi

I suoni simili a Staley sono diventati così comuni negli anni dopo il suo ritiro pubblico e la morte che era forse inevitabile che uno di loro finisse per sostituirlo nella sua band. Nel 2009 esce Alice In Chains Il nero lascia il posto al blu , il suo primo album di materiale originale in 14 anni. Nello slot di Staley c'era William DuVall, che ha cantato nella band post-AIC di Cantrell e si è seduto con Alice quando la band si è riunita per la prima volta nel 2006 per un concerto di beneficenza. Gli Alice In Chains 2.0 sono diventati una band con due cantanti solisti, con Cantrell che duettava spesso con DuVall o si faceva la voce solista. Questo in realtà non è molto diverso dal suono di Alice In Chains 1.0, che era immerso nelle armonie non morte del Southern-rock di Staley e Cantrell. La differenza su Il nero lascia il posto al blu era, come suggerisce il titolo, un cambiamento di prospettiva. Penso che ci sia sempre stato un po' di elemento di viaggio della morte [e un] elemento di sopravvissuto, ha detto DuVall Rolling Stone . Penso che forse la percentuale sia stata un po' invertita [nel nuovo album]. Dove alcuni dei record avrebbero potuto essere di più Scarface , questo è di più Redenzione di Shawshank .

Annuncio pubblicitario

Data la perdita di Staley e il ritardo tra i record, Il nero lascia il posto al blu non aveva il diritto di essere buono. Ma è un'aggiunta sorprendentemente decente al canone di Alice In Chains. Non èAC/DCruggendo di nuovo in vita con Brian Johnson acceso Indietro nel buio , ma non è nemmeno l'imbarazzo che sembrava destinato a essere. Anche se DuVall ovviamente scimmiotta Staley ogni volta che la sua voce si accorda con Cantrell in uno di quei cori minacciosi e custode della cripta, almeno Il nero lascia il posto al blu non ignora l'elefante coperto di tracce nella stanza. Il fantasma dipendente dai cavalli di Staley è ancora la musa di Cantrell, solo che questa volta Staley è effettivamente morto. Ma questa versione dell'AIC è un gruppo sensibilmente diverso; molte cose si possono dire di Layne Staley, ma Morgan Freeman-esque non è una di queste.

Tuttavia, è il marchio che mette i mozziconi nei sedili, e Alice In Chains ha il potere di attirare; Il nero lascia il posto al blu ha venduto 126.000 copie nella prima settimana, buono per un Tabellone debutto al n. 5.

[interruzione di pagina]

La lezione di Il nero lascia il posto al blu , almeno per quanto riguarda la band pot-rock della SoCal Sublime, è che c'è davvero una vita dopo la morte nel rock degli anni '90, a condizione che tu possa conservare abbastanza del tuo vecchio suono per convincere le persone ad andare avanti con te. Ma mentre i membri sopravvissuti degli Alice In Chains si sono assicurati di presentare la loro band come un'entità appena evoluta, Bud Gaugh ed Eric Wilson dei Sublime stanno cercando di riprendere da dove furono costretti a lasciare nel 1996, quando il loro cantante solista, Bradley Nowell, morto per overdose di eroina all'età di 28 anni. Ora in tournée comeSublime con Roma, Gaugh e Wilson stanno suonando le loro vecchie canzoni con Rome Ramirez, un cantante nato lo stesso anno in cui i Sublime hanno suonato il loro primo spettacolo. Ramirez è cresciuto con i dischi Sublime e sulla base di questa clip di Sublime With Rome eseguendo il successo Wrong Way nel 2010 su Jimmy Kimmel in diretta! , è stato assunto per la sua capacità di far sembrare la morte di Nowell un semplice inconveniente che ha temporaneamente tenuto la band fuori strada.

La storia di Sublime è una delle storie più strane e tragiche di tutto il rock degli anni '90. Formati nel 1988, i Sublime si sono fatti un nome suonando nelle città del surf su e giù per la costa della California, affinando una piacevole miscela di punk, hip-hop e ska informata dall'educazione multiculturale di Nowell a Long Beach. Nowell era musicalmente precoce da bambino, in grado di scegliere una melodia con la sua chitarra dopo averla ascoltata solo una volta. Non aveva una grande voce, ma cantava come faceva lui, usando il potere della sua personalità per dare alla sua voce quella solare intensità che rendeva le canzoni Sublime così irresistibili alla radio una volta nel 1996 Sublime ha portato la musica della band alle masse.

Annuncio pubblicitario

Cerca i video di Bradley Nowell su YouTube e troverai un'infarinatura di clip di interviste registrate circa un anno prima della sua morte. Eccolo nel backstage durante il Warped Tour con l'aspetto di uno dei tanti fratelli biondi, abbronzati e a torso nudo in agguato tra il pubblico. Indossa occhiali da sole Elvis dorati e parla di festeggiare con le altre band in tour e di uscire con il campione di skateboard Remy Stratton. Mi ricorda i miei amici del liceo, che tornarono a casa dal primo anno di college nell'estate del 1997 facendo esplodere nient'altro che il Sublime disco. Non possedevo l'album perché non dovevo; se hai passato del tempo in un dormitorio nel 1996 e nel '97, tutto quello che hai sentito è stato Sublime , Odelay , eDave Matthews Band. I ricordi da soli mi danno un contatto elevato.

Mr Hooper Sesame Street Death

C'era di più in Nowell che vivere la vita come se il mondo fosse un grande furgone Chevy pieno di fumo. Era anche un serio eroinomane, un'abitudine ispirata in parte dal voler imitare i suoi eroi. Pensava che fosse molto rock 'n' roll, sai, la vedova di Nowell, Troy Dendekker, ha detto. Perry Farrell e Kurt Cobain e tutti quei ragazzi si drogavano e Brad voleva vedere com'era. Quando Sublime era in studio per registrare il suo terzo disco omonimo, Nowell era in una forma così brutta che il produttore Paul Leary, non estraneo all'abuso di sostanze come membro fondatore diSurfisti Butthole— lo mandò a casa prima che il verbale fosse completato. Ci sono stati momenti in cui qualcuno doveva andare in bagno per vedere se Brad era ancora vivo, ha detto Leary Rolling Stone.

Annuncio pubblicitario

Quando Nowell finalmente spinse la sua fortuna con l'eroina troppo oltre in una stanza d'albergo di San Francisco il 25 maggio 1996, la sua band non era ancora abbastanza famosa da meritare molta attenzione da parte dei media per la tragedia. ( Rolling Stone in seguito ha notato che la morte legata all'eroina del touringZucche Distrutteil tastierista Jonathan Melvoin quel luglio ottenne più copertura della morte di Nowell.) Dieci settimane dopo il funerale di Nowell, l'etichetta di Sublime, Geffen, andò avanti con i piani per pubblicare il nuovo disco della band, sebbene il titolo originale, Uccidendolo , è stato comprensibilmente abbandonato.

Degno di una band che preferiva lavorare spontaneamente e sotto l'influenza di sostanze forti, Sublime è un disco imprevedibile, irregolare, con più vicoli ciechi e idee a metà che successi. Ma quei successi, che includono singoli come What I Got e Santeria anticipati nella prima metà del disco, hanno reso Sublime uno scontro sinistro e sorprendentemente preveggente, che prevedeva e capitalizzava le tendenze musicali che stavano appena prendendo piede quando Nowell morì.

Annuncio pubblicitario

I Sublime si sono rivelati una band ideale per una generazione che si è avvicinata alla musica rock con una sensibilità irriverente, ispirata all'hip-hop. La musica di Nowell era separata dalla musica alternativa mortalmente seria che era stata la norma per la prima parte degli anni '90; Sublime ha indicato la strada a un nuovo tipo di rock mainstream che avesse l'aggressività e l'energia del punk e nessuna delle pretese underground o dell'ideologia anti-corporativa. Altrettanto importante per Sublime il successo di 's è stato l'elemento del machismo uomo-uomo, che è stato enunciato sulla copertina dell'album raffigurante un massiccio e senza maglietta Nowell in piedi con le spalle alla telecamera ed esponendo il suo grande tatuaggio Sublime. L'atteggiamento da duro collegava l'hip-hop con l'hard rock, e sarebbe arrivato a definire l'ibrido rap-rock che ha dominato la radio rock mainstream alla fine degli anni '90. Ben presto, anche le band direttamente ispirate alle band dei primi anni '90 avrebbero convenientemente accantonato l'idealismo femminista per cui quei gruppi erano noti a favore di una mascolinità impenitentemente assertiva che era sia reazionaria alla recente storia del rock sia restauratrice del vecchio status quo.

Nowell potrebbe essere finito per essere un'altra vittima dell'eroina dell'epoca, ma non sembrava un ragazzo che avesse bisogno di una punta nel braccio per alzarsi dal letto la mattina. I Sublime erano una band per gente della classe operaia che riusciva a conciliare la desolazione casuale dei testi di una canzone come Wrong Way - una canzoncina allegra su una prostituta minorenne - con la musica allegra. Per Nowell, ricevere una mano di merda era un dato di fatto, ma lo era anche il piacere di fumare gemme assassine, e riconoscere il primo non negava necessariamente il secondo.

Annuncio pubblicitario

Fanculo, combatti, è lo stesso, Nowell ha cantato What I Got, ed è stato un messaggio che ha risuonato con milioni di persone che non avevano idea che stavano chinando la testa verso un morto spensierato. Nell'aprile 1997, Sublime entrato nel Tabellone Top 20. Dopo un anno nei negozi, vendeva 50.000 copie a settimana, arrivando a vendere 6 milioni. Gaugh e Wilson hanno cercato nel miglior modo possibile di capitalizzare il successo inaspettato e mal programmato di Sublime, firmando un accordo per pubblicare una serie di dischi d'archivio che raccolgono le prime canzoni, outtake e remix, a partire dal 1997 Fumo di seconda mano. Erano anche a disposizione quell'anno per accettare un MTV Video Music Award per il miglior video alternativo, un'apparizione punteggiata da grida di ubriachezza a Felice Gilmore eLynyrd Skynyrde un tributo goffamente confuso a Nowell.

A parte questo, non c'è stato nessun tour promozionale di concerti per Sublime , o qualsiasi nuova musica per seguirlo. Gaugh e Wilson dissero che non avevano intenzione di far rivivere Sublime fino a quando non incontrarono Ramirez nel 2008 e, come dissero in seguito Tabellone , ha avuto una chimica istantanea con il ventenne nativo di Fremont, in California. Ramirez ha suonato canzoni Sublime per gran parte della sua vita quando si è unito a Gaugh e Wilson, imparandole poco dopo aver preso in mano la chitarra all'età di 11 anni. di nuovo sotto un soprannome redditizio, non lo ha mostrato quando ha fatto il suo debutto come nuovo cantante dei Sublime nel febbraio 2009 in uno spettacolo a sorpresa in Nevada. Un'apparizione acollina dei cipressiLo Smokeout Festival di 's è seguito ad ottobre e il primo tour della band è iniziato nell'aprile 2010.

Annuncio pubblicitario

Per quanto riguarda i fan che si oppongono a un altro uomo a capo di Sublime, Ramirez sembra contento di giocare la carta degli haters che odieranno. Ci saranno sempre nemici, ha detto in un'intervista con budZtv nel 2010. Ma quando ci sono 20.000 persone là fuori, che amano tutto e ballano sorridendo, niente può fermarlo.

Gli odiatori più accesi del nuovo Sublime provenivano dalla famiglia di Bradley Nowell, che nel 2009 ha rilasciato una dichiarazione in cui rimproverava Gaugh e Wilson per aver portato avanti il ​​nome della band senza il loro cantante e amico originale. Era intenzione espressa di Brad che nessuno usasse il nome Sublime in nessun gruppo che non lo includesse, ha detto la famiglia, e Brad ha persino registrato il marchio 'Sublime' con il proprio nome. Una successiva causa ha costretto Gaugh e Wilson a fare un tour come Sublime With Rome, ma alla fine hanno vinto sulla famiglia di Nowell dove contava, avendo finalmente la possibilità di suonare per i milioni di persone che hanno acquistato i dischi Sublime negli anni dopo la morte di Nowell.

Annuncio pubblicitario

La maggior parte delle persone che amano i Sublime oggi sono fan di una band di cui Nowell non è stato un membro vivente per 15 anni. Lui è sempre essere morto per quanto riguarda la maggior parte delle persone. Ma proprio come Layne Staley è presente ogni volta che qualcuno suona una canzone di Alice In Chains, anche una canzone di Alice In Chains su cui in realtà non sta cantando, Nowell è il morto vivente, il suo spirito rigenerato sia dalla musica che ha giocato un ruolo consapevole nel creare e quelli che emulano ciò che ha lasciato. In un modo molto reale, entrambi gli uomini rimangono i membri più importanti delle rispettive band. Lo spettacolo continua, ma Layne Staley e Bradley Nowell sono ancora sotto i riflettori.