Solo gli irriducibili hanno bisogno di fastidio con il rozzo e pigro Jay And Silent Bob Reboot di Kevin Smith

DiIgnatiy Vishnevetsky 16/10/19 16:30 Commenti (346)

Foto: Saban Films

Molte cose sono cambiate nei 25 anni dal debutto a basso budget di Kevin Smith, Impiegati , ci ha presentato gli spacciatori di droga del parcheggio del minimarket del New Jersey Jay (Jason Mewes) e Silent Bob (Smith). I blockbuster dei fumetti dominano Hollywood. La cannabis è stata cooptata dai venture capitalist. Il Comic-Con, un tempo dominio degli stupidi, ora riceve una copertura mozzafiato nel ciclo di 24 ore di hype mentre i bambini implorano i loro genitori di lasciarli travestire da personaggi Marvel di secondo e terzo livello per Halloween. Tutto è franchising e reboot; c'è sempre un nuovo Batman e un nuovo Guerre stellari e un nuovo remake live-action di qualcosa che funzionava davvero solo come animazione tradizionale. Se queste entità aziendali stanno facendo banca con proprietà intellettuale riciclata, perché Smith (che non è altro che un instancabile promotore di sé) non dovrebbe entrare in azione?



Annuncio pubblicitario Recensioni Recensioni

Jay e Silent Bob: il riavvio

D+ D+

Jay e Silent Bob: il riavvio

la direttrice

Kevin Smith

guida alla sopravvivenza di ned

Tempo di esecuzione

95 minuti

Valutazione

R



Lingua

inglese

legami legami

Lancio

Jason Mewes, Kevin Smith, Harley Quinn Smith, Treshelle Edmond, Aparna Brielle, Alice Wen, Shannon Elizabeth, Fred Armisen

Disponibilità

Seleziona i teatri ottobre 15



Questa è la premessa di una battuta di Jay e Silent Bob: il riavvio , in cui i personaggi del titolo tornano sul grande schermo per la prima volta dal 2006 Impiegati II . Certo, Smith stava facendo l'intera cosa dell'universo condiviso, ispirata ai fumetti e coltivata dai fan (completo di un cameo di Stan Lee) molto prima che il Marvel Cinematic Universe fosse persino un luccichio negli occhi di Kevin Feige. In linea con la logica di Hollywood, il suo nuovo film è sia un sequel che un remake di Jay e Bob silenzioso colpiscono ancora , la commedia del 2001 in cui i due partirono per Hollywood per impedire alla Miramax di realizzare un film basato su Bluntman e cronico , una serie di fumetti (introdotta per la prima volta in Smith's Inseguendo Amy ) su una coppia di supereroi stoner ispirati dalle loro imprese.

Questa volta stanno facendo, beh, la stessa identica cosa, avendo scoperto che il vecchio, campy Bluntman e cronico il film sta ottenendo un grintoso remake sotto forma di Bluntman V. Chronic , in cui l'alter ego di Jay, Chronic, è stato riscritto come una donna per soddisfare i gusti moderni nella rappresentazione. Per aggiungere al danno la beffa, si scopre che lo studio dietro questa nuova presa di denaro, Saban Films ( Riavviare 's distributore reale), detiene legalmente i diritti sui nomi di Jay e Silent Bob. (Prendi questo come un tributo di Smith a Prince.) E chi è il mostro responsabile di tutte queste sciocchezze? Perché, non è altri che Kevin Smith, il direttore dell'hack di Scappatoia .

il drago e il lupo recensione

Foto: Saban Films

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Ingaggiarsi in un doppio ruolo autoironico va di pari passo con la tendenza di Smith a prevalere sui suoi critici; in tutto, i personaggi deridono il suo spudorato autoplagio, le sue discutibili capacità di regista e la sua abitudine nepotistica di scegliere sua figlia, Harley Quinn Smith. Nel Riavviare , interpreta Millennium Falcon, la figlia adolescente che Jay non ha mai saputo di avere; come Jay ha Silent Bob, ha un aiutante sordo di nome Soapy (Treshelle Edmond). Le due ragazze finiscono per farsi strada con le armi forti per convincere Jay e Silent Bob a portarli con sé al loro confronto pianificato con Smith al Chronic-Con (har har), ma non prima di aver rubato il furgone di Mystery Machine di un pedofilo e aver raccolto un coppia di amici giovani e diversi: un podcaster borbottante (Alice Wen) e un immigrato siriano di nome Jihad (Aparna Brielle). (Non è chiaro cosa stia prendendo in giro Smith qui, ma è mortificantemente imbarazzante da guardare.)

Sebbene il tratto di apertura di Riavviare a volte sa di vaudeville ispirato ad Abbott e Costello, il resto si svolge più o meno come previsto: una successione di giochi di parole rozzamente prolungati, autoriferimenti dolorosamente ammiccanti e cameo deludenti e svogliatamente diretti, tra cui un'altra apparizione di Ben Affleck come Inseguendo Amy di Holden McNeil. Nel complesso, l'elenco delle celebrità schiette del film è meno impressionante di quello assemblato per Jay e Bob silenzioso colpiscono ancora ; non sorprende che gli unici che si assolvano davvero sono Tommy Chong (come Bluntman V. Chronic l'equivalente di Alfred di Batman) e Chris Hemsworth (come ologramma di se stesso). Da qualche parte lungo la strada, Jay, Silent Bob, Millie e gli altri finiscono anche a un incendio incrociato del KKK presieduto dal wrestler Chris Jericho in una sequenza che è notevole principalmente per la sua incoerenza.

Annuncio pubblicitario

La sincerità di Smith non è mai in dubbio; è difficile pensare a un altro regista (nel bene o nel male) che fa di più per amare la sua famiglia, i suoi amici e i suoi fan. Ma sebbene la sottotrama che coinvolge la nuova paternità di Jay sia sincera, le uniche intuizioni agrodolci del film sulla mezza età arrivano per caso: Smith, che è sopravvissuto a un attacco di cuore quasi fatale l'anno scorso, ha perso un'enorme quantità di peso (che ha portato a molti colpi a la sua decisione di passare a una dieta vegana) e gli anni hanno trasformato la voce di Mewes in una rauca rauca. La vista di loro che interpretano ancora questi personaggi nella mezza età è involontariamente triste. Così è la consapevolezza che sono passati più di due decenni da quando Smith ha smesso di maturare come regista; la sua messa in scena, il ritmo e l'uso della musica rimangono dilettantistici.