You Are Not Alone di Michael Jackson è più inquietante e triste di quanto pensi

Dikenneth-pernice 14/04/15 12:00 PM Commenti (540)

Nel Siamo il numero 1 , L'A.V. Club esamina una canzone che è arrivata al n. 1 del Tabellone classifiche per arrivare al cuore di cosa significhi essere popolari nella musica pop e di come questo sia cambiato nel corso degli anni. In questa puntata, copriamo You Are Not Alone di Michael Jackson, che è diventata la prima canzone a debuttare al n. 1 della Tabellone Hot 100 nel 1995 .

uomini pazzi da persona a persona
Annuncio pubblicitario

La maggior parte dei 13 successi da solista in vetta alle classifiche di Michael Jackson sono più che semplici canzoni. Sono compagni audio di video impressi nei cuori e nelle menti di coloro che sono abbastanza grandi da ricordare il Re del Pop durante il suo potente regno. Fino ad oggi, è impossibile ascoltare Beat It o Bad senza pensare a una rissa di strada artificiosa o a quel tizio gangster con i pattini a rotelle di velluto rosso.



Nel caso di quelle canzoni, il collegamento tra la musica e le immagini va a vantaggio di Jackson. Sono brani abbastanza ingannevoli resi più forti dalle loro clip fantasiose. You Are Not Alone, l'ultima voce numero 1 di MJ sul Tabellone Hot 100, è una storia completamente diversa.

Anche se può sembrare un'ode dolce ed edificante al vero amore o amicizia o qualunque cosa gli ascoltatori sentano in quella frase rassicurante del titolo, questa ballata del 1995 è leggermente più inquietante e molto più deprimente di quanto sembri. Il video non è l'unico motivo per questo, ma è un buon posto per iniziare la conversazione.

Quando You Are Not Alone è arrivato su radio e MTV, Jackson, il cantante e ballerino dal talento soprannaturale, era da tempo diventato Jacko, il maniaco solitario e accusato di pedofilo. Sebbene fosse ancora enormemente famoso e amato in tutto il mondo—You Are Not Alone è stato il primo singolo nella storia a debuttare in cima alla Hot 100—MJ aveva un disperato bisogno di rinvigorire la sua carriera e ristabilirsi come abitante di sangue rosso del pianeta Terra. .



Parte della sua strategia riguardava gli anni '95 Storia , un nuovo album in studio confezionato con un disco di successi progettato per ricordare alle persone perché lo amavano in primo luogo. È stata una commedia intelligente, e con il suo mix di classici indiscutibili e nuovi tollerabili - il feroce duetto di Janet Scream e You Are Not Alone è il migliore del gruppo - Storia è stato un successo mondiale.

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

E per una volta, Jackson aveva qualcuno con cui brindare al suo successo. Nel maggio 1994, aveva sposato Lisa Marie Presley, l'unica figlia dell'unico cantante che avesse mai raggiunto qualcosa di simile al suo insondabile livello di fama. Non ci voleva un cinico per mettere in dubbio i motivi dietro questo matrimonio, quindi la coppia ha lavorato duramente per mettere a tacere i dubbiosi.

Prima è venuto il loro totalmente naturale, completamente non forzato bacio agli MTV Video Music Awards 1994 . Quindi, nel caso in cui le sopracciglia di qualcuno non fossero state bruciate da quella dimostrazione di passione incandescente, i piccioncini hanno alzato il morale spogliandosi per il video You Are Not Alone del regista Wayne Isham.



Annuncio pubblicitario

Se Jackson avesse sentimenti genuini per Presley, il video è ancora puro calcolo. Sdraiati semi-nudi su un set del tempio che sembra uscito da un porno, o forse da un film di orientamento in una spa diurna a prezzi scontati, MJ e la sua sposa si coccolano e ridono, ma non si baciano mai. C'è affetto ovvio ma zero chimica sessuale. Quello che c'è in abbondanza è la pelle.

Jackson aveva alterato il suo aspetto per anni, ma qui, senza abiti pseudo-militari abbagliati o occhiali da sole giganti per distrarre dalla trasformazione, è sconcertante vedere quanto fosse cambiato. Con la sua pelle pallida e senza pori e il naso a punta, sembra un principe Disney, in particolare quando è ambientato contro montagne banali e foreste pluviali.

episodio di fiona e torta
Annuncio pubblicitario

Il video ha lasciato l'amaro in bocca a tutti, compresa Lisa Marie. Nella biografia di MJ del 2004 di J. Randy Taraborrelli La magia e la follia , ha detto che è stata risucchiata in quel momento, anche se ha ammesso che è stato bello essere in un video di Michael Jackson.

Ma ancora una volta, il video è solo l'inizio. Va anche notato che You Are Not Alone è stato scritto da R. Kelly—che Altro Superstar dell'R&B che in qualche modo ha mantenuto una carriera nonostante le scioccanti accuse di condotta sessuale con minori. Nel 1995, il famoso sex tape che presumibilmente mostrava Kelly che urina su un amante minorenne era ancora a circa sette anni di distanza, ma aveva già resistito a uno scandalo che coinvolgeva il suo breve matrimonio con Aaliyah, che all'epoca aveva solo 15 anni. Anche prima della pipì, il pifferaio magico era un po' approssimativo.

Annuncio pubblicitario

Poi di nuovo, Kelly era un affermato hitmaker e un ovvio discepolo di Jackson, quindi è stato naturale per Jackson chiedergli di contribuire con una canzone a Storia . Kelly ha scritto You Are Not Alone appositamente per Jackson, e arrivò persino a imitare la voce tremolante di Jackson nella sua demo. In un intervista del 2013 con SiriusXM, Kelly riesce a sembrare omofobo e un po' offensivo mentre ricorda di aver creato una canzone per uno dei suoi idoli d'infanzia:

Michael ha, tipo, una cosa femminile in corso. So che non è così, ma allo stesso tempo, ho dovuto saltare in quello per farlo. All'inizio mi sentivo divertente, ma dovevo accettarlo se volevo scrivere una canzone esclusivamente per Michael.

grande matrimonio greco 2
Annuncio pubblicitario

Kelly non approfondisce i testi, il che è un peccato, dal momento che è lì che You Are Not Alone diventa davvero interessante. È un ottimo esempio di come una bella melodia e un'esibizione vocale sincera possano oscurare ciò che viene effettivamente detto. All'inizio della canzone, il narratore maschio, Jackson, si rivolge a una donna che si è separata senza salutare. Lo ha preso alla sprovvista e ha lasciato il suo mondo così freddo, e nel pre-ritornello, descrive l'ossessione quotidiana per ciò che è andato storto. Poi, sente una voce.

Non sei solo, gli sussurra all'orecchio. Sono qui con te. Questo non è Jackson che canta alla ragazza, promettendo che l'amerà sempre, anche se la splendida melodia di cinque note di Kelly si presta sicuramente a questa percezione errata. Piuttosto, è una terza persona senza nome, forse Dio, forse un amico, forse una versione idealizzata della ragazza, forse anche il fantasma della ragazza, se il Annotatore Genius.com chi postula una teoria della necromanzia ha ragione.

Annuncio pubblicitario

Ciò che è chiaro è che il gancio caldo e sfocato della canzone non è indirizzato all'amante defunto del narratore. Ciò rende il secondo verso ancora più triste.

morto kennedys mitt romney

Proprio l'altra notte / pensavo di averti sentito piangere, Jackson canta, suonando vulnerabile e sincero come non ha mai fatto. Chiedendomi di venire / E tenerti tra le mie braccia. Ricorda, lei lo ha lasciato. Questo è tutto nella testa del narratore, un prodotto di crepacuore e delusione. È solo nel ponte che la prospettiva cambia, e finalmente si rivolge alla sua ex fiamma con una variazione della frase del titolo: Sussurra tre parole e verrò di corsa / E ragazza, sai che sarò lì.

Annuncio pubblicitario

Sia che You Are Not Alone sia un abile gioco di prestigio lirico—una canzone d'amore psicologicamente complessa travestita da pap vendibile e stimolante—o semplicemente la prova che Kelly ha bisogno di un correttore di bozze, Jackson canta il ritornello come un'affermazione di sé. Per questa stranezza della specie solitaria, disadattata, amata e diffamata allo stesso tempo, You Are Not Alone avrebbe potuto essere lunga quattro parole. Il resto dei testi è irrilevante.

Ascoltando 'You Are Not Alone', ha scritto Taraborrelli nel 2004, ci si chiede quante volte Michael abbia cercato di dire a se stesso, durante i suoi momenti più disperati e angosciati, che aveva un sostegno nella sua vita, da un potere superiore, o addirittura amici e parenti, che ci credesse davvero o no.

Annuncio pubblicitario

Nel 1995, i tempi disperati e angosciati di Jackson erano appena iniziati. Sebbene non sia stato incriminato per quella prima serie di accuse di molestie su minori, che ha risolto in via stragiudiziale nel 1994, la macchia del caso - per non parlare di un secondo round di accuse di abuso sorto nel 2003 - ha senza dubbio preso il sopravvento. Negli ultimi 14 anni della sua vita, The King Of Pop non è riuscito a raggiungere un singolo successo numero 1.

Il più vicino a cui è venuto è stato Tu scuoti il ​​mio mondo , che ha raggiunto la decima posizione nel 2001. Quel misero piazzamento è arrivato nonostante un video cinematografico con star come Chris Tucker e Marlon Brando e un sacco di costumi e coreografie pensati per evocare Smooth Criminal del 1987. Anche la musica era sfacciatamente vecchia scuola - un motore soul-pop da manuale di MJ con un groove setoso e un coro mostruoso - ma non datata. Un paio di anni dopo, Justin Timberlake ottenne un successo più grande con Rock Your Body, una canna dei Neptunes dal suono simile che Jackson aveva effettivamente rifiutato per il suo Invincibile album. In altre parole, la delusione commerciale di You Rock My World dice di più sulla celebrità in via di estinzione di Jackson che sui mutevoli gusti del pubblico.

Annuncio pubblicitario

Secondo Tabellone l'esperto di classifiche Fred Bronson, You Rock My World avrebbe potuto cavarsela meglio se fosse stato disponibile negli Stati Uniti come singolo commerciale. Ma anche se la canzone avesse dato a Jackson un quattordicesimo posto in classifica, sarebbe stato un solitario blip in un periodo altrimenti incolto. Per quanto fantastico sia, nessuno parla della melodia 14 anni dopo.