Mark Strong su una vita giocando a spie, cattivi e medici moralmente compromessi

Mark Strong in Dark Materials (Kevin Baker/Netflix); Lanterna Verde (Screenshot); ed Emma (Larry Ellis Collection/Getty Images) Grafica: Libby McGuireDiEakin arrabbiato 23/10/20 12:00 Commenti (65)

Benvenuto a Ruoli casuali , in cui parliamo agli attori dei personaggi che hanno definito le loro carriere. Il problema: non sanno in anticipo di quali ruoli chiederemo loro di parlare.

Mark hamill cosa facciamo nell'ombra

L'attore: Attore che lavora da oltre 30 anni, Mark Strong ha fatto carriera interpretando ragazzi dall'aspetto sinistro, stoici e un po' cattivi. Ha interpretato non meno di cinque spie e/o membri della comunità dell'intelligence, almeno tre pellicole malvagie di fronte a vari e vari supereroi e/o supercervelli come Sherlock Holmes. Come molti attori britannici, è apparso anche in più pezzi d'epoca, dalla BBC Emma ad un adattamento del 2006 di Tristano e Isotta .



Annuncio pubblicitario

Il suo ultimo concerto è nei panni di Daniel, un medico problematico e ambiguo che esegue interventi chirurgici illegali in una stanza cavernosa sotto una stazione della metropolitana di Londra. Come spettatori della serie Tempio -che è stato originariamente trasmesso su Sky One nel Regno Unito, ma arriverà su Spectrum negli Stati Uniti il ​​26 ottobre, capirà che le motivazioni di Daniel sono per lo più pure, ma quella che è iniziata come una buona idea potrebbe avere conseguenze indesiderate per lui e per quelli intorno a lui. L'A.V. Club ha parlato con Strong di quel ruolo, così come dei suoi rapporti di lavoro di lunga data con Matthew Vaughn, Sam Raimi e Colin Firth. L'intervista completa è di seguito, così come alcuni momenti salienti del video della nostra chiamata Zoom con l'attore.




Tempio (2020) —Daniele

L'A.V. Club: Tempio è un adattamento di uno spettacolo norvegese chiamato valchiria , e tua moglie è uno dei produttori. È così che sei arrivato al ruolo?

Segna forte: Sì, mia moglie è una produttrice di grande successo a pieno titolo. Ha lavorato alla BBC e a Channel Four qui nel Regno Unito. Ha diretto la compagnia di Ridley Scott per un po' e ha fatto film con lui, ma poi ha deciso che voleva andare da sola e sviluppare la sua società di produzione. E lei stava facendo il suo lavoro, io stavo facendo il mio lavoro, ma il punto è arrivato dove eravamo proprio come eravamo, perché non lavoriamo insieme? Mi sentivo come se stessi lavorando con altre persone e lei stesse scegliendo altri attori. E abbiamo pensato, beh, non sappiamo che possiamo farlo da soli?



Annuncio pubblicitario

Quindi stavamo cercando un progetto da molto tempo e ci è capitato di guardare il pilota di uno spettacolo norvegese che ci era stato consigliato. Una sera eravamo a casa sul divano a guardare, e lei ha detto, mi chiedo se qualcuno ne abbia i diritti. Ho detto, non ne ho idea.

Pochi giorni dopo, aveva organizzato tutto. Eravamo su un aereo per Oslo e siamo andati a incontrare i ragazzi che hanno realizzato l'originale valchiria . Abbiamo chiesto loro se ci avrebbero concesso i diritti e gli siamo piaciuti. Siamo saliti e hanno detto di sicuro. Quindi abbiamo preso il loro progetto, l'abbiamo adattato e abbiamo seguito.

Ictus: È anche interessante, perché lo spettacolo parla dell'amore estremo di Daniel per sua moglie e di cosa farà per mantenere vivo quell'amore.



SM: Quello che cercavo era un personaggio conflittuale. Penso che questo sia sempre il miglior dramma. Ogni attore ti dirà che se riesci a trovare un personaggio con molte luci e ombre, è sempre il migliore. E Daniel è moralmente ed eticamente compromesso per tutta la prima stagione. Ma abbiamo pensato che il modo in cui puoi mantenere le persone interessate a lui senza perdere la simpatia per lui - perché in un certo senso, devi essere dalla sua parte - è quello di rendere il fondamento del motivo per cui sta facendo tutte queste cose il fatto che sta cercando di salvare sua moglie morente. Quindi tutto sta accadendo per amore.

Annuncio pubblicitario

È solo che è il tipo di persona che, per saltare gli ostacoli, che è quello che fanno i chirurghi ogni volta che incontrano un problema, non si fa prendere dal panico. Devi solo affrontare un problema e passare al problema successivo e affrontarlo. Ed è essenzialmente quello che fa Daniel durante la serie.

Quindi abbiamo trovato un personaggio che volevo davvero interpretare, che fosse conflittuale e interessante, e mia moglie ha trovato uno spettacolo che penso che volesse davvero fare perché, in fondo, è una storia d'amore.

AVC: Prende alcune decisioni fin dall'inizio che potrebbero non funzionare come vorrebbe idealmente perché è compromesso in qualche modo. Non sta pensando in modo incredibilmente chiaro.

SM: Penso che sia più il fatto che è un uomo qualunque e che si trova in una situazione straordinaria. Ha fatto il tipo di scelta folle per cercare di mantenere in vita sua moglie quando lei gli ha specificamente chiesto di non farlo se i farmaci che sta prendendo non funzionano. Fa questa scelta perché non può lasciarla andare e, per tenerla in vita, deve continuare a formare un'alleanza empia con un personaggio che ha accesso allo spazio sotto la metropolitana di Londra nei tunnel della metropolitana. La cosa migliore a cui potrebbe pensare in questo momento è chiedere a quel tipo se può usare lo spazio lì sotto. In cambio, il ragazzo dice: Certo, se sei pronto a fare un intervento chirurgico fuori dagli schemi per me, così possiamo fare un po' di soldi. Quindi entra in questa strana alleanza di coppia con questo ragazzo. È una relazione simbiotica che permette al ragazzo di fare un po' di soldi, ma permette a Daniel di mantenere in vita sua moglie.

Annuncio pubblicitario

AVC: Adesso state girando la seconda stagione. Come sta andando?

SM: La cosa fantastica della prima stagione era che avevamo un progetto, quindi l'abbiamo preso e adattato. Non l'abbiamo copiato in alcun modo. Penso che l'atmosfera scandinava sia molto diversa da quella britannica, ma abbiamo preso i personaggi e l'idea di questa chirurgia sotterranea e siamo andati avanti con quella.

neon genesis evangelion amazon

Per la seconda stagione, siamo davvero entusiasti perché siamo noi. Abbiamo formato una stanza degli scrittori. Abbiamo delle persone insieme. Ora sappiamo chi erano i personaggi che abbiamo sviluppato e abbiamo deciso di provare a prenderli e dare loro più cose da fare. Quindi ognuno di quei personaggi che vedi nella prima stagione diventa ancora più vivido nella seconda. Siamo molto entusiasti di farlo, ma spero davvero che le persone gravitino sulla prima stagione e trovino qualcosa che gli piaccia che li aiuti a entrare nella prossima stagione.


Kingsman: Il servizio segreto (2014) ; Kingsman: Il Circolo d'Oro (2017) —Merlino

Annuncio pubblicitario

AVC: Hai lavorato con Matthew Vaughn diverse volte, incluso nel Kingsman film. Come si è sviluppata quella relazione e perché pensi che entrambi continuiate a tornare al pozzo?

SM: Sono davvero orgoglioso del fatto che tendo a lavorare con i registi spesso più di una volta. Ho lavorato con Matthew quattro volte. Penso di aver lavorato con Guy Ritchie tre volte. Ho lavorato con Ridley Scott un paio di volte. Tutti registi britannici. C'è una sorta di orgoglio, credo, nel fatto che si fidano abbastanza di te da chiederti indietro.

Matthew l'ho conosciuto perché in pratica avevo fatto uno show televisivo qui nel Regno Unito chiamato La lunga impresa in cui interpretavo una specie di gangster degli anni '60. Guy Ritchie l'aveva visto e voleva mettermi in uno dei suoi film. E Guy e Matthew erano soci. Loro fecero Lucchetto, calcio e due botti fumanti e Strappare e tutta questa roba insieme. Ma Guy ha deciso che mi voleva nei suoi film. E penso che Matthew probabilmente ci abbia dato un'occhiata e abbia detto, voglio che sia anche nei miei film quando ha iniziato a diventare regista.

Siamo appena saliti, lo sai. Penso che quando conosci il ballo con il regista e quando ti conosci bene, non devi passare molto tempo a preoccuparti di quello che stai dicendo, come lo stai dicendo, se qualcuno capirà cosa è che stai cercando di dire... Semplicemente rende l'intero processo molto più semplice.

rock e vin diesel
Annuncio pubblicitario

AVC: C'è anche un certo grado di fiducia quando viene da te. Sai che sono buoni progetti, sai che verranno gestiti bene e così via.

SM: Beh, il film è tutto incentrato sul regista. A teatro, di cui ho fatto molto, quando è l'ora della prima sera, il regista deve andare a sedersi in fondo all'auditorium e agitarsi. Non hanno alcun controllo. Ma al cinema e in televisione, hanno il controllo di dove puntano la telecamera e poi, in definitiva, del montaggio di ciò che scelgono di usare. Quindi devi fidarti di loro. Devi fidarti che sono bravi registi e sanno come fare un film perché tutto quello che stai facendo è nelle loro mani. Quindi ti devono piacere. Devi andare d'accordo con loro. Penso che il resto renda l'intero processo di ripresa un po' deprimente.


1917 (2019) - Capitano Smith

AVC: A proposito di processo, eri in 1917 l'anno scorso, che è stato notoriamente girato in lunghe e ampie riprese. Com'era?

Annuncio pubblicitario

SM: Esperienza fenomenale. Molto inusuale.

Sam [Mendes] è un altro di quei registi. Ho fatto un paio di spettacoli con Sam quando dirigeva un teatro chiamato Donmar Warehouse a Londra nei primi anni 2000. Noi facemmo zio vanya e Dodicesima notte insieme, e poi l'abbiamo portato a New York. Quindi lo conoscevo da quel momento.

Fondamentalmente mi ha chiamato e ha detto: Guarda, ho questa parte in questo film che sto facendo. Non è una parte importante, ma ci sono un sacco di altri ragazzi e nemmeno loro hanno grandi parti. Riguarda davvero questi due giovani ragazzi, ma penso che saresti davvero adatto alla parte. Non ho esitato un secondo. Mi è sempre piaciuto lavorare con Sam. È un regista così meticoloso che crea un'atmosfera così bella sul set. Non c'è mai panico. È sempre molto ben controllato.

Sono andato per andare e fare 1917 non sapendo davvero come sarebbe stato. Tutto quello che sapevo era che avevo due scene e quelle scene sarebbero state giocate in tempo reale. In realtà erano, credo, a un mese di distanza. Uno era nel Wiltshire in campagna, e uno era a Glasgow, ed è stato un affare unico. Hai provato una piccola sequenza e poi hai continuato a provarla finché non hai sentito di averla, e poi l'hai girata un paio di volte. Non c'erano primi piani. Non c'era nessun taglio. Non c'era nessun cambio di lenti. Era così. È il lavoro più veloce e facile che io abbia mai avuto, ma di cui vado più orgoglioso perché pensavo che quel film fosse straordinario.

Annuncio pubblicitario

Passo della febbre (1997) - Steve

AVC: Parlando di lavorare con le persone più volte, sei stato in diversi film con Colin Firth, il primo è stato Passo della febbre. C'è stato un adattamento statunitense di quel romanzo di Nick Hornby con Jimmy Fallon, ma la versione britannica si avvicina di più al lavoro originale e ha un tale seguito di culto.

SM: Prima di tutto, sono un tifoso dell'Arsenal, quindi [la squadra nel film] è la mia squadra. Sono cresciuto in una zona di Londra chiamata Islington, che è la sede dell'Arsenal, e sono in circolazione dalla fine del 1800, quindi è una squadra che è davvero collegata direttamente alla comunità. Se sei nato lì e cresci lì, allora non hai altra scelta che capire se ti piacerà o meno il calcio.

snl cazzo in una scatola

Fondamentalmente mi è piaciuto. Non sono un tifoso accanito, ma di certo seguo quella squadra. Quando mi è stato chiesto di partecipare a un'audizione, ovviamente ho letto Passo della febbre . È davvero il diario di un fanatico del calcio, ma sapevo anche che Nick Hornby era un fervente tifoso dell'Arsenal. Non potevo crederci. Quindi, quando sono entrato, non solo sono entrato, ho fatto sapere loro che ero un tifoso dell'Arsenal.

Annuncio pubblicitario

Quando sono tornato per una [richiamata], ho scattato una foto di me stesso nel giardino sul retro di mia madre con me nella divisa da calcio mentre facevo un lancio con la palla e poi ho scoperto che non è dissimile dalla copertina del tascabile Passo della febbre . È un ragazzo più o meno dell'età in cui indossavo la sua maglia dell'Arsenal. Ad ogni modo, questo mi ha colpito, e ho avuto modo di fare il film. È stato come un incontro tra arte e vita.

Quella è stata la prima volta che penso di aver lavorato con Colin. Ci siamo trovati davvero bene. È ironico: ci hanno chiesto di andare alle partite di calcio e portare una macchina fotografica con noi. Nessuno pensa di fare un selfie, ma non avevamo i telefoni cellulari quando è stato realizzato il film, quindi stavamo cercando di fare un selfie con una piccola fotocamera Kodak Instamatic. Questo è in un campo da calcio circondato da un sacco di uomini che guardano questi due ragazzi abbracciati l'uno all'altro, cercando di farsi una fotografia. Non è stato facile, ma siamo riusciti ad andare a circa cinque o sei giochi gratuitamente per la ricerca, e questa è la migliore ricerca che penso di aver mai dovuto fare.


Shazam! (2019) - Dott. Sivana
Sherlock Holmes (2009) - Lord Henry Blackwood

AVC: Hai interpretato un certo numero di antagonisti, incluso in Shazam! , Lanterna verde , e Sherlock Holmes . Perché pensi che piaci alla gente come antagonista e qual è stata la cosa più divertente da fare?

Annuncio pubblicitario

SM: C'è una sorta di appello molto onorevole, vero, di attori britannici che vanno negli Stati Uniti e interpretano il cattivo, che si tratti di Jeremy Irons o Alan Rickman o Anthony Hopkins. Ci sono molti di noi che vanno oltre e provano a interpretare il cattivo, e penso che ci siano una serie di ragioni per questo. Spesso non siamo stati in giro come attori bambini o nel mondo degli affari, quindi non siamo conosciuti. Quando vai per la prima volta e interpreti il ​​​​cattivo, probabilmente non sei così conosciuto come molti attori americani. Inoltre, hai una specie di accento. Ti prepara per qualcosa di diverso, qualcos'altro. Può essere un accento russo o altro, ma poi puoi essere il cattivo.

Inoltre, penso sinceramente che abbiamo nella nostra storia personaggi shakespeariani come Macbeth, Coriolano e Riccardo III che sono i cattivi e sono i protagonisti nelle loro commedie. Penso che la cultura americana riverisca l'eroe, o certamente lo era. mi ricordo quando Dexter è uscito, non ci potevo credere. Il protagonista era un tizio che stava effettivamente commettendo un omicidio. Fino a quel momento, mi è sempre sembrato che gli spettacoli negli Stati Uniti parlassero sempre di un bravo ragazzo che è sempre un eroe. Lo scudo è stata un'altra volta in cui ho visto che il ragazzo principale era un cattivo. Ha iniziato a cambiare un po' negli Stati Uniti, ma certamente quando sono cresciuto gli spettacoli erano sempre incentrati sull'eroe negli Stati Uniti, mentre noi inglesi non avevamo paura di interpretare il cattivo, e in realtà il cattivo era spesso il parte principale. Siamo solo in contatto con questo di più. Quindi penso che quando arriva il momento di farlo sullo schermo, non è stato un salto difficile da fare.

Penso che spesso potresti interpretare un cattivo molto ovviamente cattivo o cattivo, e poi è solo un po' noioso. Ma sono cresciuto rendendoli il più interessanti possibile. Quindi, anche se non piacciono, almeno potrebbero essere capiti. Spero che sia quello.

Ad ogni modo, questo è ciò a cui le persone rispondono con i cattivi. Inoltre, penso indirettamente, le persone vivono le loro fantasie da cattivo attraverso qualunque cattivo ragazzo. Non possiamo fare queste cose nella vita di tutti i giorni. Ryan Reynolds una volta mi ha detto su Lanterna verde che gli eroi sono fondamentalmente progettati per tirare un pugno, strappare un sorriso e baciare la ragazza. Probabilmente puoi farlo nella tua vita reale, ma non puoi sconfiggere interi pianeti.

Annuncio pubblicitario

Tinker Tailor Soldato Spia (2011) - Jim Prideaux
Il gioco dell'imitazione (2014)- Stewart Menzies
Zero Dark Trenta (2012) - Giorgio
Stato profondo (2018) - Max Easton

AVC: Hai anche interpretato diverse spie nei film. Pensi che sia anche l'accento?

SM: Bene, prima di tutto, il mondo delle spie ha un dramma intrinseco. Riguarda il tradimento, la fiducia, la segretezza e forse l'omicidio e tutto quel genere di cose. È roba da dramma, davvero. Quindi non è sorprendente, soprattutto perché non conosciamo o comprendiamo davvero il mondo dello spionaggio, perché non so voi, ma non conosco nessuna spia. Se lo faccio, di certo non mi hanno detto che sono spie. Quindi non conosciamo bene quel mondo. Stiamo indovinando. Penso che questo lo renda esotico.

Inoltre, se ti è stato chiesto di scegliere qualcuno in una parte particolare o hai avuto una parte particolare, devi pensare a qualcuno. È probabile che penserai a qualcuno che ha fatto qualcosa di simile di recente. Quindi ho avuto un intero periodo in cui i cattivi sono accaduti uno dopo l'altro, soprattutto perché ho interpretato un cattivo ragazzo. Tutti dicevano, quel tipo prenderà i cattivi. E poi quando ho interpretato una spia ed ero bravo a interpretare una spia, hanno detto: È davvero bravo a fare le spie. Quindi onestamente penso che vadano in cicli. Al momento, con Daniel, suppongo di interpretare personaggi conflittuali e moralmente sfidati, avendo attraversato tutti i tipi malvagi e misteriosi tipi di spie.

Annuncio pubblicitario

Calci nel sedere (2010)—Frank D’Amico

AVC: Se sei in una corsa del genere, devi prendere una decisione consapevole e dire, per ora bastano le spie?

SM: Sì, puoi scegliere di farlo... Oh, questo risponderà alla tua domanda precedente, che non ho fatto, su quale cattivo amavo davvero interpretare: mi è davvero piaciuto interpretare l'incomparabile Frank D'Amico in Calci nel sedere . È stato un film così selvaggio e quella parte è stata così inaspettata. Mi è davvero piaciuto interpretare quel ragazzo, anche se è una specie di coglione. È stato molto divertente. Ma qualcuno mi ha detto, devi stare attento. Se interpreti troppi cattivi, verrai visto solo come un cattivo. Ho pensato, beh, sono personaggi davvero interessanti. Sai, è stato molto divertente giocarci.

I played Frank D’Amico in Calci nel sedere . Ho giocato penso che sia stato Godfrey in Robin Hood , quello di Russell Crowe diretto da Ridley [Scott]. Ho interpretato Lord Blackwood in Sherlock Holmes . Penso che quei tre film siano avvenuti tutti nello stesso anno. Ora so che sono tutti cattivi, ma sono tre personaggi incredibilmente interessanti da interpretare. Quindi non li ho mai considerati dei cattivi. Erano personaggi interessanti, e questo era prima di tutto la cosa per me. Quindi non mi sono mai preoccupato di ottenere typecast. Volevo solo continuare a interpretare questi ragazzi interessanti. E poi, abbastanza sicuro, è arrivata una parte in cui sono stato scelto come quello che tutti pensavano fosse il cattivo. Ma in realtà ero un bravo ragazzo. Così ha iniziato a funzionare al contrario.

che ha cantato un'ode a Billy Joe?
Annuncio pubblicitario

Penso che per me sia sempre stata varietà. E se vuoi una lunga carriera, puoi semplicemente interpretare un particolare tipo di parte per un po' e ce ne sarà un'altra che ne verrà fuori.


I fratelli Grimsby (2016) - Sebastian Graves

AVC: Hai anche sovvertito il genere spia con I fratelli Grimsby, dove interpreti un agente della CIA. Tuttavia, non è così serio come gli altri film; com'è stato lavorare con Sacha Baron Cohen?

SM: È stato folle, come puoi immaginare. È come un missile balistico per la commedia. È sempre alla ricerca del bavaglio o della cosa che farà ridere la gente. Ed è molto scientifico al riguardo e molto particolare. E in realtà, quando lavori con lui sul set, c'è un sacco di improvvisazione. Passavamo ore e ore e ore a improvvisare. Abbiamo girato un sacco di filmati che non sono mai stati inseriti nel film, e sono rimasto sorpreso da quanto fosse specifico in particolare.

Annuncio pubblicitario

Ricordo che un momento in cui dovette afferrare le mie mutande e tirarle su per farmi una sorpresa e si rese conto che indossavo le Calvins. Penso che sia andato, pensi che il tuo ragazzo indosserebbe Calvins? Ha detto che quando interpretava Borat, non si lavava. Era un po' puzzolente. Non puoi dirlo nel film, ma era così profondo sotto copertura che significava che era molto, molto meticoloso su tutto ciò che è stato fatto nel film. Ma mi è piaciuto e ho pensato che fosse molto divertente e che ha lavorato molto duramente.

AVC: È sempre interessante sentire parlare di artisti così singolari, perché lavorare con loro è davvero una masterclass in qualunque sia il loro talento specifico.

SM: Si. Ha idee molto specifiche sulla commedia e su cosa funziona e cosa non funziona. C'era una sequenza, per esempio, in cui indossava una specie di buffo cappello da giullare mentre beveva birra e allo stesso tempo faceva pipì in un bicchiere o qualcosa del genere, e poi la birra che stava bevendo sarebbe uscita dal cappello del giullare. Ha deciso di non usarlo perché ha detto, sta succedendo troppo? Uno scherzo deve essere pulito. Se un bavaglio funziona, deve essere più pulito di così. Così ha buttato fuori quell'idea. Ma è stato interessante vederlo lavorare su cose del genere.

AVC: Riesci a pensare ad altri casi o progetti in cui ti senti come se avessi imparato qualcosa che si distingue davvero, o che hai preso in altri progetti che hai fatto?

Annuncio pubblicitario

SM: Non riesco a pensare a nulla di specifico, ma di certo costruisci un enorme serbatoio di temi che hai fatto e reazioni che hai avuto alle cose. Ad esempio, prendiamo qualcosa come la rabbia. Spesso è necessaria la rabbia e devi capire se ti apri allo stesso livello di rabbia ogni volta e se userai la tua rabbia o se userai la rabbia del personaggio e se quel tipo di rabbia è diverso da un altro personaggio. Quindi costruisci un diverso serbatoio di reazioni e comportamenti.

Non penso che sia particolarmente specifico per me, ma sono tutti lì dentro per osmosi. Stanno tutti rotolando lì dentro. Quindi, quando leggo una scena o mi imbatto in una nuova scena, tendo a usare solo l'istinto piuttosto che prendere o strappare cose dalle cose che ho fatto in passato.


EastEnders (1989) - Ingegnere telefonico

AVC: Le tue prime apparizioni televisive erano in corso EastEnders . Se tornassi indietro e lo guardassi, quali note ti daresti? È stato un po 'di tempo fa.

Annuncio pubblicitario

SM: Penso che sia stata la prima cosa che abbia mai fatto davanti alla telecamera, ad essere onesti. Qualcuno l'ha appena riscoperto di recente. Non era là fuori e me ne ero completamente dimenticato.

il miglior spettacolo con tom scharpling

Penso che quello che avevo allora fosse una fantastica mancanza di preoccupazione per l'artificio delle riprese. L'ho suonato come se fosse completamente reale. Probabilmente non sapevo nemmeno dove fosse la telecamera, mentre nel corso degli anni ho imparato a capire come funziona la telecamera e come puoi usare la telecamera e come funzionano gli obiettivi e come obiettivi di dimensioni diverse richiedono diversi tipi di recitazione e dimensioni della performance . Mentre allora lo facevo come un gioco. All'epoca mi occupavo di teatro. Ero molto naturale. Suppongo che se mi guardo indietro, potrei darmi un consiglio su come funziona la fotocamera e dove si trova e solo esserne consapevole. Crea una performance sapendolo.


Emma (millenovecentonovantasei)- Signor Knightley

AVC: Hai anche interpretato una serie di ruoli, principalmente in adattamenti letterari, che sono stati girati diverse volte. eri in Oliver Twist, ad esempio. Eri in una versione televisiva di Emma . lo stesso anno è uscito il film di Gwyneth Paltrow. Molte persone hanno interpretato Mr. Knightley. Come si fa ad assumere un ruolo del genere e farlo proprio?

tutta la storia del tuo film
Annuncio pubblicitario

SM: tu no. Non mi confronto mai con ciò che è successo prima. Non guardo le esibizioni di altre persone perché potresti inavvertitamente ritrovarti a prendere cose da loro.

Non ho mai usato quel tipo di ricerca prima. Faccio semplicemente le mie cose perché se un ruolo è scritto bene, è tutto lì sulla pagina. Non hai bisogno di scoprire come si faceva prima. Ma, ripeto, ci sono abituato perché a teatro lo fai sempre. Se giochi a Riccardo III, centinaia di persone lo avranno giocato prima di te.


Luce del sole (2007) - Pinbacker

AVC: Hai recitato in due diversi film chiamati Luce del sole . Cosa ricordi di aver realizzato quello di Danny Boyle?

Annuncio pubblicitario

SM: Oh, mio ​​Dio, ricordo di essere stato sulla sedia del trucco per più di otto ore. Venire prelevato alle 3:00 del mattino, viaggiare per Londra, mettersi su una sedia da trucco verso le 4:00 e poi essere meticolosamente dipinto perché dovevo sembrare una vittima di ustioni, in pratica. Ho interpretato un personaggio, Pinback, che era il capitano della prima nave che si è alzata al sole e si è gravemente ustionato. Quindi in pratica mi avrebbero messo tutto quel trucco fino all'ora di pranzo. Giravano qualcos'altro la mattina e io giravo le mie scene nel pomeriggio. E quando tutti si salutavano alla fine della giornata, avevo ancora un'ora e mezza, due ore per togliermi tutta questa roba.

Quindi ci è voluto molto tempo per il trucco, ma ho pensato che l'effetto fosse sorprendente. Ho pensato che fosse incredibile. E volevo davvero provare a recitare una parte del genere perché conoscevo Danny; Ho fatto uno spettacolo con lui e ho fatto una cosa televisiva con lui. Gli ho detto, voglio essere nel film, e lui ha detto, so cosa puoi suonare. E ho detto, mi piacerebbe interpretare quella parte. Non ha mai avuto intenzione di scegliere un attore come tale per interpretarlo, ma mi chiedevo se potevo trasformarmi così tanto perché, ancora una volta, è quello che mi piace della recitazione: se posso effettuare un qualche tipo di trasformazione. Questo è il pezzo che è interessante per me.


Lanterna verde (2011) - Sinestro
John Carter (2012)—Matai Shang

AVC: Lo rifaresti? O se fossero 12 ore di trucco?

Annuncio pubblicitario

SM: Penso, ancora una volta, con la consapevolezza che ora ho come attore più esperto, potrei chiedere per quanto tempo finirei per stare sulla sedia del trucco. Ma sì, probabilmente lo rifarei perché pensavo che l'effetto fosse incredibile.

È lo stesso con Lanterna verde in realtà, giocando a Sinestro. Il mio interesse in quella parte era, possiamo davvero portare il ragazzo dai fumetti al film, perché sembra così straordinario nei fumetti. Ha questa grande testa rossa, ha questa cresta di capelli da vedova, queste sopracciglia e baffi sottili come una matita. Ero solo incuriosito dal fatto che potessimo davvero ricreare quell'aspetto sul film. E sono state circa quattro ore di trucco. Ma ho pensato che fosse davvero buono. Ha funzionato davvero bene.

Casimir pulaski day di sufjan stevens

Ictus: Lanterna verde non è stato molto ben accolto, e tu eri in John Carter nello stesso periodo, che ha ottenuto una reazione simile. Quanto ti influenza? Leggi le recensioni? Ti importa?

SM: Mi interessa totalmente. Mi colpisce perché lavori così duramente su queste cose e vuoi che abbiano successo. Nessuno lavora a un film a qualsiasi titolo a malincuore. Lo fate tutti e volete che abbia successo. Ma è una specie di alchimia. Ci sono così tante componenti che contribuiscono alla realizzazione di un film di successo. Non puoi garantire che funzioneranno tutti o, anche se funzionano, che si adatteranno perfettamente. Quindi penso che sia questo il motivo per cui continuiamo a fare film, perché stiamo inseguendo quell'alchimia. E a volte funziona e a volte no.

Annuncio pubblicitario

Mi interessa quando non funziona perché sento che tutto il duro lavoro che tutti hanno fatto non è servito a niente. Ma non mi dispiace. Tu vai avanti. Continuiamo e basta.


Il cristallo oscuro: l'età della resistenza (2019) - ordinare

AVC: In Il Cristallo Oscuro, sì il nostro lavoro è ancora più semplice del normale: non stai necessariamente vedendo i set, vedendo la cinematografia e così via. Non hai voce in capitolo sul prodotto finale. Cosa ti piace del lavorare su qualcosa del genere o fare le altre voci che hai fatto?

SM: Bene, di nuovo, l'ho fatto perché la trasformazione era davvero interessante ed era qualcosa di insolito e diverso. Ed è stato anche diretto dallo stesso tipo che ha diretto Grimsby . Quindi era un amico e siamo stati in trincea insieme a fare quel film. Quando mi ha chiesto di venire a farlo, non ho esitato. Mi piaceva solo l'idea di fare la voce ed essere un po' geloso, sai.

Annuncio pubblicitario

Crudelia (2021) - John

Ictus: Crudelia dovrebbe uscire l'anno prossimo. Cosa puoi dire di quel film e dell'adattamento di quell'amato personaggio che tutti noi abbiamo finito per odiare?

SM: Non so quanto mi sia permesso dire a riguardo, in realtà, perché non è uscito. Ci ho lavorato sopra. Ho passato la maggior parte del mio tempo con Emma Thompson ed è stata una gioia assoluta. Interpreto John il cameriere. È il suo maggiordomo. Interpreta un personaggio chiamato la Baronessa e ha una presenza fenomenale sullo schermo e indossa i costumi più stravaganti e sorprendenti. E io sono il suo aiutante.

Mi è piaciuto molto perché significava che dovevo essere in giro e chattare con lei tutto il tempo. Ed Emma Stone è stata davvero incredibilmente laboriosa e davvero molto brava. Sono rimasto davvero colpito da lei ed Emma Thompson e sono rimasto totalmente colpito da quanto hanno lavorato sodo e da quanto conoscono i loro personaggi. Penso davvero che alla gente piacerà quel film.

AVC: Sei più propenso a fare un film se gira a Londra?

Annuncio pubblicitario