Jumanji manca di rigiocabilità in The Next Level

Foto: Sony PicturesDiIgnatiy Vishnevetsky 12/10/19 15:20 Commenti (72)

Il libro per bambini di Chris Van Allsburg Jumanji , che è lungo tutto 32 pagine, racconta la storia di un fratello e una sorella che trovano un misterioso gioco da tavolo sotto un albero mentre i loro genitori sono ad un appuntamento all'opera. Il gioco, che si chiama Jumanji , assomiglia a tutti gli altri, tranne per il fatto che ogni lancio di dadi fa materializzare un nuovo pericolo nella casa dei bambini: le scimmie si scatenano in cucina, i rinoceronti sfrecciano nel soggiorno, la lava erutta nel camino. Finalmente il gioco è finito. La casa torna com'era, gli animali scompaiono, il gioco viene rimesso sotto l'albero, i genitori tornano dall'opera e trovano i figli addormentati sul divano del soggiorno.

L'adattamento cinematografico di metà degli anni '90 di Jumanji , diretto dall'ex artista degli effetti visivi Joe Johnston, ha ampliato la storia per caratterizzarla a lungo accumulandola con effetti animali digitali (che non sono invecchiati bene) e pathos Spielbergiano off-brand (che ha). I bambini, risparmiata l'umiliazione di avere snob amanti dell'opera per genitori, ora sono diventati orfani; scoprono un gioco da tavolo maledetto nella soffitta di una vecchia casa e liberano, insieme alle scimmie e alle zebre, un ragazzo selvaggio troppo cresciuto (interpretato da Robin Williams) che era rimasto intrappolato nel mondo di Jumanji dagli anni '60. Il film non è esattamente un classico, ma merita un po' della simpatia con cui tende a essere ricordato dalla generazione che è cresciuta con esso come base per VHS e DVD.



sesame street non voglio vivere sulla luna
Annuncio pubblicitario Recensioni Recensioni

Jumanji: il livello successivo

C C

Jumanji: il livello successivo

la direttrice

Jake Kasdan



Tempo di esecuzione

123 minuti

Valutazione

PG-13



Lingua

inglese

Lancio

Dwayne Johnson, Kevin Hart, Karen Gillan, Jack Black, Awkwafina, Alex Wolff, Danny DeVito, Danny Glover, Morgan Turner, Madison Iseman, Ser'Darius Blain, Nick Jonas, Rory McCann

whisky in barattolo significato

Disponibilità

Teatri ovunque dicembre 13



A differenza del libro di Van Allsburg o del film di Johnston (di cui è un sequel ufficiale), Jumanji: Benvenuti nella giungla non è stato davvero realizzato pensando a un pubblico di bambini; niente con un tempo di esecuzione di due ore potrebbe essere. Ma ciò non significa che ci fosse qualcosa di più adulto o sofisticato nella sua miscela di potere da star adatto alle famiglie, riconoscimento del marchio e nostalgia, in cui quattro studenti delle superiori sono stati trasformati in personaggi di gioco all'interno di un Jumanji video gioco. Il nerd è diventato un eroe macho (Dwayne Johnson), il wallflower è diventato un leccaculo ispirato a Lara-Croft (Karen Gillan), l'atleta è diventato un compagno (Kevin Hart), la ragazza popolare svampita è diventata uno scienziato (Jack Black). Il film, diretto dall'operaio comico Jake Kasdan, ha incassato 962 milioni di dollari al botteghino mondiale. Quindi ora abbiamo Jumanji: il livello successivo , che è più o meno lo stesso.

I ragazzi, che l'ultima volta hanno imparato tutti i tipi di lezioni importanti sulla fiducia e sul lavoro di squadra, ora sono matricole del college in vacanza. Ma mentre le cose sembrano essere andate bene per Fridge the Jock (Ser'Darius Blain), Bethany the Ditz (Madison Iseman) e Martha the wallflower (Morgan Turner), il post- Jumanji la vita di Spencer (Alex Wolff), il nerd che è diventato il loro leader, è stata tutt'altro che promettente. struggendosi per la forza del suo Jumanji alter ego, il due pugni Dr. Smolder Bravestone (Johnson), finisce per rientrare nel gioco, che aveva segretamente nascosto nel suo seminterrato. (La cartuccia e la console sono state schiacciate con una palla da bowling alla fine di Benvenuto nella giungla , ma chi se ne frega, è magia.) Presto, i suoi amici lo seguono e si ritrovano ad essere inviati in una nuova ricerca generica dall'NPC ignaro Nigel Billingsley (Rhys Darby): risolvi enigmi, trova un gioiello magico, sconfiggi il cattivo ragazzo.

Benvenuto nella giungla , che era fondamentalmente una commedia di scambio di corpi di alto livello (completa di stereotipi da liceo del vintage dell'era di Reagan), ha ottenuto diversi risultati dall'idea che stavamo guardando adolescenti intrappolati in improbabili avatar. Il livello successivo dà una svolta al fatto che la maggior parte dei personaggi si scambiano i ruoli. Tornando al gioco, gli amici finiscono anche per portare accidentalmente con sé il nonno irritabile di Spencer, Eddie (Danny DeVito), e il suo migliore amico ed ex socio in affari, Milo (Danny Glover). Il primo prende il posto di suo nipote come Bravestone, mentre il secondo prende il ruolo di Fridge come il minuscolo Mouse Finbar (Hart), il cui ruolo principale nel gameplay è quello di portare uno zaino senza fondo. Ci sono anche nuovi avatar, tra cui un ladro di gatti di nome Ming (Awkwafina); grazie a qualche altro scambio di corpi, finisce per essere posseduta da due diversi giocatori nel corso del film.

Annuncio pubblicitario

Foto: Sony Pictures

Vale la pena notare qui che, se non fosse per l'elemento di imminente pericolo fisico, il Jumanji gioco da tavolo del libro di Van Allsburg e del primo film sarebbe piuttosto noioso. Questo vale anche per il video gioco dentro Il livello successivo , un sadico simulatore di camminata con una scena tagliata occasionale o un puzzle di salti. A parte alcune battute sui dialoghi NPC in loop imbarazzanti (riciclati da Benvenuto nella giungla ), sembra meno una parodia dei tropi del gioco e più una scusa per la meccanica goffa della sceneggiatura. Tornato come regista e co-sceneggiatore, Kasdan non mostra un vero talento per le scene di inseguimento estese e ricche di effetti (di cui Livello successivo ne ha diversi, che coinvolgono struzzi assassini, mandrilli feroci e scagnozzi armati) o ambienti. Si capisce che il mondo di Jumanji vuole essere generico. Sarebbe troppo chiedere che almeno fosse divertente?