Jackie Earle Haley su Bad News Bears, Watchmen, Dark Shadows e bere con Danny Bonaduce

DiWill Harris 5/11/12 12:00 PM Commenti (158)

Benvenuto a Ruoli casuali , in cui parliamo agli attori dei personaggi che hanno definito le loro carriere. Il problema: non sanno in anticipo di quali ruoli chiederemo loro di parlare.

Annuncio pubblicitario

L'attore: Jackie Earle Haleyha iniziato come attore bambino, prima negli spot pubblicitari, poi in TV e al cinema, guadagnandosi il suo primo grande riconoscimento per aver interpretato il cattivo ragazzo di baseball Kelly Leak nel corso di tre Orsi di cattive notizie film. Sebbene abbia continuato a recitare fino all'età adulta, Haley ha preso una lunga pausa da Hollywood nei primi anni '90. Da quando è tornato nel 2006 con la sua esibizione ampiamente elogiata in Bambini piccoli , ha continuato a guadagnare ruoli cinematografici di alto profilo ( Watchmen , Shutter Island ) e allo stesso tempo partecipando a occasionali concerti televisivi ( Bersaglio umano ). Attualmente Haley può essere vista nell'adattamento cinematografico di Tim Burton della classica serie TV Ombre scure .



Ombre scure (2012)—Willie Loomis
Jackie Earle Haley: È un po' diverso dalla versione della soap opera. In questa versione, è il maggiordomo ubriaco e burbero che sta servendo la famiglia Collins, ed è un ragazzo piuttosto stoico, che sta solo facendo i passi. I Collins sono al verde, ma fingono di essere una ricca nobiltà. La loro fortuna è molto più che diminuita, la loro enorme villa sta praticamente cadendo a pezzi, ma stanno ancora fingendo, quindi Willie è più che felice di fingere insieme a loro, purché abbia una branda, un paio di quadrati al giorno, e un posto sicuro dove bere. [Ride.] Ma presto, Barnabas si presenta e lo ipnotizza, e poi praticamente ha lavorare. È una parte davvero bella e divertente, ed è stato fantastico entrare a far parte di un mondo di Tim Burton. Quel ragazzo è un vero regista unico. Mi piace dire che è uno dei pochi che sembra avere un suo genere.

L'A.V. Club: Allora come sei arrivato a far parte del mondo di Tim Burton?

GIO: Sai, avevo fatto alcune audizioni per lui in passato, e penso davvero che si sia ricordato di quelle e abbia deciso che avevo ragione a interpretare Willie Loomis. Quando ho ricevuto la chiamata che voleva farlo... voglio dire, non posso dirti che emozione sia, andare ad aiutare a popolare uno di questi mondi che questo ragazzo si crea dalla sua testa.



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

AVC: Diversi membri del cast della serie originale fanno dei cameo nel film. Sei riuscito a incontrare John Karlen, l'attore che ha interpretato Willie Loomis più a lungo?

GIO: Non credo che fosse lì, quindi no, non ho mai avuto modo di parlare con lui. Ma ho sicuramente cercato un po' di scene su YouTube e ho guardato un po' dei suoi lavori lì. E io ero un suo fan su Cagney & Lacey quando ero un bambino.

Annuncio pubblicitario

AVC: Quanto eri familiare con l'originale? Ombre scure prima di fare il film?



GIO: Lo conoscevo sicuramente. Non ero, tipo, un fan. Non ero uno dei bambini che correvano a casa da scuola per vederlo. Ma ricordo sicuramente di averlo visto in TV, e ricordo distintamente quel suono della musica che entrava quando Barnabas ipnotizzava qualcuno, e come lo schermo girava dietro la persona. Lo ricordo perfettamente. Ma mia moglie era uno dei bambini che correvano a casa da scuola per guardarlo. Ho anche questo amico che, quando gli ho detto che stavo interpretando Willie Loomis, era tipo, stai scherzando! Ombre scure ? Sarai dentro Ombre scure ?!? Ed è tipo, ti ricordi il mio gatto? E conoscevo questo gatto da tipo 20 anni. Il suo nome era Barnaba. Non avevo idea da chi prendesse il nome Barnabas. [Ride.]

L'uomo esterno (1972)—Eric
GIO: [Ride.] Beh, prima di tutto, potrei letteralmente guardare quel film in questo momento e non ricordarmene nulla. Non lo vedevo da... non lo so, cos'era quello, 40 anni fa? Ma sai, ricordo una storia su questo. Jean-Louis Trintignant, che era il protagonista di quel film, parlava a malapena inglese e il regista, Jacques Deray, non parlava inglese. C'era questa scena in particolare in cui Jean-Louis, se ricordo bene, in qualche modo ha preso me e mia madre in ostaggio, ha fatto irruzione nel nostro appartamento e ci ha tenuti lì, o qualcosa del genere. Ma c'è una scena in cui il mio personaggio viene fuori, e... Ora devi immaginare che avevo 12 anni o qualcosa del genere all'epoca. Solo un ragazzino. [Ride.] Quindi il mio personaggio esce e dice qualcosa, e Jean-Louis si avvicina e dice, vai a letto, o qualcosa del genere. E penso che il mio personaggio non si sia davvero allontanato o altro, quindi procede a schiaffeggiarmi. Ed è stato uno schiaffo a due tempi. Era prima il rovescio e poi il diritto. E quando l'abbiamo fatto la prima volta, lui sul serio mi ha schiaffeggiato, solo per assicurarmi che sembrasse vero, ed è stato davvero stridente. Ecco perché non dimenticherò mai quando il regista è arrivato dopo e ha chiesto: possiamo farne un altro? [Ride.] E io ero tipo, Uh... uh, ok? Quindi abbiamo fatto un'altra ripresa e lui ha continuato a schiaffeggiarmi di nuovo. Sì, è stata un'impressione indelebile.

Annuncio pubblicitario

AVC: Questo è stato il tuo primo film, ma cosa ti ha fatto decidere di intraprendere la carriera di attore?

GIO: Sai, mio ​​padre era un attore. Ha iniziato in radio e ha avuto molto successo come radiofonista in un talk-show nel nord della California, e ha deciso di venire a Los Angeles e concentrarsi sulla recitazione. Quindi è andato là fuori e ha preso un agente e stava facendo alcune audizioni, e ... non ha mai fatto cose in cui potrei dire, era il ragazzo che lo faceva, ma si è connesso, e ad un certo punto nel tempo, un amico dei suoi, Mike Wong, che possedeva questa piccola società di registrazione del suono, stava cercando in tutta l'America - era stato, come, a New York, Chicago, Los Angeles e in altri posti - e stavano facendo davvero fatica a provare trovare la voce di un bambino di 5 o 6 anni per interpretare Dennis the Menace in alcuni cartoni animati e spot televisivi. Quindi stavano giocando a golf, e il ragazzo era così disperato che andava persino dai suoi amici e chiedeva: Allora, quanti ragazzi hai? E mio padre ha detto: beh, ho tre maschi: uno di 5 anni, uno di 8 e uno di 9. Ha detto: metti su nastro il bambino di 5 anni. Ti darò il copione. Stiamo solo morendo qui, cercando questo ragazzo. E in qualche modo, miracolosamente, ho ottenuto questa parte. E ho passato gli anni successivi a fare la voce fuori campo di Dennis the Menace per Dairy Queen, così come, credo, un paio di cartoni animati di 30 minuti. E questo in seguito ha portato a una situazione in cui Mike stava facendo il casting per Tony the Tiger, Jr. per Frosted Rice. Così ho finito per lavorare con lui per un certo numero di anni su questo. Penso di essere stato in grado di farlo fino alle 11 o 12 o qualcosa del genere.

Bersaglio umano (2010-2011) —Guerrero
GIO: Prima di tutto, che spettacolo divertente. Ho davvero adorato il fatto che la gente capisse che era solo questo spettacolo divertente che non si prendeva sul serio. Era solo questo divertimento d'azione davvero buono e alcuni personaggi fantastici in questo programma settimanale. Mi sono davvero entusiasmato tutti i ragazzi che producono, scrivono e dirigono lo spettacolo. La troupe è stata fantastica, il cast è stato fenomenale... voglio dire, uscire con Mark Valley e Chi McBride è stato incredibile nella prima stagione, e poi quando abbiamo aggiunto le ragazze [Indira Varma e Janet Montgomery] nella seconda stagione, è stato fantastico , pure.

Annuncio pubblicitario

È stato davvero divertente interpretare Guerrero. Era un personaggio così ben scritto, e ho adorato il modo in cui gli scrittori della prima e della seconda stagione hanno aggiunto lentamente ciò che è stato costruito nel pilot. È stato unico e divertente come attore e fan dello show vedere come questi personaggi stavano crescendo e cose che avremmo imparato nel tempo, come il fatto che Guerrero era un assassino ai tempi in cui [Valley's personaggio] Chance era, o lavorava con lui laggiù. Lentamente, nel tempo, hai iniziato a capire quali fossero queste relazioni. Guerrero è stato molto divertente da interpretare, e… in realtà mi manca il personaggio, perché ci siamo divertiti un mondo a lavorare in quello show. E ti dirò, iniziare quello spettacolo è stato un po' spaventoso per me, perché sono abituato a lavorare su un progetto che è più simile a un film, dove vai e lo fai e il gioco è fatto. Quindi era una cosa diversa, fare uno spettacolo completamente nuovo ogni 10 giorni. Ancora una volta, penso che gli scrittori siano stati così fantastici che potevi davvero riporre la tua fiducia e fiducia in loro, parlando con loro quando c'era un po' di preoccupazione qua o là, ma sembrava fluire in un modo davvero fantastico, ed è stato un vero spasso su cui lavorare.

AVC: Da un punto di vista creativo, come ti sei sentito riguardo all'espansione del cast nella seconda stagione dello show?

Annuncio pubblicitario

GIO: A me è piaciuto molto. Ho sentito che avere noi cinque lì dentro ha davvero permesso loro di mescolare quelle persone in molti modi mentre stanno cercando di creare la sceneggiatura. Se prendi tre persone, puoi solo mischiarle in tanti modi. [Ride.] Quindi c'era un po' di ammanettamento in termini di capacità di scrivere fino a quando non lo facevano. Anche i personaggi mi sono piaciuti molto e, come ho detto, mi è piaciuto anche lavorare con loro.

Aspetta che tuo padre torni a casa (1972)—Jamie Boyle / Valle Dei Dinosauri (1974)—Greg Butler / Gravedale High (1990) — Gill Waterman
AVC: Hai lavorato su un paio di serie di Hanna-Barbera nei primi anni '70. Quel lavoro di doppiaggio è stato il risultato del lavoro commerciale che hai svolto?

Annuncio pubblicitario

GIO: Sai, non so se avesse qualcosa a che fare con la storia di Dennis the Menace o meno. Potrebbe essere stata solo roba per cui ho fatto l'audizione e ho ottenuto. Davvero non ricordo. Ero molto giovane quando ho lavorato su Aspetta che tuo padre torni a casa —mi sembra che dovessero praticamente leggermi le righe, e io le rileggerei—e… penso di aver fatto una stagione o giù di lì, e poi sono stato sostituito. [Ride.] Fortunatamente, penso che sia l'unica volta che sia mai successo. e Valle Dei Dinosauri … Accidenti, non me lo ricordo nemmeno. Spiacente! Ma un decennio o più dopo, ho fatto uno spettacolo chiamato Gravedale High con Rick Moranis. È stato divertente. Non riesco nemmeno a ricordare quanti episodi abbiamo fatto, ma stavo interpretando un uomo pesce surfista. O qualcosa. [Ride.] Una creatura del tipo della Laguna Nera.

AVC: Ti piace recitare nel doppiaggio?

GIO: Sì lo faccio. Ma, voglio dire, non ne ho fatto molto per un po'. La cosa più vicina è stata, tipo, roba ADR. Ma mi sono divertito in passato.

Bambini piccoli (2006)—Ronnie J. McGorvey
GIO: [Lunga pausa.] Sì, da dove inizi? Ehm... beh, sai, quella è stata una delle esperienze più incredibili lavorando a un film. Todd Field lo ha adattato con lo scrittore del romanzo,Tom Perrotta, e aveva una tale sfumatura e profondità. E sto parlando, tipo, dell'intera sceneggiatura. E il modo in cui Todd ha diretto il film, quella storia d'amore che brucia lentamente tra il personaggio di Kate Winslet e il personaggio di Patrick Wilson... quella storia d'amore, per me, è una delle migliori mai girate. Voglio dire, proprio il modo in cui il ragazzo prende forma e glielo fa girare l'orecchio. Ti aspetti che accadano cose e poi succede qualcos'altro. E il modo in cui è stato scritto il personaggio di Ronnie McGorvey è stato semplicemente incredibile. Lavorare con un regista che è anche attore... per lui avere una sensibilità e un talento incredibili come regista era una cosa, ma quando sai che capisce davvero quello che stai passando, questa è un'altra cosa.

Annuncio pubblicitario

Una delle cose che davvero mi ha detto che questo ragazzo è stato super-incredibile come regista è stata... Ero seduto su quell'altalena, facendo quella scena alla fine del film che era, sai, una scena piuttosto emotiva, e avevo per andare in un posto davvero emozionante, ma ricordo che si avvicinò e si sedette lì, e disse un paio di cose, e le sto ascoltando, ma ci stiamo preparando a partire. E poi mi guarda e dice: Ok, beh, vado lì vicino ai monitor. E poi va, meglio tu che me. E quando l'ha detto, l'ho capito. In altre parole, sapeva cosa stavo passando in quel momento. Non è molto divertente, sai? È difficile. Quando guardi indietro al tuo lavoro, è bello, ma allo stesso tempo, quando fai un lavoro straziante, è straziante anche per te. E quando ha detto, Meglio te che me, ho realizzato totalmente e completamente che questo ragazzo sa tutto quello che sto passando. Erano anche i primi giorni, credo. Ho iniziato con quelle scene. Ma, sì, è stata un'esperienza straordinaria lavorare con Todd.

Ictus: Ho intervistato Jane Adams qualche anno fa, e quando le ho chiesto del tuo appuntamento nel film, ha detto: Per quanto puoi dirlo per quella scena, è stato un grande momento.

Annuncio pubblicitario

GIO: [Ride.] È stato bello, amico. È stato davvero un bel momento. E per me, sai, era... avevo appena finito Tutti gli uomini del re quattro mesi prima, e non sapevo dove sarebbe andato a finire tutto questo, perché quello era il primo film che facevo in 13 o 14 anni, quindi per me l'intera carriera era praticamente morta. Così sono andato e ho fatto quel film, e poi sono stato scritturato Bambini piccoli era... non potevo credere di essere là fuori a lavorare per il ragazzo che l'ha fatto Nella camera da letto e lavorare con un cast così straordinario. Sì, è stato un periodo fantastico. E Jane è stata fantastica. È una dolcezza e un'attrice straordinaria, amico. Adoro il suo modo di affrontare le cose.

Tutti gli uomini del re (2006)—Roderick 'Sugar Boy' Ellis
AVC: Come hai detto, questo è stato il tuo primo film in molte lune.

Annuncio pubblicitario

GIO: Sì, lo era. Prima di tutto, è stata una parte davvero divertente da interpretare. Era davvero tranquillo, ma era bello essere una mosca sul muro in così tanti di questiSean Pennscene e arrivare a vederlo lavorare. Sai, il viaggio su quella cosa è che ero in luna di miele in Francia, e... Ok, qui devi immaginare che non mi dedicavo alla recitazione da un decennio e mezzo, e ho ricevuto questa chiamata che Steve Zaillian mi sta cercando per questo film, e che quando torno, potrei mettere insieme un nastro dell'audizione? Sono tipo, certo, ma poi è tipo, cavolo, non l'ho fatto questo da molto tempo… voglio dire, non sapevo nemmeno se potevo ancora atto ! [Ride.] Quindi, sai, ho iniziato a lavorare sulla scena con un paio di miei amici, e poi sono andato alla mia piccola società di produzione qui, e abbiamo acceso alcune luci e cose del genere e fatto un provino. L'abbiamo mandato a Steve, e, amico, passa circa una settimana e Steve vuole portarmi fuori a pranzo con lui. Quindi vado là fuori, e... voglio dire, devi immaginare, questo è solo un viaggio totale, un viaggio strabiliante. Sto incontrando Steve Zaillian! Sono così lontano da questo mondo.

Quindi vado là fuori, e Steve inizia a raccontarmi tutto sul film, mi mostra tutti i tipi di lavori di preparazione e immagini, dandomi l'aspetto del film che sta cercando, e stiamo solo avendo questa fantastica conversazione. E poi ci alziamo, andiamo a pranzare dall'altra parte della strada, parliamo ancora un po', e poi Steve dice qualcosa del tipo: Sai, non ti abbiamo nemmeno inviato l'intero copione. C'è questa scena che è stata tagliata fuori dal film alla fine che aveva dei dialoghi, quindi quella era la scena che ho fatto per l'audizione. E lui disse: Non avevi nemmeno l'intera sceneggiatura. Come hai fatto a sapere come avvicinarti a questo personaggio? dico, non lo so. Ha detto, perché abbiamo visto molte persone su questo, e il tuo video dell'audizione sembrava davvero inchiodare chi fosse questo personaggio. E ancora, sono proprio come, non lo so. [Ride.] Quindi, a questo punto, inizia a sporgersi sul tavolo e io penso, oh mio dio, dirà: 'Allora, vuoi farlo?' E si china e dice: Guarda , Non posso davvero assumerti per questa parte in questo momento, perché ho scelto qualcuno la scorsa settimana. E io sono proprio come Oh my Dio . Ma poi ha detto: Ascolta, voglio provare a risolverlo, e non so se posso o no, ma lasciami provare e ti ricontatterò. E circa una settimana dopo, ho ricevuto la chiamata che avevano lavorato con questo altro attore, tutto andava bene e volevano che facessi il film. E sembrava che il cielo si fosse aperto, capisci cosa intendo? E il braccio di Steve Zaillian è sceso e mi ha preso in braccio, e ha detto: Ehi, amico, vuoi fare di nuovo un po' di queste cose da film?

AVC: Allora perché ti sei lasciato alle spalle la recitazione? Era un caso in cui le parti non c'erano? O le parti che c'erano non valevano la pena di essere realizzate?

Annuncio pubblicitario

GIO: Sì, era solo... Sai, come attore bambino o celebrità bambino o come vuoi chiamarlo, spesso è davvero difficile fare quella transizione verso l'età adulta. E quando ho fatto quella transizione... ho fatto ancora alcune cose, ma le mie scelte sono state sbagliate, stavo entrando in B-film e andando dritto verso il basso a F-film . [Ride.] Il lavoro stava iniziando... i ruoli non erano poi così grandi, e stavo cercando di far rivivere la mia carriera a un certo punto, perché sapevo che era stantio e morente e semplicemente non stava accadendo - questo è stato quando Avevo circa vent'anni e stavo cercando un manager, e ricordo distintamente di aver avuto questo incontro con un manager in cui ha detto: Be', ascolta, ecco il punto: preferirei quasi assumere un nuovo ragazzo fresco che è appena vieni in città da Albuquerque o da qualsiasi altra parte, perché il problema che abbiamo con te è che tutti i direttori del casting ti conoscono e temo che potrebbero pensare: 'Beh, perché non ce l'ha ancora fatta?' Era come Ero una quantità così nota, ma penso che il calo della carriera abbia avuto un effetto psicologico sulle persone del casting. Ma poi ha detto qualcosa di stranamente preveggente. Ha detto, sai cosa dovresti fare? Dovresti scomparire per circa 10 o 15 anni. [Ride.] Lo giuro su Dio, amico. Ricordo perfettamente che l'ha detto. In realtà non l'ho fatto su suo suggerimento, ma immagino che avesse ragione!

Ad ogni modo, dopo un po', mi sono stancato di aspettare o anche solo di provare ad accenderlo, e ho deciso che era solo il momento di ricominciare tutto da capo come attore, o di andare avanti e fare qualcos'altro. E penso che avesse più senso per me andare avanti e fare qualcos'altro. E poi, sai, la vita era davvero interessante, e ho avuto modo di andare là fuori per 15 anni e crescere davvero in molti modi diversi. Lavorare per aziende, capire come funziona tutto il mondo. Non ho mai finito per lasciare completamente la produzione. Sembrava che finissi sempre per produrre video aziendali o fare pubblicità, pubblicità e cose del genere, perché era quello che sapevo. Ma era in un tipo molto diverso di capacità e con un insieme di abilità combinate.

Annuncio pubblicitario

Rottura (1979) / Rottura (1980-1981)—Moocher
GIO: Devo dirtelo, ricordo a malapena lo show televisivo. [Ride.] Ma quello era un bel film, nel senso che non credo che nessuno di noi si rendesse conto di quanto sarebbe stato dannatamente bello. All'epoca, voglio dire che stavamo realizzando il film per qualcosa come 3,8 milioni di dollari - potrei avere i numeri fuori - ma era un film davvero a basso budget. Ma lavorare per Peter Yates è stato davvero fantastico. Era davvero un bravo regista. Ed era solo una sceneggiatura meravigliosa e un personaggio davvero interessante e ricco di sfumature da interpretare.

AVC: Ricordi se sei rimasto sorpreso quando hai ricevuto la chiamata per riprendere il ruolo di Moocher per la serie?

Annuncio pubblicitario

GIO: non mi ricordo nemmeno Quello molto. [Ride.] Voglio dire, ricordo di aver lavorato nello show. So che ci siamo divertiti a farlo, ma sembra che sia stata solo una mezza stagione. So che eravamo ad Athens, in Georgia, fingendo che fosse Bloomington, nell'Indiana, e in realtà ha funzionato abbastanza bene. Da giovane adulto, è stato divertente, perché penso di avere circa 18 anni all'epoca, quindi andare laggiù e vivere per sei mesi è stato piuttosto bello. Mi ero appena sposato con la mia prima moglie, e penso che siamo andati là, abbiamo stabilito una residenza e abbiamo fatto tutte queste cose, e poi all'improvviso c'è stato uno sciopero, sia gli scrittori che gli attori, e noi ho pensato, ok, allora aspetteremo in Georgia. Ma amico, ha continuato ad andare avanti, così presto, ci siamo sbarazzati della casa, siamo saliti in macchina e siamo tornati a casa, e poi, pochi mesi dopo, siamo tornati indietro e abbiamo fatto lo spettacolo.

AVC: Sei finito per diventare un ciclista regolare a causa del Rottura esperienza, o eri stufo di andare in bicicletta quando era finito?

Annuncio pubblicitario

GIO: Beh, non sono quasi mai stato il ragazzo sulla moto. [Ride.] Ma no, non sono mai stato un gran ciclista. Voglio dire, sono divertenti, ma non lo faccio per esercizio. Farò rulli o yoga o allenamento con i pesi e... faccio un sacco di cose. Ma non in bicicletta.

[interruzione di pagina]

Lo sto perdendo (1983)—Dave
GIO: Questo era un personaggio divertente. Lo era davvero! Dave era il tipo sciocco, vero? Là fuori che cerca di scopare a tutti i costi a Tijuana, insieme alla sua ricerca della mosca spagnola. [Ride.] Ricordo che avevo un mio amico che mi ha davvero aiutato con quella scena, un ragazzo di nome Scott. Stavamo lavorando alla scena, e un giorno se ne va [Dave voice.] Hey, perché non lo fai così? E poi sono andato e l'ho fatto proprio così. [Ride.] Ho pensato, Accidenti, va bene! Non ho nemmeno bisogno di aggiustarlo. Quindi sì, è stato un bel film su cui lavorare. E questo accadeva prima che Tom Cruise diventasse Tom Cruise. Ci siamo divertiti, amico. Siamo stati davvero molto insieme. Era un ragazzo davvero fantastico. Non l'ho più visto da allora. [Ride.] Mi piacerebbe, però, perché abbiamo passato davvero un po' di tempo insieme a lavorare su quel film, quindi abbiamo un po' di storia. Ma, amico, è stato tanto tempo fa. Immagino che io avessi 19 anni e lui 18. Ma già allora era molto serio riguardo al suo lavoro.

La Famiglia Pernice (1973)—Rusty
GIO: Mi conosci appena ricordatelo, perché penso di aver fatto solo una scena in quella scena, e penso che fosse in un campo da baseball. Ma per qualche ragione, io e Danny Bonaduce siamo andati d'accordo, e abbiamo scoperto che vivevamo molto vicini l'uno all'altro, e penso che il fine settimana successivo o qualcosa del genere, sono andato a passare la notte a casa sua. E quando sua madre si è schiantata, io e lui siamo entrati nel vino, e ci abbiamo messo dentro Tang per renderlo più appetibile per i nostri sé di 13 anni, o per quanto vecchi fossimo in quel momento, e poi abbiamo proceduto a farci di merda nella sua stanza. [Ride.] E la sua stanza era al secondo piano, e aveva una finestra, e ricordo che uscivamo nella stanza, poi uscivamo dalla finestra e scendevamo, e poi risalivamo di nuovo . È un miracolo che non siamo caduti e abbiamo aperto le nostre teste.

Pianeta delle scimmie (1974)-Kraik / Shazam! (1974) —Norma Briggs
GIO: Accidenti, mi ricordo entrambi di quelli, abbastanza sorprendentemente. [Ride.] Anche se con Shazam! , Penso di ricordare più lo spettacolo che esserci stato, perché penso di averlo visto un sacco. Non tutti gli episodi, ma l'ho scavato, perché era un ragazzo che sapeva volare. Ricordo come facevano i tiri al volo, che erano certamente molto scadenti. [Ride.] A volte era come, sul retro di un camion o qualcosa del genere, appoggiato, e gli arruffava il mantello e le cose mentre il camion si muoveva lungo la strada, quindi sembra che stia volando ... ma non veramente. E saltava giù da una scala o qualcosa del genere e sparava come se stesse per atterrare. Quindi sì, formaggio.

Annuncio pubblicitario

Pianeta delle scimmie , però, quello è stato davvero fantastico, ottenere quella parte. Ero e sono tuttora un enorme Pianeta delle scimmie fan. E, a proposito, ho adorato l'ultimo film. Onestamente, mi sono piaciute tutte le incarnazioni, anche se per ragioni diverse. Ma a quei tempi avevano fatto i cinque film originali, e... immagino che tutti e cinque fossero usciti quando hanno fatto lo show televisivo, ma in ogni caso, la cosa davvero interessante era che Roddy McDowall faceva parte della serie, quindi è stato davvero emozionante, perché ero un suo fan dei film. E poi sono diventato un fan in generale, e adoravo tutto ciò in cui era coinvolto. Anche quando era un umano. [Ride.] Quindi è stato davvero bello incontrarlo, ma... cavolo, penso che l'unica volta che ho visto Roddy, è stato quando era una scimmia! Non credo di aver mai parlato con lui quando non indossava il suo vestito da scimmia. Che è in qualche modo ancora più bello, immagino. Ma alla fine della cosa... sto cercando di ricordare il nome del truccatore nello show, ma era un ragazzo davvero famoso. Ad ogni modo, alla fine dell'episodio, su richiesta di mio padre, questo ragazzo mi ha dato felicemente un paio di elettrodomestici. Ci ha solo detto di portare una parrucca nera, quindi io e mio padre siamo andati a comprare una parrucca nera, e lui ha preparato un paio di elettrodomestici, e poi mi ha mostrato totalmente—mentre me lo mettevo—come farlo, e poi mi ha dato tutto il materiale. Quindi, per i prossimi Halloween, tirerei fuori questi vecchi elettrodomestici, li sistemavo e li buttavo da solo Pianeta delle scimmie trucco. Ed è stato fantastico, perché nello show ho interpretato solo un essere umano. [Ride.] Alla fine ho dovuto buttare via la scatola dove li tenevo, perché dopo un decennio e mezzo circa, hanno iniziato a deteriorarsi. Ma mi sono durati un bel po'.

Shutter Island (2010) —George Noyce
GIO: È stata una parte davvero interessante. È stata una parte piacevole e cruciale del film, in cui il personaggio di Leo [DiCaprio] ha tratto una sorta di realizzazione da quella scena. Ma era pulito. Ed è stato un momento da pizzicarmi, arrivare a suonare di fronte a Leo mentreMarty [Scorsese]sta arrivando e dirige tra una ripresa e l'altra. Quindi è stata un'esperienza davvero interessante. Un'esperienza fenomenale. È stato anche divertente suonare con un accento di Boston e tuffarsi e cercare di trovare questo lavoro di merda e dove vive. [Ride.]

Watchmen (2009)—Rorschach
GIO: Sai, quello è come Bambini piccoli . In un modo diverso, ma intendo per la mia esperienza. È stata una delle esperienze cinematografiche più belle di sempre. Sai, dopo aver letto la sceneggiatura e aver pensato, Wow, è fantastico, e poi mi sono tuffato nel fumetto, sono diventato un fan del materiale originale e ho capito che personaggio iconico è questo ragazzo e quanto è genialeAlan Mooree il lavoro di Dave Gibbons lo era. Quindi è stato un vero onore poter interpretare quel ragazzo, ed è stata semplicemente una grande esperienza. Voglio dire, fino ad oggi, quella deve essere una delle esperienze più belle, lavorare conZack Snyder, che è così incredibilmente preparato che sembra quasi senza sforzo per lui, solo perché ha fatto tutti i compiti e sa cosa vuole fare quando arriva. Questo non vuol dire che non si occupi delle sfumature delle cose e di tutto ciò che accade quando è lì, ma è così pianificato e meticoloso, e le cose sembrano così grandiose.

Annuncio pubblicitario

Ricordo che volevo davvero, davvero quella parte, e ricordo che all'inizio stavano parlando con alcuni grandi ragazzi, come, credo, Tom Cruise e Sean Penn a un certo punto. E penso che Zack stesse davvero pensando di intraprendere quella strada con il film. Ma prima che lo sentissi, avevo già inviato un nastro per l'audizione su cui avremmo lavorato molto. E a un certo punto, ho continuato a chiederlo al mio agente e ho detto, cosa sta succedendo? E loro dicono, amico, è morto, stanno andando con una star del cinema, vai avanti. Ma in qualche modo è tornato a girare, e quando ho ottenuto la parte, ero così incredibilmente elettrizzato.

AVC: Anche le persone che odiavano l'idea di a Watchmen il film spesso tendeva ancora a dire, Detto questo, Jackie Earle Haley nei panni di Rorschach è un casting perfetto.

Annuncio pubblicitario

GIO: [Ride.] Lo so, vero? Questo è un viaggio. Ma, sai, l'intero design di quel film, il modo in cui lo ha fatto, le palle che ha dovuto farlo in quel modo e per tenerlo così vicino al libro, e rendere il film questo evento invece di un semplice film ? Adoro le tangenti in esso, e ... cavolo, tutto ciò che lo riguarda, ho pensato che fosse bello.

Tritacarne da picnic lungo la strada

Semi-Pro (2008)—Duchi
GIO: Sai, anche quello è stato divertente. È stato davvero fantastico. È stato bello fare qualcosa di leggero e comico, e interpretare questo ragazzo fattone di fronte aWill Ferrell… Voglio dire, non puoi batterlo. Vai a fare una piccola commedia e finisci accanto a Will Ferrell? Era solo la bomba. Sì, è stato un bel po' di divertimento. Non ci è voluto molto tempo, ma è stato davvero uno spasso.

Annuncio pubblicitario

AVC: Non fai una gran quantità di commedie. Ti piace cambiare di tanto in tanto?

GIO: Si, lo amo. Sai, come attore, vuoi davvero fare cose diverse e non vuoi essere incasellato in certe aree, quindi provi a fare cose diverse. Questo è ciò che è stato divertente nel fatto che Tim volesse che interpretassi Willie Loomis in Ombre scure . Penso che sia un ruolo più leggero. Non è un cattivo ragazzo. Probabilmente è il ragazzo più normale della casa. Il che non è davvero una buona cosa. [Ride.] Non lo è Tutti quello normale. Ma sì, quando riesci a fare cose diverse, cerchi davvero di incarnare diversi tipi di persone nei modi, negli atteggiamenti e nella voce, e cerchi di trovare un modo per far sedere quella roba in un posto reale dove puoi davvero possederla .

Gli orsi delle cattive notizie (1976) / Le cattive notizie portano nell'allenamento di rottura (1977) / Gli orsi delle cattive notizie vanno in Giappone (1978) - Kelly Leak
GIO: Beh, è ​​stato un momento fantastico, perché quel primo film era semplicemente enorme e la carriera e tutto il resto hanno preso fuoco. Era una sceneggiatura davvero buona quella scritta da Bill Lancaster, il figlio di Burt. La sceneggiatura era proprio questa cosa meravigliosa e perfetta. Penso che regga anche oggi, sai? E il personaggio di Kelly Leak, è diventato iconico dopo l'uscita del film, e... è un personaggio davvero fantastico. Non so se il personaggio fosse per tutti gli altri quello che era per me, ma era solo uno di quei ragazzi che non potevano sbagliare, sembrava sempre prendere la decisione giusta riguardo alle cose, ed era rilassato e serio fresco. [Ride.] Ed era anche un duro nel baseball e tutto il resto, e un duro. Soprattutto da bambino, era un personaggio davvero fantastico con cui essere associato, perché voglio dire, non è niente come me. Ero un po' più sciocco, un pagliaccio di classe.

Annuncio pubblicitario

AVC: Come doveva lavorare con Walter Matthau?

GIO: Sai, Matthau era quasi come ti aspetteresti che fosse dai film che ho visto. Sembrava sempre interpretare un ragazzo spensierato, divertente, spiritoso. Ed è letteralmente com'era il ragazzo nella vita reale. Ricordo che era solo super dolce, super carino. Ricordo che quando abbiamo terminato le riprese, ha regalato a tutti noi un piccolo portachiavi d'argento di Tiffany con una piccola scritta sul retro. Non so nemmeno se ce l'ho ancora, ma diceva qualcosa del tipo A Jackie di Walter. È stato davvero fantastico.

Annuncio pubblicitario

AVC: Come sono state per te le esperienze degli altri due film?

GIO: Oh, sono stati tutti un momento davvero divertente. Ci siamo davvero divertiti un mondo, il gruppo di ragazzi. Dobbiamo andare a Houston insieme e farlo Allenamento di rottura , e quello era più un film estivo divertente. E poi, ovviamente, c'è stato uno dei peggiori film mai realizzati, Gli orsi delle cattive notizie vanno in Giappone . [Ride.] Ma il Esperienza di lavorare al film è stato un piacere. In realtà mi sono innamorato di quella ragazza con cui stavo suonando, e lei è venuta a Los Angeles e ha trascorso un po' di tempo con me, e siamo rimasti in contatto al telefono. E tutto questo è molto divertente perché non parlava inglese. E non parlavo giapponese. [Ride.] Entrambi avevamo tipo 10 parole che avremmo cercato di capire come organizzarle e comunicare.

Il giorno della locusta (1975) —Adore
GIO: È stata un'esperienza interessante. All'epoca era un film enorme, o almeno così sembrava, e John Schlesinger stava dirigendo, e io interpretavo Adore, che era basato più o meno su Little Lord Fauntleroy, quel personaggio. Sua madre era una mamma da palcoscenico, che cercava di farlo recitare e... penso che molte persone pensassero che fosse una bambina. [Ride.] Non si rendevano conto che in realtà era un bambino, perché mi sbiancavano i capelli biondo fragola e ci mettevano i riccioli ogni giorno. E ricordo quell'ultima scena, in cui Donald Sutherland calpesta il personaggio, calpestandolo a morte. Ricordo che John Schlesinger si avvicinò e disse [accento britannico.] Va bene, ecco cosa faremo. Ora, il tuo personaggio cadrà quaggiù e Donald verrà su. Ora, si reggerà su queste assi, quindi devi fidarti di me, e fingerà come se stesse battendo i piedi sulla tua schiena. Ti va bene? E io sono tipo, Uh, beh... penso che dovremmo chiedere al mio insegnante [sul set]. [Ride.] E poi l'insegnante si avvicina e dice: Sì, funzionerà. E sospiro, e dico, Okayyyyyy... Non sono ancora molto sicuro. E, abbastanza sicuro, quando hanno fatto il primo piano della mia testa, dove dovrebbe essere calpestato su di me, una certa presa è, come, scuotendo un po' il mio corpo, e sto cercando di sembrare che sto morendo , e... la mia testa sta letteralmente uscendo dal pavimento, che è quella roba sull'asfalto, di circa due o tre pollici, e, cavolo, è stato davvero martellante dopo. Lo ricordo ancora. Strano come ricordo di essere stato schiaffeggiato o di avermi sbattuto la testa. [Ride.]

Vicolo della dannazione (1977)—Billy
AVC: Hai sentito che Shout Factory ha ristampato il film in DVD l'anno scorso, vero?

Annuncio pubblicitario

GIO: Io non! Non lo sapevo.

AVC: Hanno fatto un buon lavoro nel ripristinarlo e hanno anche del materiale bonus. È ancora il classico relativo che è sempre stato.

Annuncio pubblicitario

GIO: Sì, sai, ricordo che è uscito ed è stato stroncato un sacco, o forse non ha fatto molti soldi, ma da bambino, quando sono andato a vederlo, l'ho scavato! [Ride.] È divertente in un modo sdolcinato. I cieli sembrano ancora stranamente freddi. Certo, ora possono fare qualsiasi cosa, per quanto riguarda gli effetti speciali, ma a volte lì dentro... come, quando gli scarafaggi stavano attaccando, puoi vedere che sono tutti su una coperta e si agitano e si muovono insieme. Ma è stato divertente lavorarci, ed è stato bello lavorare con Jan-Michael [Vincent] e Jack Smight e George Peppard.

AVC: Al tour stampa della Television Critics Association alcuni anni fa, non ti ho sentito dire a qualcuno che uno dei Landmaster era seduto sul ciglio della strada a North Hollywood per anni dopo la realizzazione del film?

Annuncio pubblicitario

GIO: Amico, quella cosa era lì per... non sono nemmeno sicuro, potrebbe... ancora essere lì. [Ride.] Voglio dire, sono passato davanti a quella cosa per decenni dopo quel film, ed era semplicemente seduto lì. Ho dimenticato il nome del negozio del ragazzo, ma apparteneva a Dean... qualcosa. [Il negozio apparteneva a Dean Jeffries, che ha costruito la Black Beauty per il Calabrone Verde serie TV e la Monkeemobile, oltre ad aiutare a progettare ilAdam-West-era Batmobile. —ed.] Ma sì, era una bella macchina, amico. Quella cosa ha funzionato davvero, e galleggiava davvero. Quelle cose lo spingerebbero avanti nell'acqua. Certo, non così bene come fa sembrare il film. [Ride.] Ma, sì, quella cosa girava davvero insieme all'impianto idraulico, e le sei ruote—due gruppi di tre su ciascun lato—quando colpiva qualcosa, ruotava verso la ruota successiva. Tutta quella roba ha funzionato davvero.

Un incubo su Elm Street (2010) —Freddy Krueger
GIO: Amico, ti dirò, è stato un sacco di lavoro. Il trucco da solo era... voglio dire, penso che il primo giorno sia stato qualcosa come sette ore. E poi, dopo che tutte le decisioni sono state prese e tutti ne sono contenti, stiamo solo ripetendo di indossarlo, e funzionerebbe da solo fino a cinque ore, o forse quattro e mezza. Penso che il tempo più veloce a cui siamo arrivati ​​sia stato qualcosa come tre ore e 15 minuti. Quindi sì, è stata piuttosto dura con tutto il trucco, ma è stata un'esperienza fantastica. Penso davvero che i bambini siano stati fantastici. Ho adorato la performance di Rooney [Mara] e penso che [il regista] Sam [Bayer] abbia fatto un buon lavoro, visivamente. Ha reso quella cosa zing. È stato divertente lavorarci. È stato solo un duro lavoro con quel trucco.

Annuncio pubblicitario

AVC: C'è stata qualche ulteriore discussione sulla possibilità di farne un altro? Hai un contratto per di più.

GIO: Sai, non ho sentito niente, quindi non ne ho idea. Ma ti dirò, amico, solo parlare di fare cose diverse, se hai intenzione di fare un film dell'orrore, arrivare allo scoperto come uno dei personaggi horror più iconici di sempre... provare a riempire quelle scarpe è un compito piuttosto arduo, perché, sai,Robert [Englund]aveva fatto un lavoro così straordinario in tutte quelle caratteristiche precedenti.

Annuncio pubblicitario

AVC: Però ti ha approvato come suo successore. Deve contare qualcosa.

GIO: Sì, è stato molto bello. [Ride.]

AVC: Parlando dei film precedenti - e per chiudere il cerchio, più o meno - c'è una voce ricorrente che in realtà sei andato alle audizioni per l'originale Un incubo su Elm Street .

Annuncio pubblicitario

GIO: Beh, potrei averlo fatto, ma non ricordo con certezza. Ma se l'avessi fatto, sicuramente non ci sarei andato con Johnny [Depp]. [Ride.] Sì, l'ho sentito anch'io, ma penso che qualcuno l'abbia tagliato completamente. Come ho detto, è possibile che io fossi lì, ed è possibile che qualcuno ci abbia visto in piedi vicini e abbia pensato che fossimo insieme, ma no, sicuramente non siamo andati lì insieme. È solo una voce. Spiacente. [Ride.]