Downton Abbey: Downton Abbey, Stagione 3: Episodio 4

DiStaff dell'AV Club 27/01/13 21:00 Commenti (688) Recensioni Downton Abbey B +

'Terza stagione, episodio quattro'

Episodio

4

Annuncio pubblicitario

Che episodio straziante.



Nelle ultime settimane ho usato questo spazio per lamentarmi di come sono andate le trame Downton Abbey si sentono immeritati, privi di fondamento, disgiunti da ciò che vediamo come le esperienze dei personaggi. La morte di Sybil durante il parto (da una condizione rara ma reale chiamata eclampsia ) non è nessuna di queste cose. Suo straziante , e la sua tragedia lega insieme l'episodio.

Lady Sybil è stata una delle eroine non celebrate dello show, credo, uno dei personaggi tranquilli, in sottofondo e coerenti che tengono insieme la dinamica della famiglia. La sua storia nella prima stagione è stata probabilmente la mia preferita, e sebbene il suo improvviso corteggiamento e matrimonio con Branson abbiano allungato l'immaginazione (così come la sua improvvisa accettazione di un ruolo domestico dopo essere stata il tipo di donna che sarebbe andata a una protesta pubblica e si sarebbe iscritta per diventare una infermiera di guerra), è sempre stata grintosa e supponente, con quella bella voce sensuale. Non era scritta con la stessa cura di Mary o persino di Edith, più il tipo di personaggio da fare cose piuttosto che essere le cose. Ma se Sybil era caparbia e impulsiva - e certamente lo era, rispetto alle sue sorelle - era anche immancabilmente gentile, uno dei pochi personaggi dello show che sentiva un forte dovere nei confronti del servizio pubblico. In effetti, al di fuori di un certo obbligo di nobiltà, la famiglia Crawley si accontenta di lasciare che il mondo esterno continui a girare. Solo Sybil ha ritenuto necessario sfidare lo status quo, e le sue prime storie l'hanno mostrata attraversare la divisione tra il piano di sopra e il piano di sotto molto prima di sposare Tom Branson.

La settimana scorsaHo irritato un po' la propensione di Julian Fellowes a usare lo spettacolo come veicolo per una lezione di storia. A volte il suo tono può essere un po' troppo didascalico, soprattutto perché non lega l'invasione della modernità alla storia particolare di nessuno, ma la introduce invece come uno scherzo per lo spettatore moderno. Questo è un dispositivo ben consolidato ( Uomini pazzi lo fa sempre), ma se lo fai troppe volte, senza intrecciarlo nella storia dei personaggi, spingi il pubblico fuori dallo spettacolo, invece di immergerlo nella storia. L'occhiolino al pubblico è una risata a buon mercato, divertente al momento, ma di solito non vale le conseguenze narrative e difficile da giustificare a lungo termine. (Questo è diventato più eclatante in Downton la scorsa settimana con la trama del tostapane, che è letteralmente l'equivalente di qualsiasi battuta fatta su quanto sia confuso Twitter.)



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Ma l'episodio di questa settimana ha dimostrato quanto bene possa funzionare la lezione di storia, quando è espressa nei temi generali dello spettacolo. La lente di Downton Abbey è stato, fin dall'inizio, fissato sui limiti delle donne all'inizio del XX secolo; il primo punto importante della trama è ovviamente che Mary non può ereditare la proprietà a causa del vincolo. Fellowes (che per quanto posso dire, è l'unico scrittore nello show) non è bravo a indagare su queerness, questioni razziali o persino linee di classe, che sono altre categorie di identità che potremmo trovare importanti quando osserviamo uno spettacolo che si svolge a secolo fa. Ma è quasi fenomenale nell'esplorare il genere, in particolare la difficile situazione della donna bianca della classe superiore. (Interessante, sua moglie non può ereditare il titolo della sua famiglia perché è una donna, il che potrebbe spiegare la sua fissazione per l'argomento.) In effetti lo spettacolo fino ad oggi è stato più coerente sulle lotte anche delle donne più privilegiate in questa cultura. Mentre le storie sulla sessualità di Thomas o sulla disabilità di Bates o sulla classe di Daisy sono iniziate alla grande e da allora si sono dibattute alla ricerca di una definizione, serpeggiando nel dolcetto e nel sentimentale, le questioni di genere tendono ad essere le più complesse dal punto di vista emotivo. Alla base c'è la frequenza con cui alle donne di quest'epoca viene negata la loro agenzia, anche quando hanno tutti i soldi e il potere del mondo.

Sybil è stata la sorella che ha rifiutato di più il suo ruolo; non voleva essere trattata come una nobildonna, e se rinunciare alle sue responsabilità significava rinunciare ai suoi privilegi, era più che disposta a farlo. Eppure anche Sybil è soggetta alle richieste più crudeli di questo mondo nei confronti delle donne, ed è lasciata in una situazione in cui molti uomini le stanno intorno, determinando il suo destino, mentre lei giace impotente e delirante. È un momento assolutamente straziante, aggravato dalle lacune nelle conoscenze mediche e dalla stranezza del parto in casa, lontano dall'assistenza medica, se necessario.

Annuncio pubblicitario

All'inizio mi sono trovato frustrato dai numerosi conversazioni accade intorno a una Sybil morente, tra i due medici, entrambi Clarkson e un medico della famiglia reale, oltre ovviamente ai suoi genitori, Branson e alle sue sorelle, tutti vestiti nei loro abiti da sera perché devi fare una cena formale, anche quando tua figlia partorisce al piano di sopra . Ma è perché loro sono frustrante, o per essere precisi, il fatto che siano frustranti è il punto del lento accumulo fino alla morte di Sybil. Sta per succedere qualcosa di molto, molto brutto, ma la vecchia aderenza britannica al decoro e all'educata esitazione aprono lentamente la strada alla morte di una donna. Ed è notevole che Cora e Clarkson siano i due personaggi che cercano di far valere il loro rapporto di minoranza contro Lord Grantham e Lord Philip, ma vengono annullati da loro, due uomini che sono essenzialmente incarnazioni del patriarcato e del privilegio. Sybil muore almeno in parte a causa della superiorità incauta di un certo tipo di uomo potente, e questo fa male. Inutile dire che il bambino di Sybil si rivela essere una figlia. La ruota gira.



(Per non dimenticare, Fellowes si assicura anche di girare la vite per quanto riguarda l'incapacità di concepire di Mary e Matthew fino ad ora. Così tanti personaggi diversi lo tirano fuori, solo per avere Mary che risponde, oh, non è un grosso problema, suggerisci che è un grosso problema , e che la proprietà non sarà assicurata finché Mary non avrà un panino maschio nel forno. Mary è chiaramente tesa al riguardo, e lo liscia con la sua consueta riservatezza. Ed Edith sta cercando di essere una persona importante e viene costantemente sminuita da suo padre. Hanno tutti a che fare con questo.)

Annuncio pubblicitario

In un certo senso, ovviamente, la morte di Sybil è un colpo di scena melodrammatico, condito con una prefigurazione gratuita di volontà-lei-non-lo-vedono-che-arriva. Sento che i dettagli di cui sopra ne fanno una narrazione con più peso di così, ma vale la pena tirar fuori, se non altro perché è il problema Downton continua a correre. La settimana scorsa ho detto che avevo paura Downton Abbey si sta trasformando in una soap opera, che è imprecisa—it è una soap opera (e in effetti la adoro per questo). Sarebbe stato più chiaro dire cattiva soap opera, perché ultimamente i personaggi in Downton hanno perso di vista chi erano una volta, e mentre Fellowes lotta per riempire più stagioni, è costretto a fare cose drastiche ai personaggi per attirare la nostra attenzione. La morte di Sybil è una delle cose più drastiche che avrebbe potuto fare, a parte bruciare la casa. È una testimonianza del valore fondamentale dello spettacolo che questo episodio funziona bene come funziona. Anche se la morte di Sybil è stata solo una trovata della trama, le reazioni del resto della famiglia si basano sulla realtà che conosciamo. Cora lo perde assolutamente, cosa che penso che potremmo aver sempre saputo di cui è capace sotto quegli occhi folli, e Branson è, ovviamente, sconvolto. La sua reazione mi ha fatto capire che mentre Sybil ha rinunciato alla sua vita per lui, Branson ha anche rinunciato a un buon lavoro e alla sua futura carriera per sposarla, e avrà molti problemi a capire come essere ora che lei è morta e lui ha un figlio da crescere. Sento odore di futuri punti della trama.

Detto questo, ho ancora le mie riserve su questo episodio e sulle irregolarità di questa stagione nel suo insieme. Secondo quanto riferito, Sybil è stata uccisa perché Jessica Brown Findlay voleva perseguire la sua carriera cinematografica. Date le esternalità, penso che sia una partenza ben scritta per l'attrice. Ma mi preoccupa il fatto che non ci sia un finale chiaro per Downton Abbey . So che è molto da chiedere a uno spettacolo televisivo a puntate, specialmente uno basato sulle relazioni, ma poiché sembra che Fellowes si stia inventando tutto mentre procede, al fine di massimizzare la durata e il coinvolgimento degli spettatori, ho trovato difficile avere fiducia nella salute a lungo termine dello spettacolo. Questo episodio conteneva lo sviluppo della trama più coraggioso della stagione finora, lo sviluppo che sconvolge permanentemente lo status quo dello spettacolo. (Pensavo che anche il crepacuore di Edith fosse stato ben gestito qualche settimana fa, ma essenzialmente significava che Edith era al suo posto a Downton proprio come lo è sempre, mentre questo significa un vero cambiamento per la famiglia.) Ma lo spettacolo non può uccidere qualcuno fuori ogni volta che ha bisogno di ravvivare le cose, o per essere esatti, forse può, ma se lo fa, deve assicurarsi di amare prima quei personaggi. Ad esempio, per quanto scioccante sia stata la morte di Lavinia, non è stato un personaggio a cui mi sono mai sentito legato o preso sul serio. Una grande morte può sembrare un'acrobazia, e questo perché a volte lo è. E quando i principali sviluppi della trama vengono scritti perché gli attori se ne vanno o restano, ciò inizia a sembrare davvero molto sciatto.

Annuncio pubblicitario

Per quanto mi sia piaciuto il sottile fondamento tematico della morte di Sybil, sento che sto estraendo la maggior parte della mia interpretazione dalle prime due stagioni. Questa stagione è mancata di sottigliezza e di direzione, due cose che sappiamo che aveva in passato. Downton non è mai stato lo spettacolo più sottile, ma potrebbe sopportare di costruire qualche sfumatura in più nei suoi personaggi. In questo momento si tratta di una grande stagione e di una buona stagione per produrre una terza stagione mediocre, che si basa su ciò che doveva creare fuochi d'artificio rapidi e brevi oggi. Sibilla muore! Edith se n'è andata all'altare! Matthew e Mary fanno sesso! Il valore emotivo di tutte queste storie, immancabilmente, deriva dalla prima stagione. Cosa ci muoviamo? verso , benchè? Qual è il futuro di questi personaggi? Non devo saperlo, ma lo spettacolo dovrebbe sapere, e non sono convinto che lo faccia.