Austin Powers regge ancora? Per lo più, piccola

DiSean O'Neal 5/04/17 12:00 PM Commenti (1153)

Mike Myers ed Elizabeth Hurley in Austin Powers: International Man Of Mystery

Odio Austin Powers. non intendo Austin Powers: l'uomo del mistero internazionale , un film che ho visto poco dopo il suo debutto il 2 maggio 1997, mentre ero a casa dal college, mentre lo beccavo con un gruppo di amici e ridevo a crepapelle. Certo, non mi sono innamorato di Austin Powers come ho fatto io Il mondo di Wayne e il sottovalutato Il mondo di Wayne 2 (per confrontarlo con l'altro franchise di maggior successo di Mike Myers), né nel modo in cui molti altri sembravano all'epoca. Ma ho ricordi affettuosi e specifici di quella proiezione, e mi sono divertito dopo Austin Powers visualizzazioni da allora, anche se per lo più, solo in piccoli pezzi catturati dalla TV via cavo, di solito mentre beve e aspetta che qualcuno si prepari.



Annuncio pubblicitario

Inoltre non voglio dire che odio Austin Powers, il personaggio interpretato da Mike Myers. So che ci sono state molte rivalutazioni negative dei talenti di Myers in questi post- Amore Guru anni (ho contribuito ad alcuni di essi io stesso), ma è diventato facile dimenticare che forza comica era negli anni '90. Su Sabato sera in diretta , è stato per sempre bloccato in un'amichevole corsa agli armamenti con il suo Il mondo di Wayne partner Dana Carvey per vedere chi potrebbe generare personaggi e slogan più memorabili ogni settimana. Grazie a tutte le sue imitazioni politiche e celebrità, Carvey ha sicuramente ottenuto più attenzione, ma Myers lo ha battuto in originalità. Metti la Church Lady e Hans contro Linda Richman, Dieter e Wayne - e questo non menziona nemmeno i cult più piccoli come Simon, Lothar Of The Hill People o il ragazzo scozzese di All Things - e non c'è competizione. Myers eccelleva nel creare invenzioni insolite e memorabili che arrivavano sentendosi completamente abitate. Le loro stranezze imitabili e le linee citabili erano ovvie dal secondo in cui le hai viste, il modo in cui puoi ascoltare il ritornello di una canzone pop e sapere solo che è destinato a scavare nel cervello di tutti.

È stato così per Austin Powers, un personaggio costruito su una solida base di tutta la grande cultura britannica a cui il padre di Myers gli aveva fatto conoscere - James Bond e Peter Sellers, ovviamente, ma anche The Goodies, Peter Cook e Dudley Moore - e la cui atmosfera generale era già stata accuratamente studiata a Ming Tea, la finta band mod-pop Myers si è formata per scherzo con Matthew Sweet e Susanna Hoffs dei The Bangles. Secondo Il giornalista di Hollywood la recente storia orale,quando il marito di Myers e Hoffs, il regista Jay Roach, portò la sceneggiatura per L'uomo del mistero internazionale alla New Line, Austin era abbastanza completo da permettere a Myers di entrare e farlo per i dirigenti dello studio, in quello che deve essere stato un pomeriggio abbastanza surreale. Immagino di sentire Myers ringhiare, Yeahhh, piccola! per la prima volta doveva essere come il momento in cui Right Said Fred ha suonato I'm Too Sexy per la sua etichetta. Riconosci un successo solo quando lo ascolti e, ehi, chi potrebbe mai stancarsi di questo?

Ma mentre ad Austin Powers manca il fascino rilassato di Wayne Campbell, e tutte quelle sciocche parrucche, i denti arruffati protesici e gli abiti con fronzoli sono stati un precursore del momento in cui l'aggressione di Myers ha finalmente perso ogni senso di autocoscienza, io non t lo odio, in particolare. Il mio odio è per l'Austin Powers che tutti possono fare—il personaggio che è mutato e si è diffuso in 10.000 persone che ti fanno arrapare? ironicamente sexy e concessionari di auto usate alla disperata ricerca di concetti commerciali a basso budget . Quell'irritazione ha cominciato a peggiorare nel momento in cui ho lasciato il teatro con quei suddetti amici dell'erba, uno dei quali ha passato il resto della notte a sputare, Sì, piccola! in ogni pausa di conversazione. (Non parliamo molto in questi giorni.)



Non puoi incolpare Mike Myers o Austin Powers per questo, ovviamente. Dopotutto, è il segno di un film davvero divertente che ogni persona dolorosamente poco divertente inizi a citarlo fino alla nausea. Ma la familiarità genera naturalmente disprezzo, e quei riferimenti e ripetizioni senza fine hanno la tendenza a rovinare ciò che ti piaceva di qualcosa in primo luogo, al punto che vorresti che i ragazzi di Right Said Fred non fossero mai nati. È successo con Napoleone dinamite . È successo con Borato (prodotto anche da Jay Roach, quel mostro). Molto prima di loro, è successo con Caddyshack e Aereo . Ed è sicuramente successo con Austin Powers , che presto non ha avuto alcuna relazione con Myers o i suoi film, diventando invece l'alter ego hacky per un milione di tizi che scherzano sulle loro erezioni.

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Si può ancora apprezzare un film dopo due decenni di tutto questo? Scongelato ora, 20 anni dopo, troverei i suoi manierismi fastidiosi e datati? O io, come l'agente sul campo di Elizabeth Hurley, soccomberei a... Austin Powers ' fascino mio malgrado? troverei? Austin Powers divertente se uscisse di nuovo dalla bocca di Myers, piuttosto che da quella di tutti gli altri?

La risposta è Yeahhh, piccola, con alcune qualifiche. Per cominciare, apprezziamo solo che film ben fatto è. Austin Powers è ancora un perfetto omaggio a tutti quei film per i quali Myers e Roach hanno chiaramente un grande affetto, non solo Bond, ma altre pietre miliari mod come In come Flint , Danger: Diabolik , Oltre la valle delle bambole , ecc. Il suo design di produzione, dal pop Technicolor delle sue scene di apertura Swinging London agli interni cromati e ai vestiti quasi futuristici del laboratorio del Dr. Evil, ha il tipo di aspetto finito e immediatamente iconico che tante commedie retrò si sforzano di stabilire. (La sua iconografia potrebbe anche essere più riconoscibile per il pubblico di oggi rispetto alle sue ispirazioni.)



Annuncio pubblicitario

Anche la musica è azzeccata, un mix di vintage e neo-psichedelia che sta abilmente a cavallo tra gli anni '60 e '90 e che cattura il tipo di revivalismo lounge-pop influenzato dalla chitarra spia che si verificava all'epoca attraverso artisti come Edwyn Collins, Broadcast e The Cardigans. Austin Powers ha anche stimolato una sorta di rinascita per Burt Bacharach, la cui scena dei riflettori giocando in cima a un autobus a due piani sulla Strip di Las Vegas ha preceduto una serie di ristampe e tributi, e poi c'è quel tema di Quincy Jones incredibilmente orecchiabile, Soul Bossa Nova, che ha guadagnato nuova vita grazie a Ludacris (indiscutibilmente il n. 1 dell'hip-hop Austin Powers fan). Anche la BBC di Ming Tea, eseguita in costume durante i titoli di coda, è un piccolo numero mod-punk divertente e convincente; puoi capire perché Sweet e Hoffs l'hanno continuato per un altro paio di album.

Al di là di quei sicuri cenni stilistici, la sicurezza delle sue convinzioni è più evidente in Austin Powers ' sequenza di apertura scattante ed elaborata, a Difficile giornata di notte riff che vede Powers ballare allegramente per Carnaby Street, schivando le groupie e prendendo il comando di una banda di ottoni. È il tipo di arroganza che raramente vedi più nei film, in particolare nelle commedie, una scena che annuncia trionfalmente che ti viene presentato un personaggio seminale, più grande della vita, uno che merita tutta la pompa e l'autoindulgenza che (relativamente modesto) il budget lo consentirà.

Myers abbina questo entusiasmo alla sua doppia interpretazione, sia come la super-spia titolare, perennemente titilata, sia come il suo arcinemico, il Dr. Evil che scimmiotta Blofeld e Lorne Michaels. Di questi due personaggi, il tempo è stato più gentile con il secondo. Lo stesso Austin è diventato un assortimento così riconoscibile di tic; il film ha appena due minuti prima che ringhia il suo primo Oh, comportarsi , seguito quasi immediatamente da un Yeah, baby! Guardarlo ora diventa una lotta per scegliere una linea tu non ho sentito.

Annuncio pubblicitario

Ma ad eccezione di One milioni dollari, niente di quello che dice il Dr. Evil è diventato quasi esausto per l'uso eccessivo, e quella scena, in cui Numero due di Robert Wagner gli spiega con calma l'inflazione, cattura la satira sobria che fonda i capricci più sciocchi del film. Myers potrebbe aver dato a Austin Powers tutta la sua energia fisica, ma il Dr. Evil ottiene il suo materiale più intelligente, dal suo modo di parlare ai suoi scagnozzi come un capo che vuole disperatamente essere apprezzato, nonostante li uccida indiscriminatamente, alla sua descrizione dettagliata del suo infanzia, un mini-capolavoro di improvvisazione letteraria e assurda.

Myers potrebbe non essere mai stato più vivace, mentre come sua compagna, Vanessa, Elizabeth Hurley potrebbe non essere mai stata più adorabile, anche se a dire il vero, la sceneggiatura la lascia totalmente sopraffatta. Vanessa è fondamentalmente un oggetto vuoto come Austin la tratta, il suo ruolo apparente di quel tipo di donna forte e intelligente che troverebbe patetici o offensivi gli accorgimenti di Austin della durata di circa cinque minuti prima di sopprimere i piccoli sorrisi sulla strada per innamorarsi lui completamente.

Annuncio pubblicitario

Naturalmente, a nessuno interessa, né allora né adesso, una parodia di spionaggio che... sul serio affronta il cambiamento dei costumi sessuali, non proprio. Ma guardandolo ora, non puoi fare a meno di chiederti cosa Austin Powers sarebbe stato come se Myers fosse stata accoppiata con una comica donna che avrebbe potuto reggere il confronto con lui, qualcuno con cui avrebbe potuto sviluppare un vero e proprio botta e risposta. Così com'è, Hurley è perfettamente affascinante, ma è quasi irrilevante per la trama e a malapena abbozzata al di là delle sue vaghe ambizioni di carriera e della sua bellezza fisica. Peggio ancora, non ottiene una sola battuta divertente. (Non c'è da meravigliarsi del 1999 La spia che mi ha scopato la uccide con un'alzata di spalle nella sua primissima scena .)

Ma poi, quasi nessuno ottiene battute divertenti, con due diversi Mike Myers in giro. Wagner è sensibilmente arido, ma relativamente sottoutilizzato (soprattutto considerando cosa farebbe Rob Lowe con il personaggio nei sequel). Mindy Sterling, come Frau Farbissina, è per lo più solo accenti e urla. E sebbene classifichi considerevolmente il comune, Basil Exposition di Michael York ha a malapena molto da fare oltre ad essere leggermente soffocante, il meta scherzo del suo nome la cosa più divertente su di lui.

Annuncio pubblicitario

La persona più vicina a rubare i riflettori è Seth Green, che, nei panni del figlio geneticamente modificato del Dr. Evil, Scott Evil, si fa ridere interpretando il suo ruolo in modo completamente diretto, come se fosse in un vero dramma familiare. I sogni disperati di Scott di diventare un veterinario, così come il suo aperto sconcerto per le trame inutilmente complicate di suo padre (perché non gli spari proprio adesso?) sono tra i migliori scambi del film.

In verità, avevo un po' dimenticato scene come quella, insieme agli altri momenti di umorismo di basso livello del film, come Myers che snocciola un gioco di parole asciutto, fresco e spiritoso dopo la decapitazione di uno scagnozzo, con visibile disgusto di Hurley, in mezzo a tutto il più forte, Shagadelic, piccola! eccessi. Insieme ad altri cameo (Clint Howard come ufficiale del NORAD! Carrie Fisher come terapista! Un ragazzo che continuavo a pensare fosse Norm Macdonald, ma sicuramente non è Norm Macdonald, come Paddy O'Brien!), mi ero anche dimenticato di un il giovane Will Ferrell nei panni di Mustafa, lo scagnozzo che il Dr. Evil tenta di uccidere ma finisce per essere gravemente ustionato, urlando confuso per diversi minuti mentre gli altri cercano di ignorarlo.

È una sequenza che sembra appartenere a un film leggermente diverso e più strano, così come le scene eliminate che erano incluse nell'originale Austin Powers DVD: uno in cui la moglie di uno scagnozzo assassinato apprende della sua morte , poi deve dare la notizia al figliastro addolorato; un altro in cui Rob Lowe interpreta un ragazzo che scopre allo stesso modo della morte del suo amico , poi deve informare il resto del suo addio al celibato. Puoi vedere perché questi sono stati tagliati; avrebbero completamente deragliato la trama scattante del film proprio nei punti chiave dell'azione. Ma insieme ad altri bit cancellati dove Wagner e Myers litigano sul costo di una valigetta , e l'assistente di volo di Cheri Oteri tiene una lezione ad Austin sulle norme di sicurezza aggiornate a bordo del suo jet privato, suggeriscono il film più allegramente discorsivo che avrebbe potuto essere, una sorta di precursore della formula della commedia che sarebbe stata poi perfezionata da Ferrell e Adam McKay.

Annuncio pubblicitario

Tuttavia, anche se è stato un peccato perdere un po' di quell'umorismo più tranquillo, più ispido e basato sui personaggi, va detto che Austin Powers ha anche alcune battute sul piscio e sul cagare davvero solide. La pipì post-criogenia di 90 secondi di Austin, così come quella di Austin annegamento di uno scagnozzo in una toilette mentre un confuso Tom Arnold ascolta dal prossimo stallo (che termina probabilmente con la più grande lettura di battute di Arnold) rimango divertente come sempre per il mio eterno dodicenne interiore. Allo stesso modo, lo scambio di Myers con il suo vecchio compagno di commedie, Neil Mullarkey, nei panni dell'agente che continua a contraddire il disconoscimento di Austin della sua pompa per il pene svedese, è un po' di escalation comica che potresti insegnare alle lezioni di improvvisazione.

Inoltre, mentre erano entrambi migliorati e diluite attraverso le loro rappresaglie più grandi e audaci nei sequel, le sequenze in cui Myers e Hurley nascondono la loro nudità dietro oggetti posizionati casualmente rimangono impressionanti nei loro impegni elaborati in una coreografia di uno scherzo incredibilmente stupido. E sparsi ovunque, ci sono ancora un sacco di grandi linee su piccola scala (Il pericolo è mio mezzo nome; Mi permetto di presentarmi... me stesso; Chi lancia una scarpa, onestamente?) che in qualche modo sono sfuggiti al riferimento alla morte, aspettando solo di essere riscoperti.

Annuncio pubblicitario

La sceneggiatura è piena di buone linee, in realtà, qualcosa che sembra ovvio, ma è facile da dimenticare dopo anni di Austin Powers riducendosi ai soli slogan. C'è un aneddoto spesso ripetuto, di solito di John Cleese, sui giorni in cui i Monty Python si esibivano per un pubblico che non rideva più, ma parlava in silenzio insieme agli sketch. Quando una commedia diventa così profondamente radicata nel gergo, cessa di assomigliare affatto alla commedia. In questi giorni, non puoi sentire Oh comportarsi ! o questo è un uomo , bambino! senza sentire l'eco del tuo capo profondamente poco divertente o di mille commentatori su Internet. Austin Powers abbonda di riferimenti culturali ormai datati: America Online; La Macarena; nastri VHS Time-Life; Carota migliori film; un Gary Coleman criogenicamente congelato; uno sfortunato scherzo sulla principessa Di, pubblicato un mese dopo la sua morte, ma alla fine il suo riferimento più datato finisce per essere se stesso, sentito ogni volta che il film si ferma per far esplodere un altro classico Austin Powers fila come uno Shagadelic! Maglietta da un cannone.

Tuttavia, la sua popolarità non dovrebbe essere il suo fardello. Myers e Roach hanno creato uno dei personaggi comici di maggior successo e duraturi del cinema, uno che rivaleggia persino con l'idolo di Myers, Peter Sellers e il suo ispettore Clouseau. Solo per questo si sono guadagnati un posto nella storia. Ma come con La Pantera Rosa , in ogni successivo seguito, il Austin Powers il franchise sembrava sempre più un riff stanco sui propri tropi, linee riprese e persino intere scene con automazione superficiale. Anche la loro aggiunta più fantasiosa era letteralmente solo un clone più piccolo e meno divertente . Ha sofferto del suo successo, come fanno tante serie di commedie.

Annuncio pubblicitario

Da 15 anni si parla diun quarto Austin Powers film, con Myers e Roach che esprimono entrambi un entusiasmo riservato. A loro credito duraturo, quell'ottimismo è sempre stato temperato dalla necessità riconosciuta di una storia che giustifichi l'ormai 53enne Myers che indossa di nuovo la parrucca e la cravatta, solo per ripetere le stesse vecchie battute per una folla che ride al caldo , ma vuota risata di riconoscimento. Ma il fatto che nessuno sembri provare così tanto anche solo per trovare quella storia sembra rivelarsi. Austin Powers continua già a vivere, ben al di fuori dei suoi film. È ancora nel profondo di tutti noi, trasformando il mio fraseggio in un'allusione sessuale birichina e un po' divertente. Potrebbe essere ancora divertente, ma potrebbero volerci altri 20 anni di congelamento prima che si senta di nuovo nuovo.