Harley Quinn di DC Universe è una vittoria esilarante e nodosa

DiShannon Miller 22/11/19 23:00 Commenti (43)

Immagine: Warner Bros. Animation

Puddin' è sempre stato un vezzeggiativo piuttosto carico. Un soprannome ingannevolmente carino che suona come un campanello d'allarme per molti che hanno familiarità con la storia, Puddin' è diventato un simbolo di Harley Quinn l'inspiegabile devozione perBurlone, il suo amante dalla faccia da clown e il cattivo più letale di Gotham City. La relazione profondamente tossica tra l'ex psicologa dell'Arkham Asylum e la sua ex paziente ha creato una strada per le buffonate di Bonnie e Clyde e, cosa più importante, la formazione di un fuorilegge fiorente alimentato in gran parte dalla passione. È una formula che ha prodotto risultati molto divertenti, ma in fondo le origini di Harley l'hanno venduta piuttosto a corto. Legando la sua natura completamente caotica e le motivazioni sottostanti a quest'unico uomo, questo vero cattivo viene, sia intenzionalmente che non intenzionalmente, ridotto a un aiutante inefficace. E la dottoressa Harleen Quinzel è piuttosto maniacale di per sé, grazie mille.



Annuncio pubblicitario

Quindi è gratificante vedere una rivolta animata come quella di DC Universe Harley Quinn costruirsi così bene sul potenziale di Harley invece che solo sulla sua propensione per il caos. Alla fine del primo episodio, diventa chiaro che la scelta di segnare la serie trailer iniziale con la cover di Joan Jett e The Blackhearts di Lo spettacolo di Mary Tyler Moore il tema di Love Is All Around, era più di un caso di giustapposizione di commedia. Quando superi le sanguinose aggressioni e le rapine, Harley Quinn segue una donna che, proprio come Mary Richards, è determinata a prosperare grazie ai propri meriti e a coinvolgere il mondo come se fosse la propria persona. Modificando leggermente la sua guida, vale a dire, rendendo la Legion Of Doom il centro del suo universo invece del suo fidanzato trash-ass, lo spettacolo offre ai fan un posto in prima fila per tutte le tendenze ossessive e ad alto rischio di Harley in una storia che è inequivocabilmente su di lei, non con chi sta uscendo. Aggiungi un tempismo comico perfetto, un solido cast di attori più duri della commedia e una chimica inimitabile presentata sotto forma di una delle amicizie femminili più soddisfacenti da molto tempo, e hai uno dei migliori spettacoli dell'anno, facilmente.

Recensioni Harley Quinn Recensioni Harley Quinn

Harley Quinn

A A

Harley Quinn

Creato da

Justin Halpern, Patrick Schumacker e Dean Lorey

Protagonista

Kaley Cuoco, Lake Bell, Alan Tudyk, Ron Funches, J.B. Smoove, Jason Alexander, Wanda Sykes, Giancarlo Esposito, Natalie Morales, Jim Rash, Diedrich Bader, Tony Hale, Tisha Campbell e Christopher Meloni



Disponibilità

Lo streaming inizia il 29 novembre su DC Universe

Formato

Commedia d'animazione di mezz'ora; la prima stagione completa guardata per la revisione

La serie si apre con una rapina di Harley (Kaley Cuoco) e Joker (Alan Tudyk) andata male, non perché siano mal equipaggiati, ma a causa dell'incapacità di Joker di passare in secondo piano rispetto a chiunque, per non parlare della sua ambiziosa fidanzata. Tra i commenti dei segni troppo sicuri (Pensi che abbiamo paura del Joker? fidanzata ?) e l'approccio espressamente sprezzante di Mistuh J alla loro relazione (tu sei l'antipasto. io sono l'antipasto.) ci viene dato un primo promemoria dell'umile rango di Harley all'interno dei più ricercati di Gotham. Inutile dire che le cose crollano abbastanza rapidamente. Batman (doppiato da, benedica tutto, un Diedrich Bader dai toni sassosi) arriva troppo tardi per cogliere la minaccia del clown, ma appena in tempo per catturare il suo fedele innamorato, che il Joker getta avidamente da parte come un semplice oggetto di scena per diversione. Anche mentre si dirige direttamente all'Arkham Asylum, Harley rimane fiduciosa che il suo Puddin' avrà il perfetto asso nella manica per farla uscire. Alla fine, si aggrappa a quella speranza dietro le sbarre, per quasi un anno.



Ma la sua residenza all'Arkham Asylum arriva con un lato positivo: è dove incontra Poison Ivy ( Lago Bell ), che presto diventerà la sua migliore amica, forza radicante (beh, per quanto si può possibilmente terreno Harley Quinn, davvero) e la più grande fonte di supporto. Segna anche l'inizio di quello che si tradurrà in 13 episodi di encomiabili avanti e indietro tra Cuoco e Bell, due donne che hanno trovato un ritmo senza soluzione di continuità tra chimica impeccabile e scrittura killer. L'amicizia amorosa di Harley e Ivy non solo guida la serie, ma stabilisce un livello di lealtà nuda tipicamente riservato alle relazioni romantiche. Città ampia è salito alle stelle con una dinamica altrettanto ravvicinata, e il fatto che questo sia un racconto animato sugli antieroi fa ben poco per annacquare l'intensità.

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Detto questo, sarebbe stato fantastico da vedere Harley Quinn replicare il legame romantico di Harley e Ivy dai fumetti scritti da Amanda Conner e Jimmy Palmiotti? Assolutamente sì, e ci sono accenni molto chiari disseminati in tutta la serie che lasciano la porta aperta per qualcosa di più intimo in futuro. Tuttavia, considerando dove si trova Harley nella sua vita in questo particolare momento, un altro partner è l'ultima cosa di cui ha bisogno, anche se quella relazione sarebbe probabilmente la più appagante e amorevole che abbia mai vissuto.

Immagine: Warner Bros. Animation

Annuncio pubblicitario

Ma prima ancora di poter iniziare a intrattenere un nuovo interesse amoroso, dobbiamo prima fare i conti con l'abuso psicologico che Harley ha subito prima di questo punto decisivo, specialmente per mano di un personaggio stranamente seducente come Joker. Sebbene la maggior parte dell'attenzione dello show rimanga sulla sua ricerca per diventare la regina criminale di Gotham City, i creatori Justin Halpern, Patrick Schumacker e Dean Lorey di tanto in tanto aggiustano il ritmo per esaminare le cicatrici emotive profondamente radicate di Harley. Qui è dove Harley Quinn si appoggia davvero ai benefici dell'animazione per adulti. Non si tratta solo di linguaggio off-color, battute spaccaossa e osé (anche se tutto ciò aggiunge divertimento); si tratta anche di avere l'opportunità di esplorare questioni che sono tremendamente complesse, come gli effetti duraturi dell'abuso.

Un episodio in particolare, Essere Harley Quinn, approfondisce letteralmente la psiche di Harley e sfida la sua storia di origine, fornendo un punto di vista diverso che espone orrori completamente diversi da quelli che abbiamo canonizzato. Ma non importa quanto la serie cambi e rimodella questa particolare narrativa, sta attento a non scagionare Joker, nonostante il suo arsenale di battute e intelligenza. Harley Quinn non vacilla mai nella sua missione: lei è il dannato capo, il suo dolore è valido e lei è responsabile sia della sua guarigione che del suo futuro. È piacevole prendere parte a un vero e proprio viaggio e non solo un giro di gioia vuoto, risate di pancia coerenti a parte.

Annuncio pubblicitario

Sebbene i personaggi principali siano sufficienti per saziare l'appetito di qualsiasi fan, Harley Quinn è benedetto da un cast di eroi e cattivi brillantemente esagerati che bilanciano le note più serie dello show. (Preparati per un'adorabile pepita sotto forma di Damian Robin Wayne, doppiato da Jacob Tremblay.) Sia Cuoco che Bell offrono risate da brivido su piatti d'argento mentre stanno al passo con artisti del calibro di Tony Hale, Ron Funches, Giancarlo Esposito e Wanda Sykes nei panni della subdola regina delle favole. Tutti i disegni familiari del successo animato DC sono qui: i dialoghi scattanti, l'azione audace (e quasi raccapricciante), ma ciò che rende questa serie straordinariamente attraente è che è un punto di partenza perfettamente praticabile sia per i vecchi che per i nuovi fan. Perché, come Harley stessa sarebbe pronta a dirti, questa è la sua nuova storia di origine, e questa volta è lei stessa a scriverla.