Crystal Kingdom perde parte dello splendore delle precedenti graphic novel di The Adventure Zone

Le modifiche apportate all'ultimo adattamento a fumetti del podcast di successo hanno offuscato parte del materiale originale

Illustrazione: Carey Pietsch/Primo secondoDiJustin Carter mercoledì 6:00 Commenti (8) Avvisi

Podcast su persone che giocano Dungeons & Dragons sono diventati più popolari nel corso degli anni, ma pochi sono decollati in questo modo La Zona Avventura fatto. Il podcast da tavolo con protagonisti i McElroy, i fratelli Justin, Travis e Griffin, più il loro padre, Clint, è diventato rapidamente un successo, grazie al loro background comico e alla narrazione di Griffin come Dungeon Master. Per i fan del caratteristico sapore dell'umorismo, è facile capire perché la prima campagna, soprannominata Bilancia, è stato lentamenteadattato in graphic novel(e presto, anserie animata per Pavone).

Questo nuovo volume dell'adattamento della graphic novel copre Saldi arco più lungo e importante, Crystal Kingdom. Il trio avventuroso soprannominato Tres Horny Boys—composto dal combattente Magnus Burnsides (doppiato da Travis), dal chierico Merle Highchurch (Clint) e dal mago Taako (Justin)—viene inviato dai loro datori di lavoro al Bureau Of Balance per recuperare la Pietra Filosofale, ancora un'altra reliquia minacciosa per il mondo, dal massimo scienziato del Bureau, Lucas Miller.



Annuncio pubblicitario I fumetti I fumetti

The Adventure Zone: Crystal Kingdom

B + B +

The Adventure Zone: Crystal Kingdom

scrittore

Clint McElroy

Artista

Carey Pietsch

Storia

Griffin, Justin, Travis e Clint McElroy



Editore

Primo secondo

Tutti i grandi ritmi della trama e i momenti dei personaggi del podcast sono qui, ma alcuni sono stati pesantemente modificati. È fatto per motivi di convenienza, e soprattutto per il meglio: un combattimento notevole verso la fine dell'arco viene concluso prima che possa davvero iniziare, e un altro è presentato come un'ipotetica da Taako, intelligente come una gag della quarta parete, ed esso appena riesce ad evitare di essere troppo meta. Lo stesso non si può dire della relazione di Taako con il Mietitore Kravitz, perché il libro li fa innamorare quasi immediatamente. Probabilmente fatto con le migliori intenzioni per evitare preoccupazioni di queerbaiting, sfortunatamente toglie la tensione della loro eventuale relazione, come è successo nel podcast vero e proprio. Inoltre, un momento esilarante del podcast (dove Merle richiama la sua divinità Pan e costruisce la loro relazione per il futuro) è tristemente omesso, così come il modo incredibilmente sciocco in cui Magnus risolve il dilemma della squadra.

Tuttavia, nulla di modificato o eliminato è in definitiva un rompicapo, e questo è in gran parte dovuto al modo in cui il libro continua ad essere affascinante. La dinamica tra la famiglia McElroy è sempre stata la più grande forza del podcast, poiché sono cresciuti nei loro personaggi ad ogni episodio. Clint cattura perfettamente quell'energia nella sua scrittura, anche se ha levigato alcuni bordi per rendere le loro incarnazioni comiche meno abrasive. I fan che conoscono questa serie solo attraverso i libri probabilmente finiranno per innamorarsi dei personaggi Noelle e Carey Fangbattle, in gran parte grazie a quanto carini sono disegnati dall'artista Carey Pietsch. Lo stile artistico è sciocco senza essere esagerato, tranne quando è necessario, come quando Kravitz rivela la sua forma umana.



Illustrazione: Carey Pietsch/Primo secondo

quali sono le regole sempre solari

Illustrazione: Carey Pietsch/primo secondo ( Altro )

Illustrazione: Carey Pietsch/primo secondo ( Altro )

1/3 Annuncio pubblicitario