Le migliori serie TV degli anni '00

DiZack Handlen,Josh modello,noel murray,Donna Bowman,Emily Todd VanDerWerff,Nathan Rabin,Scott Tobias,Leonard Pierce, eClaire Zulkey 11/12/09 12:00 PM Commenti (689) Avvisi Annuncio pubblicitario

1. Il cavo (HBO, 2002-08)
Sfruttando appieno la generosa ampiezza del formato televisivo e l'impegno di HBO per una programmazione ambiziosa e in espansione della forma- Il cavo si è svolto come un grande romanzo americano, confidando negli spettatori di cogliere le intricate connessioni tra stagioni, personaggi e una miriade di dettagli. Iniziando come una rappresentazione straordinariamente scrupolosa ed imparziale del traffico di droga di Baltimora, lo spettacolo si è aperto in un ritratto in continua espansione di una città, un'istituzione indebolita alla volta, dai sindacati alle scuole all'industria dei giornali. Ad ogni passo, Simon e il suo team di scrittori di prim'ordine (tra cui i romanzieri polizieschi George Pelacanos, Richard Price e Dennis Lehane) hanno rivelato come gli atti corrotti e spesso grossolanamente incompetenti dei potenti abbiano costantemente predato i residenti più indifesi della città. Radicata nella tragedia greca, questa serie cupa è stata mitigata da momenti di profonda redenzione, un debole per l'umorismo macabro e un rispetto costante per gli uomini e le donne silenziosamente eroici che cercano di fare la differenza.
Episodi essenziali : Brutti sogni, voti finali, edizioni tardive

2. I Soprano (HBO, 1999-2007)
La rappresentazione del male nella narrazione è stata complicata da quando Lucifero è diventato il personaggio di spicco in Milton's Paradiso perduto . Sarebbe un errore dire tutti gli 86 episodi di I Soprano sono un commento sul rapporto tra i narratori e i loro personaggi malvagi, ma questo era sicuramente nella mente del creatore dello spettacolo David Chase. Nel corso delle sue sei stagioni, la serie ha seguito le disavventure di Tony Soprano (James Gandolfini), un carismatico pluriomicida che usa la psicoterapia per aiutarlo a bilanciare i suoi rapporti con sua moglie e i suoi figli, e per affrontare lo stress della sua posizione di una figura potente nella mafia del New Jersey. Chase e altri scrittori hanno usato la doppia vita di Tony come mezzo per esaminare la cultura consumistica, l'impatto duraturo della violenza, l'identità italo-americana e dozzine di altri temi. Con un cast forte ancorato alla brillante svolta da protagonista di Gandolfini, ogni stagione proponeva soap opera, intrighi di mafia e divagazioni surrealiste, tutte legate dalla ricerca di autorealizzazione del personaggio principale. L'inevitabilità oscura della fine di quella ricerca sarà per sempre dibattuta dai fan, ma una lezione è chiara: avere simpatia per il Diavolo non lo rende meno mostruoso, non importa quanto potremmo desiderare diversamente.
Episodi essenziali: Impiegato del mese, chiunque l'abbia fatto, prodotto in America



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

3. Sviluppo arrestato (Volpe, 2003-06)
Come spiega Ron Howard all'inizio di ogni Sviluppo arrestato episodio, questa è la storia di una famiglia benestante che ha perso tutto e dell'unico figlio che non ha avuto altra scelta che tenerli tutti insieme. È un modo apparentemente semplice di spiegare Sviluppo arrestato , ma la complessità della scrittura dello show è ciò che ha fatto innamorare i fan. In breve, AD non solo fa ridere gli spettatori, li fa sentire intelligenti. Quale altra commedia televisiva ha ricompensato così riccamente un pubblico vigile con battute interne, sottili richiami e farse di lunga durata? Ovviamente i personaggi viziati e odiosi (specialmente quelli interpretati da Jessica Walters, Will Arnett e David Cross) sono divertenti così come sono, ma la scrittura intorno a loro rende lo spettacolo un classico. Sviluppo arrestato le gag spaziano dai giochi di parole (luoghi per il brunch domenicale chiamati Skip Church's e Miss Temple's) al dolce (l'omaggio di George Michael a Charlie Brown) al quasi profano (la parola fica è citata un numero sorprendente di volte per un programma televisivo di rete ) al ridicolo (blog di legge di Bob Loblaw), eppure tutto è legato. La serie richiede attenzione e la ripaga con bit che non si registrano nemmeno fino alla seconda, terza o addirittura quarta visione. E il segno rivelatore di Sviluppo arrestato è la grandezza: sembra che sia stato divertente da morire da realizzare.
Episodi essenziali: Pier Pressure, Mr. F, Righteous Brothers

una mamma per amica lorelai? lorelai?
Annuncio pubblicitario

Quattro. Maniaci e disadattati (NBC, 1999-2000)
Il colosso di Judd Apatow, sicuramente il movimento mediatico più discreto e geniale che abbia mai meritato il titolo, è iniziato con il dramma adolescenziale di una sola stagione Maniaci e disadattati , prodotto da Apatow e creato da Paul Feig. Seguendo i vari emarginati di un liceo suburbano di Detroit dei primi anni '80, Maniaci e disadattati presenta Linda Cardellini nei panni di un geek (un matematico, per la precisione) che migra tra la folla degli stoner, e John Francis Daley come il suo fratello minore nerd, contemporaneamente preoccupato per il futuro di sua sorella e combattendo le sue battaglie adolescenziali. Lo spettacolo non solo ha catturato in 18 episodi scarsi il miasma di libertà inebriante e caos nauseante che definisce gli anni del liceo, ma ha anche fornito ruoli di spicco per Sam Levine, Martin Starr, James Franco, Busy Phillips, Jason Segel e Seth Rogen. La NBC non sapeva necessariamente cosa fare con questo disastro di ascolti acclamato dalla critica, ma raramente la brillantezza di uno spettacolo cancellato è stata così immediatamente evidente. Prima che gli ultimi tre episodi andati in onda venissero bruciati nell'estate del 2000, il cast e la troupe ricevettero una festa accademica al The Museum Of The Moving Image; poi Apatow è passato alla sitcom quasi altrettanto buona Non dichiarato , e una carriera cinematografica enorme.
Episodi essenziali: Abbiamo spirito, look e libri, discoteche e draghi

Annuncio pubblicitario

5. Uomini pazzi (AMC, 2007-oggi)
I pezzi d'epoca TV raramente funzionano. La scenografia di solito impallidisce rispetto ai film d'epoca, i personaggi sono spesso solo contenitori vuoti attraverso i quali vivere i momenti storici più importanti, e alla fine prevale una sensibilità moderna, nonostante le trappole specifiche dell'epoca. Uomini pazzi ha trasformato quell'ultima debolezza in un vantaggio con il suo sguardo volutamente freddo e distaccato ai dirigenti pubblicitari degli anni '60, ignari dell'ondata di cambiamento che presto li spazzerà via. La serie di Matthew Weiner scimmiotta i film dell'epoca, offrendo inquadrature trattenute per secoli, momenti di suprema quiete e un ritmo glaciale, anche se i personaggi si agitano per le emozioni che a malapena sapevano esprimere. Uomini pazzi si tratta di uscire in un mondo passato meticolosamente ricreato con il bel ladro Don Draper (interpretato dal grande Jon Hamm) e compagnia, ma si tratta anche di usare le nostre conoscenze contro di noi e farci capire che le persone che hanno vissuto nel mitico ' Gli anni '60 erano persone reali, che lottavano per comprendere quanto il mondo potesse essere completamente capovolto.
Episodi essenziali: La Ruota, Il Jet Set, Sette Ventitre



Annuncio pubblicitario

6. Breaking Bad (AMC, 2008-oggi)
Pochi spettacoli si sono dimostrati abili come Breaking Bad nel mettere insieme scene memorabili. In effetti, la prima sequenza di pre-crediti dello show è un flashforward di una scena di inseguimento tonante così sbalorditiva, è incredibile che l'ora di televisione che segue guadagni ogni momento. Il creatore Vince Gilligan inizia con la storia di un insegnante di chimica del liceo che si dedica allo spaccio di metanfetamine per provvedere alla sua famiglia quando gli viene diagnosticato un cancro terminale, e allunga la storia in modo che possa esplorare i momenti tranquilli tra le sue scene strabilianti . Bryan Cranston interpreta perfettamente il ruolo di un uomo che sceglie l'azione condannata per l'inerme inerzia, ed è abilmente servito da un fantastico cast di supporto, tra cui Aaron Paul nei panni della sua compagna drogata, Anna Gunn nei panni della moglie sospettosa e, girando intorno a un ruolo che potrebbe sono diventati sdolcinati—RJ Mitte nei panni di suo figlio affetto da paralisi cerebrale. Gli attori aiutano a infondere la vita e i tempi di un uomo morente con il tipo di dramma potente che tiene gli spettatori rapiti tra i grandi momenti che possono richiedere un'intera stagione per svolgersi. Ma come Breaking Bad mostrato con la sua magistrale seconda stagione, vale sempre la pena aspettare.
Episodi essenziali: Pilota, Cat's In The Bag, ABQ

Annuncio pubblicitario

7. L'ufficio Regno Unito (BBC 2, 2001-03)
Quando Ricky Gervais e Stephen Merchant hanno concepito per la prima volta un mockumentary su un capo gloriosamente illuso che si crede prima un amico, poi un intrattenitore e poi un capo, non avrebbero potuto immaginare che avrebbero inventato un fenomeno di cultura pop internazionale che avrebbe generato adattamenti in tutto il mondo, inclusa la giustamente venerata versione americana con protagonista Steve Carell. Il successo rivoluzionario e selvaggiamente influente di Gervais e Merchant ha raccolto enormi risate dal silenzio imbarazzante, dalla tensione e dalle umiliazioni e sconfitte quotidiane della vita da schiavo salariato. Sotto la commedia c'era un'interpretazione imparziale della noia e della frustrazione della classe media che rasentavano il tragico.
Episodi essenziali: Allenamento, Motivazione, Speciali di Natale

Annuncio pubblicitario

8. Perso (ABC, 2004-oggi)
Nessuna serie ha rischiato di più negli ultimi dieci anni di Perso , che ha chiesto ai suoi spettatori di essere pazienti poiché i creatori dello show hanno trattenuto informazioni, ucciso personaggi, diviso il cast e, nel massimo potenziale rompicapo, giocato con i viaggi nel tempo. In una certa misura, frustrazione con Perso è diventato parte del piacere di guardare lo spettacolo, mentre i fan si riuniscono per lamentarsi dei fili della trama penzolanti e dei conflitti che potrebbero essere facilmente risolti se i personaggi usassero parte del tempo che trascorrono su un'isola deserta per, sai , avere conversazioni. Ma Perso i profitti di 's sono valsi i suoi schiaffi. Gli showrunner Damon Lindelof e Carlton Cuse hanno presieduto una storia che ha attraversato continenti e generi, il tutto creando una densa mitologia con un nucleo umano. Perso è uno spettacolo sulle connessioni inaspettate e la ricerca di significato nei nostri comuni arcani culturali. È stata anche una vetrina per un vasto cast di personaggi memorabili, ognuno dei quali ha imparato la lezione che se sono abbastanza pazienti da aspettare i cambiamenti, le loro tragiche storie di vita potrebbero avere un lieto fine.
Episodi essenziali: Walkabout, Greatest Hits, The Constant



Annuncio pubblicitario

9. legno morto (HBO, 2004-06)
I primi successi della serie TV sono stati i western, quindi quando la HBO ha scatenato il di David Milch legno morto al mondo nel 2004, all'inizio sembrava l'ultimo della lunga serie di progetti di recupero del genere televisivo del canale. Invece, la serie ha rapidamente abbandonato gli archetipi del selvaggio West della sua prima manciata di episodi e si è trasformata in uno spettacolo su come nascono le comunità, come la civiltà nasce dal sangue e dall'oro e come il caos è imperfettamente messo in ordine. Con dialoghi grandiosamente teatrali, almeno cinque dozzine di personaggi principali ricorrenti e un'indimenticabile performance da protagonista di Ian McShane, legno morto era la lettera d'amore del temperamento di Milch a virtù senza tempo come la decenza comune, le società libere e la volgarità creativamente schierata. Sebbene la serie sia durata solo tre stagioni e non abbia mai raggiunto un punto finale naturale, le stagioni sono così piene della visione riccamente umanistica di Milch del mondo che hanno la meglio su 10 stagioni di spettacoli più comuni.
Episodi essenziali: Una bugia concordata, pt. 1 e 2, le puttane possono venire, il ragazzo con cui parla la terra

Annuncio pubblicitario

10. Lo scudo (FX, 2002-08)
Non c'è mai stato un poliziotto televisivo come Vic Mackey, che ha dipinto un'uniforme blu con le sfumature di grigio più frustranti, vigorose e incredibili. Nella versione di Los Angeles di Shawn Ryan, il leader di un'unità anti-gang, interpretato abilmente da Michael Chiklis, era un uomo da ammirare, temuto, amato, odiato e talvolta compatito. Lo scudo ha permesso agli spettatori di esultare Mackey mentre commetteva atti atroci nel perseguimento della giustizia (e denaro illegale per se stesso), ma ci ha fatto sentire sporchi descrivendo anche le conseguenze. Non ha fatto male che Chiklis fosse circondato da un cast le cui storie diventavano più ricche (e spesso più orribili) man mano che la serie andava avanti: i suoi compagni Strike Teamers sono diventati la parte più grande della storia nelle incredibili e strazianti stagioni finali della serie, quando sembrava che in ogni episodio la vita fosse davvero in gioco. Walton Goggins, che all'inizio sembrava interpretare uno stereotipato aiutante di provincia, si è dimostrato un fulcro emotivo, e i personaggi secondari - altri poliziotti, oltre a fantastici turni di ospiti da Forest Whitaker e Glenn Close, tra gli altri - hanno sviluppato personalità complete. E quelle storie: Like Il cavo , Lo scudo suona come una tragedia classica presa nel suo insieme, un'enorme rete di cattiveria che ha reso la televisione incredibile.
Episodi essenziali: Cherrypoppers, Postpartum, Riunione di famiglia.

Annuncio pubblicitario

[interruzione di pagina] undici. L'ufficio USA (NBC, 2005-oggi)
L'America potrebbe sempre imitare i nostri antenati britannici, ma la versione americana della stupefacente commedia sulla crudeltà di Ricky Gervais è riuscita a far propria la premessa del mockumentary a telecamera singola dell'originale. La chiave del successo della traduzione: un capo più comprensivo interpretato da Steve Carell, una relazione più sicura (e competente) tra i colleghi Jim e Pam e una divergenza dalle trame fornite dal suo predecessore. Nel secondo episodio, quando Michael Scott assegna a ciascun dipendente un'identità etnica per insegnare una lezione sulla diversità, ma tralascia l'arabo perché è troppo presto, era abbondantemente chiaro che il creatore Greg Daniels stava puntando lo spettacolo nella propria direzione. Mentre le stagioni si sono accumulate, gli scrittori hanno innovato con effetti deliziosi; testimonia l'arco della Michael Scott Paper Company della scorsa stagione, che ha rivelato nuove sfaccettature dei personaggi principali senza buttare via nessuno degli ampi investimenti dello show.
Episodi essenziali: Serata al casinò, cena, Dream Team

Annuncio pubblicitario

12. Battlestar Galactica (2004-09)
Nelle narrazioni tradizionali, la fuga dal disastro consiste nel cercare di tornare alla vecchia vita il più rapidamente possibile. Una volta che il peggio è accaduto, ricostruire ciò che è stato perso diventa l'obiettivo principale dei sopravvissuti. Questo è nominalmente l'obiettivo dei miseri resti dell'umanità lasciati in Battlestar Galactica , ma uno degli elementi più sovversivi della serie è il modo in cui mette in discussione cosa significhi ricostruire. In uno spettacolo più tradizionale, i leader dell'umanità (Edward James Olmos e Mary McDonnell) avrebbero guidato Jamie Bamber, James Callis, Katee Sackhoff e gli altri in qualche rifugio dove avrebbero potuto ripararsi e alla fine sconfiggere la razza Cylon decisa a sterminarli. Invece, il creatore Ronald Moore ha dato al pubblico l'armeggiare di due specie intenzionate a scoprire la grazia, con tutta la confusione e il terrore che ciò implica. La mitologia spesso torturata dello show non funziona sempre, specialmente in una stagione finale che ha cercato troppo duramente di legare fili che non erano tanto sciolti quanto irrilevanti. Ma il risultato finale è ancora una potente meditazione sul dolore, la perdita e le responsabilità della coscienza.
Episodi essenziali: Final Cut, Deponi i tuoi fardelli, Parte 2, Affari incompiuti

Annuncio pubblicitario

13. 30 roccia (2006-oggi)
È difficile credere che nel 2006, un futuro vincitore di tre Emmy per la migliore commedia sarebbe stato considerato un probabile flop, destinato a languire nell'ombra lunga del dramma televisivo di alto profilo di Aaron Sorkin Studio 60 sulla Sunset Strip . Invece, Monolocale 60 si è rivelato gocciolante e presuntuoso, mentre 30 roccia è nel bel mezzo della sua quarta stagione come una macchina affidabile per la generazione di gag. Lo sguardo di Tina Fey dietro le quinte di a Sabato sera in diretta -come sketch-comedy non ha quasi nulla a che fare con com'è effettivamente mettere insieme uno show televisivo, e più a che fare con il ridicolo che ne deriva quando tipi creativi vanitosi e arroganti lacchè aziendali cercano di collaborare. Principalmente, 30 roccia è una fabbrica di bavaglio a vista e punzonatura. Quando Fey e la compagnia sono su un rullo, lo spettacolo genera più battute citabili e momenti memorabili per 22 minuti rispetto a qualsiasi sitcom da allora Sviluppo arrestato .
Episodi essenziali: Il giurato rurale, l'eroe della metropolitana, quello con il cast di Corte Notturna

Annuncio pubblicitario

14. Futurama (Volpe, 1999-2003)
La fantascienza insegna che il futuro assomiglierà alla miseria piovosa di Blade Runner o l'allegra unione di Star Trek , senza molte opzioni tra di loro, ma cosa succede se domani è più o meno come oggi? Questa è una delle idee guida dietro Futurama¸ il frutto di Matt Groening e David X. Cohen. Futurama postula un anno 3000 in cui i robot sono scontrosi, le cabine suicidi sono abbondanti e la persona con la visione più chiara ha un solo occhio. Nella sua versione originale, la serie ha camminato lungo il filo dell'high-concept e dell'umorismo slapstick, offrendo gag basate sul principio di incertezza di Heisenberg senza mai parlare con il pubblico. Questo standard senza compromessi ha portato a una profondità emotiva che non ha mai preso la strada facile per influenzare un pubblico. Non sorprende che questo standard abbia portato anche a una cancellazione prematura; è più sorprendente che lo spettacolo sia durato tanto a lungo. Per fortuna, l'interesse dei fan e le vendite di DVD hanno riportato in vita la serie, ma indipendentemente da ciò che il futuro porterà, i 72 episodi originali rimangono una prova impeccabile che non c'è niente di troppo intelligente per la stanza.
Episodi essenziali: Roswell che finisce bene, Jurassic Bark, Le mani del diavolo sono oziosi giocattoli

Annuncio pubblicitario

quindici. Veronica Mars (UPN/The CW, 2004-07)
La prima stagione del film creato da Rob Thomas Veronica Mars è uno dei risultati singolari della televisione degli anni 2000: un mistero di omicidio che dura tutta una stagione che funge anche da inchiesta sulle divisioni di classe all'interno e intorno a una scuola superiore della California meridionale. La seconda stagione ha alzato il livello di ambizione, aggiungendo una trama più fitta che era spesso difficile da seguire, ma che ha ripagato brillantemente. E poi la terza stagione, ambientata al college, mirava a storie più brevi e un tono più leggero, e ha sofferto in modo significativo del compromesso creativo. Ma in tutto, la star Kristen Bell ha fondato le storie tortuose e le storie d'amore insaponate in un personaggio reale: un'adolescente precedentemente popolare che usa la sua capacità di scivolare tra le cricche per aiutare a rendere l'adolescenza dei suoi compagni di classe meno confusa e ingiusta.
Episodi essenziali: Pensi di conoscere qualcuno, non c'è una montagna magica abbastanza alta, la puttana è tornata

Annuncio pubblicitario

16. Luci del venerdì sera (NBC, 2006-oggi)
Dimostrando che il nepotismo non è sempre una cosa negativa, Peter Berg ha parlato di una lontana relazione con H.G. Bissinger, autore dell'acclamato libro di saggistica Luci del venerdì sera , in un adattamento cinematografico e televisivo. E per quanto il suo materiale di partenza sia buono, la serie TV è diventata una delle ore più distintive in trasmissione o via cavo. FNL Il meritato plauso ha portato a un'insolita strategia di rilascio a partire dalla terza stagione, con gli episodi originali in onda prima su DirecTV, poi mesi dopo su NBC. Ancorato alla performance monumentale ma sobria di Kyle Chandler nei panni dell'allenatore di una squadra di football del liceo del Texas, lo spettacolo ha esplorato una cultura satura di sport dentro e fuori dal campo. Il suo stile naturalistico mette in evidenza le relazioni tra gli atleti di Dillon High, le loro famiglie e fidanzate, i facoltosi sostenitori della squadra e la comunità appassionata di calcio. Eppure c'è una desolazione alla base della rappresentazione di Berg; quando i riflettori svaniscono, ciò che resta sono famiglie in difficoltà, soffitti di vetro e priorità poco chiare.
Episodi essenziali: Best Laid Plans, May The Best Man Win, New York, New York

Annuncio pubblicitario

17. Lucciola (Volpe, 2002-2003)
Come gli altri spettacoli di Joss Whedon, Lucciola presentava alcuni gravi difetti. E come gli altri spettacoli di Whedon, ha lottato per rimanere in onda abbastanza a lungo da affrontarli. Ma a differenza degli altri spettacoli di Whedon, Lucciola fallito, e visto quanto era buono a parte quei difetti, sembra volgare ora concentrarsi su ciò che avrebbe potuto essere. Invece, restiamo fedeli a quello che era: un western spaziale intelligente, divertente, eccitante e originale con un cast di personaggi indimenticabile e un palpabile senso di divertimento. Whedon ha riunito quello che potrebbe essere il suo miglior gruppo di attori, ha creato un avvincente (sebbene incompiuto) universo immaginario e ha tenuto duro nel creare uno dei migliori spettacoli di fantascienza in un decennio pieno zeppo di loro. Buffy raggiunto il proprio Principio di Peter, e Casa delle bambole si è comprato una seconda possibilità; essere in lutto Lucciola come il grande Whedon che non era.
Episodi essenziali: Jaynestown, senza benzina, oggetti nello spazio

Annuncio pubblicitario

18. Come ho incontrato tua madre (CBS, 2005-oggi)
La tradizionale sitcom a tre telecamere (con traccia di risate) può essere considerata un formato morto, sebbene continuino a governare le valutazioni, per la maggior parte, ma con Come ho incontrato tua madre , i creatori Carter Bays e Craig Thomas hanno ampliato i suoi limiti mantenendo le gag in arrivo. Laddove la maggior parte delle sitcom preme il pulsante di ripristino sulle stesse dinamiche di base settimana dopo settimana, stagione dopo stagione, HIMYM ha la continuità di una serie più romanzesca e ama giocare con il tempo, ripagando le battute con flashback, divagazioni e trucchi strutturali selvaggiamente inventivi. Il cast immensamente dotato aiuta: Neil Patrick Harris nei panni di un impenitente cacciatore di gonne; Cobie Smulders nei panni di una donna la cui bellezza convenzionale è minata dalla sua goffa candores; Jason Segel e Alyson Hannigan come una coppia adorabile di orsacchiotti; e Josh Radnor nei panni dell'eroe leggermente imbecille alla ricerca della madre sempre sfuggente del titolo. Lo spettacolo può fare sciocchezze da sitcom come gli affari di nessuno, ma ha anche una profondità emotiva sorprendente e premia i suoi fan per la loro attenzione.
Episodi essenziali: Slap Bet, Showdown, Come ho incontrato tutti gli altri

Annuncio pubblicitario

19. Grande amore (HBO, 2006-oggi)
Per uno spettacolo che è stato originariamente commercializzato come uno sguardo compiaciuto e per soli adulti all'interno di un culto poligamo, Grande amore ha dimostrato di essere uno degli spettacoli più stranamente puliti in onda su HBO e uno degli studi più seri sulla religione e la moralità mai trasmessi in televisione. Nell'estrarre dramma e commedia dai problemi di un uomo d'affari di successo con associazioni di culto, Grande amore affronta abilmente i problemi affrontati dalle persone di fede che cercano di cogliere la loro parte del sogno americano senza essere macchiate dal laico. È una situazione impossibile, illustrata bene da questo spettacolo non molto sexy su un uomo con tre mogli.
Episodi essenziali: Il Battesimo, Regno, venite, venite, voi santi

Annuncio pubblicitario

venti. Tim ed Eric Fantastico spettacolo, ottimo lavoro! (Cartoon Network, 2007-oggi)
Non è esagerato affermare che Tim Heidecker ed Eric Wareheim hanno inventato un tipo completamente nuovo di programma televisivo: il loro Tim ed Eric Fantastico spettacolo, ottimo lavoro!— da quel titolo in poi, filtra l'idea di sketch comedy attraverso la TV ad accesso pubblico, il dadaismo e le battute sulla cacca. Un minuto, è una parodia commerciale che prende a pugni il consumismo, il prossimo uno spot rabbioso per bambini pagliacci a noleggio, il prossimo un arco narrativo su un cantante rapito ad accesso pubblico. Ma ogni singolo minuto porta il marchio di due menti davvero intelligenti, che non hanno paura di esaminare i limiti più estremi dell'accettabilità. La superficie chiede di essere graffiata e sotto c'è una vera arte. Non c'è da stupirsi che le guest star (John C. Reilly, Patton Oswalt, David Cross, Zach Galifianakis, Jeff Goldblum, l'elenco potrebbe continuare) si siano messe in fila per unirsi a loro.
Episodi essenziali: Grosso, Mancante, Foresta

Annuncio pubblicitario

[interruzione di pagina] ventuno. Frena il tuo entusiasmo (HBO, 2000-oggi)
A prima vista, sembra uno spettacolo facile in cui entrare: una commedia sull'uomo favolosamente ricco e irritabile che ha creato Seinfeld . Ma cosa rende Frena il tuo entusiasmo più che una divertente sitcom è che costringe il suo pubblico ad accettare una realtà non del tutto simile alla nostra. Frena il tuo entusiasmo potrebbe essere ambientato nel mondo reale con persone reali, ma non è uno spettacolo realistico; le sue persone sono guidate dai loro ID, dicono cosa hanno in mente e si sentono così vincolate dalle sottigliezze sociali che le fanno a pezzi come bambini petulanti. Tramite il creatore/star Larry David, tifiamo per un ragazzo che probabilmente vorremmo prendere a pugni nella vita reale.
Episodi essenziali: Krazee Eyez Killa, Club Soda And Salt, Dolcetto o scherzetto

Annuncio pubblicitario

22. Sei piedi sotto (HBO, 2001-05)
Potrebbe essere facile da ingrandire Sei piedi sotto la trama occasionale di metà corsa inciampa in difetti peggiori di quanto non fossero in realtà, ma i momenti accidentati non dovrebbero oscurare il vero pathos che questo dramma HBO di cinque stagioni ha consegnato. Interpretando l'erede riluttante dell'impresa di pompe funebri della sua famiglia, Nate Fisher era spesso antipatico, ma le tempeste di merda che lo hanno seguito in giro lo hanno reso un eroe lo stesso. Le delicate esibizioni delle molte donne della sua vita hanno sostenuto lo spettacolo: Frances Conroy, Lauren Ambrose, Rachel Griffiths e Lili Taylor hanno offerto alcuni dei personaggi femminili più complessi della TV. Una coppia gay ricca di sfumature ( Dexter anche Michael C. Hall e Mathew St. Patrick) hanno ampliato lo spettacolo. E anche se a volte potrebbe sembrare insaponato, nessun altro dramma è stato presentato Sei piedi sotto la profondità della trama e parlando di morti.
Episodi essenziali: Pilota, l'ultima volta, tutti aspettano

Annuncio pubblicitario

2. 3. Non dichiarato (Volpe, 2001-02)
Prima che Judd Apatow diventasse la generosa fonte di successi hollywoodiani come è oggi, era il re dei nobili fallimenti in televisione (vedi anche Maniaci e disadattati , sopra)—nessuno più maledetto di Non dichiarato , una commedia universitaria di mezz'ora che la Fox ha iniziato a mandare in onda due settimane dopo l'11 settembre, quando nessuno aveva voglia di ridere. Sedici episodi e ripetuti cambi di programma e anticipazioni in seguito, Non dichiarato è stato finalmente messo fuori dalla sua miseria, ma il cofanetto DVD che seguì costituisce un forte argomento per uno spettacolo che bilancia abilmente i dirottamenti comici e gli scherzi con un vero affetto per i sottoclasse che cercano di far fronte all'indipendenza e all'incertezza di essere da soli per il prima volta. Jay Baruchel è un eroe nerd vincente, Loudon Wainwright III ruba le scene mentre suo padre, recentemente divorziato e desideroso di festeggiare, Carla Gallo e Monica Keena, interpretano meravigliosamente pazzi oggetti del desiderio, Maniaci e disadattati i sopravvissuti Seth Rogen e Jason Segel contribuiscono con grandi risate, ed è tutto consegnato con la dolcezza di fondo che gli spettatori si aspettano da Apatow.
Episodi essenziali: Tossicodipendenti, Obbligo o Verità, L'appuntamento perfetto

Annuncio pubblicitario

24. Dexter (2006-oggi)
Sebbene irregolare, il primo vero successo drammatico di Showtime ha mostrato il rovescio della medaglia oscuro delle procedure criminali che hanno sporcato il panorama televisivo per la maggior parte del decennio. L'affascinante lavoro di Michael C. Hall nei panni di Dexter Morgan, un serial killer che uccide altri criminali, introduce domande nauseanti su quanto gli americani siano disposti a spingersi per sentirsi al sicuro e quali crimini meritano quali punizioni. La trama principale della serie è raramente sbagliata, specialmente nelle sue prime due stagioni, che hanno approfondito il retroscena di Dexter e la moralità delle sue attività extrascolastiche. E sempre al centro c'è Hall, che interpreta uno dei personaggi più affascinanti della TV: un goffo uomo qualunque con un sorriso a forma di zucca che nasconde più di quanto chiunque vorrebbe mai sapere.
Episodi essenziali: Arriva il mattino, la resistenza è inutile, c'è qualcosa in Harry

Annuncio pubblicitario

25. Buffy l'ammazzavampiri (WB/UPN, 1997-2003)
Entrando nel decennio a metà della sua quarta stagione, Buffy l'ammazzavampiri è stata una delle serie più acclamate della TV, anche dopo aver lasciato alle spalle l'ambientazione del liceo delle sue prime stagioni. Nei primi anni degli anni 2000, però, Buffy e le sue amiche hanno vagato per paesaggi onirici, hanno combattuto contro un dio, hanno perso le persone a loro care e hanno cantato e ballato. Anche se più irregolare in quelle stagioni di quanto non fosse stato al liceo, la serie di Joss Whedon avrebbe comunque raggiunto le verità sul dolore della crescita, la pura lotta della mera vita e la formazione di famiglie ad hoc. E nella sua volontà di innovare stilisticamente, la serie si è anche dimostrata un camaleonte sorprendentemente abile: una commedia volgare una settimana, un musical la successiva e un film d'arte tranquillo la settimana dopo.
Episodi essenziali: Irrequieto, il corpo, ancora una volta con il sentimento

Annuncio pubblicitario

26. The Venture Bros. (Cartoon Network, 2003-oggi)
Se The Venture Bros. non era il miglior spettacolo degli anni 2000, era almeno il più inaspettato: debuttando su una rete nota per la commedia divertente ma sottile come la polvere, si è rapidamente evoluto in uno degli spettacoli più emotivamente coinvolgenti della televisione, mostrando vera crescita del personaggio, genuina profondità di sentimenti e una forte ossessione tematica per il fallimento e la delusione. Occupare il territorio insieme ad animazioni da negozio di cianfrusaglie prodotte a basso costo, Venture Bros. è venuto fuori con uno splendido design dei personaggi, una bella gamma di colori e movimenti e alcune delle migliori musiche originali in televisione. Anche il suo umorismo trascendeva le sue origini; sebbene sia ancora fonte di un'immensa risata di riconoscimento da geek, lo spettacolo va oltre il semplice riferimento e invita gli spettatori a contemplare ciò che la loro nostalgia significa , non solo che esiste. Oh, ed è anche divertente da morire.
Episodi essenziali: Vendita di tag: ci sei tu!, impotente di fronte alla morte, la famiglia che uccide insieme, resta unita

Annuncio pubblicitario

27. Il volo delle concorde (HBO, 2007-2009)
Quando HBO ha annunciato che stava costruendo una sitcom attorno al duo folk-comico neozelandese Flight Of The Conchords, molti hanno dubitato che quello che era essenzialmente un atto musicale si sarebbe tradotto bene in una commedia filmata e sceneggiata. Ma la serie ha mostrato punti di forza unici: Jemaine Clement e Bret McKenzie sono in grado di suonare in modo discreto davanti a una telecamera, attenuando i loro personaggi sul palco in modo piacevolmente imbarazzante. E organizzando il supporto di una vasta gamma di star della commedia alternativa (Kristen Schaal, Aziz Ansari, Eugene Mirman, Demetri Martin e altri), hanno inventato molte situazioni per la loro commedia. Volo è anche deliziosamente newyorkese, con un sacco di affascinanti riprese in esterni per aumentare le scene girate nello stretto pad del duo. Lo spettacolo è andato un po' troppo ampio nella sua seconda stagione, ma anche quando la commedia ha vacillato, c'era sempre una canzone vincente proprio dietro l'angolo.
Episodi essenziali: Bret rinuncia al sogno, fidanzate, amore innaturale

Annuncio pubblicitario

28. Verso est e verso il basso (HBO, 2009-oggi)
HBO Verso est e verso il basso non si adatta completamente alla scena della commedia del disagio incarnata dagli inglesi Ufficio e Frena il tuo entusiasmo , né è così ampiamente farsesco come altri progetti con la sua star, Danny McBride. Invece, trova un punto debole tra stravagante e autentico. McBride interpreta un giocatore di baseball fallito, Kenny Powers, che non ha nessuno dei fan che aveva una volta, ma conserva tutta la sua spavalderia. È un maiale sciovinista e il più brutto dei brutti americani, e In direzione est all'inizio invita gli spettatori a ridere soprattutto in lui, ma la prima stagione di sei episodi, metà dei quali è stata diretta dall'autore indipendente David Gordon Green, significativamente, ha anche permesso al pubblico di provare un po' di simpatia. Anche se Kenny Powers dice cose come se io fossi stato benedetto con molte cose in questa vita: un braccio come un dannato razzo, un cazzo come un pitone birmano e la mente di un fottuto scienziato, è difficile non amare.
Episodi essenziali: Capitolo 3, Capitolo 5, Capitolo 6.

Annuncio pubblicitario

29. Wonder Showzen (MTV2, 2005-06)
Lo spettacolo per bambini di John Lee e Vernon Chatman per adulti Wonder Showzen all'inizio era buio, poi è diventato sempre più cupo, fino a non contemplare il vuoto tanto quanto immergervi il pubblico. In parte parodia da kid-show, in parte provocazione dadaista, Wonder Showzen ha portato la convenzione degli spettacoli per bambini - pupazzi, cartoni animati, grafica impegnata, intervistatori per bambini - in luoghi sventrati e oscuri. La seconda stagione in particolare ha sfidato il pubblico a voltare le spalle, soprattutto nel finale della serie, Clarence Special Report On Compelling Television, che presentava 30 minuti di un burattino che tendeva un'imboscata alle persone nel parco e le sfidava a creare una televisione avvincente, proprio lì sul macchiare. (Alla fine dell'episodio/serie, il burattino si uccide saltando da un elicottero.) Lo spettacolo è stato ampiamente all'altezza di un gattonare di apertura promettendo CONTENUTI OFFENSIVI, SPERIMENTALI CHE È TROPPO CONTROVERSO E TROPPO FANTASTICO PER I BAMBINI REALI.
Episodi essenziali: Diversità, pazienza, cooperazione

Annuncio pubblicitario

30. L'ala ovest (NBC, 1999-2006)
La miscela di idealismo e arguzia di Aaron Sorkin sembra così adatta per la fittizia Casa Bianca di L'ala ovest è difficile accettare che lo show sia durato tre stagioni dopo la sua partenza. Ancora più sorprendente è che quelle stagioni non sono state un completo disastro. Tuttavia, la prima metà della corsa dello spettacolo è innegabilmente la migliore, lanciando obiettivi ambiziosi contro il governo del governo e vedendo quale è risultato il migliore. Le aspirazioni dello staff, guidato dal presidente Martin Sheen, non hanno sempre portato alla vittoria, ma questo è stato uno dei punti di forza della serie: riuscire, al meglio, a mantenere il proprio ottimismo senza trascurare completamente l'infinito compromesso della politica. Quella forza è sopravvissuta anche in assenza di Sorkin, con una rappresentazione di una campagna presidenziale che prediceva stranamente la realtà del 2008. ala ovest ha avuto l'occasionale passo falso, ma al suo meglio, ha suggerito un mondo in cui le persone intelligenti potrebbero fare cose stupide, ma alla fine trovare comunque la strada giusta.
Episodi essenziali: The Stackhouse Filibuster, Le due cattedrali, Game On