Il tremendamente idiota Hardcore Henry è quanto di più simile a un videogioco che un film abbia mai visto

DiAA. Dowd 13/03/18 15:00 Commenti (70)

Foto: STXfilms

Guarda questo offre consigli sui film ispirati a nuove uscite o anteprime, o occasionalmente ai nostri imperscrutabili capricci. Insieme a Tomb Raider nelle sale venerdì, Pronto Giocatore Uno proiezione al SXSW, e Jumanji: Benvenuti nella giungla ora sulle piattaforme di visualizzazione domestica, stiamo guardando indietro ai film di videogiochi. Il problema: nessuno di questi è basato su giochi reali.



Annuncio pubblicitario

Hardcore Henry (2015)

Quando qualcuno descrive un film come un videogioco, raramente è un complimento. Il confronto è diventato una scorciatoia peggiorativa: per CGI senza peso, per il privilegio dell'azione ininterrotta sul personaggio e sulla storia, per una struttura che ricorda la semplicità da ostacolo a ostacolo di un classico platform. (Entrambe queste ultime due critiche sono state lanciate contro L'incursione da coloro che in qualche modo non sono riusciti a vedere quanto sia incredibile L'incursione è.) Il fatto è che pochi presunti videogiochi live-action in realtà assomigliano molto ai videogiochi, visivamente o concettualmente. Per una vera traduzione dell'etica del joystick sul grande schermo, devi guardare allo stesso tempo fantastico e idiota Hardcore Henry. Oltre a incarnare tutte le qualità che fanno sì che un film stereotipicamente venga calunniato come prodotto Xbox non giocabile, il film funziona anche legittimamente come un gioco portato alla vita in carne e ossa, come se qualcuno l'avesse accuratamente rifatto, con attori reali e ambienti reali e veri fuochi d'artificio: una riproduzione completa di uno sparatutto in prima persona particolarmente violento e grossolano. È un'acrobazia insensata, ma eseguita con suprema spavalderia tecnica, oltre a un'aderenza sperimentale al limite alla meccanica dei veri tiratori.

Tutto tranne pochi secondi di Hardcore Henry si svolge dalla prospettiva in prima persona del suo protagonista mononimo ed eponimo, un prototipo di cyborg senza casella vocale, senza ricordi della sua vita passata e, in effetti, per quanto lo vediamo, senza volto. È RoboCop riavviato in un avatar di giocatore silenzioso, ed è attraverso i suoi occhi che sperimentiamo l'orgia infinita di caos gratuito del film, mentre Henry spara, prende a pugni e si fa strada attraverso Mosca, cancellando indiscriminatamente ogni mercenario sul suo cammino. La logica di gioco fondamentale del film (sparare, uccidere, sopravvivere, ripetere) si estende oltre la crescente difficoltà e l'estremo dei suoi vari livelli. C'è anche la presenza ricorrente di Sharlto Copley, che continua a comparire in diversi travestimenti di personaggi non giocanti, rigenerandosi per fornire a Henry (che per dire, il giocatore) con suggerimenti e nuove attrezzature e informazioni su dove andare dopo. La narrazione, o quello che passa per uno, culmina anche con una boss fight, mettendo il nostro eroe contro un pesante psicocinetico fluttuante e il suo esercito di scagnozzi. Quasi ogni scena avrebbe potuto essere trasferita dalla console al multiplex.

Hardcore Enrico, in altre parole, è Manovella per via di Duke Nukem : uno sparatutto lanciato al cervello di lucertola assetato di sangue di dodicenni di tutte le età. Non tutti i riferimenti alla cultura del gioco sono strettamente divertenti; i personaggi femminili, un'altra parola da usare molto liberamente, sono tutti spogliarelliste, damigelle in pericolo o doppie femme fatales: un triplo punteggio sessista! Apprezzare il film richiede di sottomettersi alla pura audacia della sua carneficina elaboratamente coreografata. Ideando una speciale maschera GoPro e un innovativo sistema di stabilizzazione basato su magneti per imitare un vantaggio in prima persona, il regista Ilya Naishuller offusca la linea che separa il lavoro pratico di acrobazie e lo spettacolo digitale, risultando in sequenze di sbalorditive, come diavolo-ha fatto- lo fanno-quel virtuosismo, come un inseguimento in motocicletta che vede Henry lanciare granate e saltare da un veicolo all'altro, il tutto in una ripresa apparentemente ininterrotta. Al suo meglio eccessivo, Hardcore Henry simula il piacere vertiginoso e ingenuo di farti strada fino al livello finale di uno sparatutto particolarmente implacabile in una singola seduta caffeinata, una sensazione che riproduce anche senza l'effettivo elemento interattivo di un vero gioco. Imposta il tuo cervello in modalità furia e divertiti.



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Disponibilità: Hardcore Henry è disponibile per il noleggio o l'acquisto digitale tramite Amazon, iTunes, VUDU e gli altri principali servizi. Può anche essere ottenuto su DVD o Blu-ray da Amazon, Netflix o eventualmente dal tuo negozio/libreria di video locale.