American Horror Stories è tanto frustrante quanto divertente

La premiere in due parti, 'Rubber(wo)Man', cerca di fare troppo in troppo poco tempo, ma non è priva di una buona dose di brividi a buon mercato.

DiJuan Barquin 16/07/21 9:07 Commenti (53) Avvisi

Sierra McCormick

Schermata: Storie dell'orrore americano



king kong jessica lange

A volte quando guardo storia dell'orrore americana , sono convinto che nessuno dietro la telecamera abbia alcuna comprensione di ciò che rende un buon horror. La serie è stata incline a più risate che allarmi, con una propensione per l'aumento dell'assurdità e un completo disinteresse nel mantenere una narrazione coerente o qualsiasi parvenza di introspezione del personaggio degna di nota man mano che ogni stagione avanza. Anche le sue uccisioni non sono particolarmente fantasiose e nessuna quantità di casting acrobatici o universi collegati è riuscito a farlo sembrare fresco. Eppure, c'è conforto in qualcosa di così trash e insensato come storia dell'orrore americana , uno spettacolo che è competente solo quanto deve essere, che non è affatto molto competente.

Annuncio pubblicitario

Ora, so che suona come un insulto - e forse lo è molto bene - ma guardando i primi due episodi dello spin-off di Ryan Murphy e Brad Falchuk, Storie dell'orrore americano , non ho potuto fare a meno di trovarmi sorprendentemente divertito. è profondamente stupido fin dall'inizio, ma c'è una giocosità nel modo in cui si avvicina alla storia che ha scelto di raccontare per prima.

Recensioni Storie dell'orrore americano Recensioni Storie dell'orrore americano

'Rubber(wo)Man' e 'Rubber(wo)Man parte seconda'

C C

'Rubber(wo)Man' e 'Rubber(wo)Man parte seconda'

Episodio

1 e 2



Nonostante sia uno spettacolo costruito sull'idea di contenere un horror episodico (piuttosto che un arco lungo tutta la stagione), la serie prende il via con un paio di episodi intitolati Rubber(wo)Man che ci riportano al punto in cui tutto iniziata:la casa del delitto. In una certa misura ripropone l'espediente della prima stagione dello show: le persone si trasferiscono in una casa infestata e chiunque vi venga ucciso diventa parte della sua collezione di fantasmi che non possono andarsene, mentre gioca anche sulla sua storia. Michael, Troy e la loro figlia Scarlett (rispettivamente Matt Bomer, Gavin Creel e Sierra McCormick) si ritrovano a rilevare la Murder House per ristrutturarla in un B&B infestato, pianificando di spendere tutti i loro soldi e sperando di farcela una volta tutto il lavoro è fatto. Inutile dire che questa è un'idea terribile e le cose vanno storte praticamente immediatamente.

A merito dello spettacolo, gestisce l'esposizione di ciò che sta accadendo all'interno della casa e le sue sciocche regole sui fantasmi in modo abbastanza decente per coloro che non hanno mai visto (o semplicemente non ricordano) Murder House. Ma il fatto è che è difficile non essere un po' delusi dal fatto che la serie di episodi non faccia di più per distinguersi come opera propria piuttosto che come estensione di un universo esistente. La musica inquietante e gli angoli inclinati di una casa non fanno molto a meno che tu non sia consapevole del bagaglio che viene fornito con la casa, ma una volta che lo spettacolo inizia a indulgere nella sua insensatezza, non è così noioso. La prima metà di questo due parti ha, beh, Un sacco .

G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Nel giro di 10 minuti, qualcuno sta già indossando un vestito di gomma che ha trovato casualmente in un armadio e si sta apprezzando allo specchio mentre suona Twisted Nerve di Bernard Herrmann. Dopo di che? Flirt non corrisposto tra ragazze a scuola con ogni bandiera rossa possibile. E poi? Una fantasia di masturbazione che culmina in un orgasmo mentre Scarlett immagina di soffocare la sua cotta Maya (Paris Jackson). Twisted Nerve suona di nuovo. Finisce lì? Ovviamente no. Poi abbiamo la discussione più stupida sul porno estremo mai mostrata in televisione, che include due papà gay che chiedono alla loro figlia se fantastica di essere il masochista o il sadico e praticamente fanno vergognare la figlia perché pensano che diventerà una psicopatico dal guardare questo livello di dolore e umiliazione.



Scarlett taglia accidentalmente suo padre mentre indossa la sua tuta di gomma! Parla con un terapista, che viene ucciso nel momento in cui la sua scena è finita! Ragazze adolescenti cattive trasmettono in streaming una conversazione intima tra Maya e Scarlett (che Maya è stata ovviamente abbastanza malvagia da pianificare con le sue amiche) e ci ridono! Scarlett invita le quattro ragazze e le uccide tutte! Oh, inoltre, il suo terapista morto è un fantasma in casa e vuole che facciano una seduta. Nonostante tutta questa storia spinta in meno di 50 minuti, l'episodio stesso finisce in realtà con una nota soddisfacente. È un episodio abbastanza pulito che ha un sacco di omicidi (per quanto poco brillanti siano le morti stesse), una piccola casa infestata piuttosto giocosa, e finisce per essere una storia di vendetta di fronte all'umiliazione per un personaggio che si afferma chiaramente come qualcuno che vuole essere il sadico nella sua vita.

Annuncio pubblicitario

Per quanto lancia un sacco di argomenti ronzanti in giro e fa affermazioni insensate sulla relazione tra sesso e violenza, Storie dell'orrore americano non è il tipo di spettacolo interessato a psicanalizzare i personaggi. È più preoccupato di fare battute a scapito delle caricature che presenta, dalle ragazze adolescenti comicamente malvagie al tipo di gay bianchi che Ryan Murphy è stato criticato a fondo per aver sempre rappresentato. La sceneggiatura di Falchuk e Murphy si comporta come se fosse parte dello scherzo, ma la loro autocoscienza si estende solo finora. Nonostante tutte le battute ammiccanti che prendono in giro attivamente il modo piuttosto stereotipato in cui Murphy ha rappresentato le persone queer per oltre un decennio, lo spettacolo riesce ancora a cadere (o forse a buttarsi a capofitto) a capofitto in quei tropi. La buona notizia è che è un po' più facile digerire la stessa follia a cui sono sempre stati inclini come team creativo quando è contenuta in un episodio (o, in questo caso, due).

Laddove Rubber(wo)Man avrebbe potuto facilmente essere contenuto in un episodio, Falchuk decide di offrire di più di più di più . Le vicende generali dell'episodio sono tutte così frivole, ma l'introduzione di Ruby (Kaia Gerber), uno dei tanti fantasmi all'interno di Murder House, e la relazione che si instaura tra lei e Scarlett è in realtà alquanto intrigante. Qualunque sia la proclamazione senza senso sul provare piacere nel ferire le persone, lo spettacolo fa sembrare quasi irrilevante quando si tratta di farlo, poiché il team creativo sembra quasi cercare di orientarsi verso qualcosa di più sincero quando si tratta del loro appuntamento. Non è niente di unico, questa idea di voler vivere insieme per sempre così come sono ora (o anche l'idea che una persona sia libera mentre l'altra è intrappolata), ma a un certo livello l'episodio riesce effettivamente a far capire cosa li porta e li tiene insieme. Non è nel modo in cui lo spettacolo si avvicina a casaccio all'abuso e al recupero, ma più nel modo in cui questa coppia riesce a trovare un po' di crescita nella caratterizzazione nonostante si trovi in ​​una situazione selvaggiamente irrealistica che continua a diventare più disordinata.

Annuncio pubblicitario

E, ragazzo, diventa disordinato. La relazione in erba non ottiene l'intimità che merita, in parte perché l'episodio nel suo insieme sembra interessato solo a metà ad esplorarlo e in parte perché c'è semplicemente troppo da fare. Il fatto che stia succedendo troppo è parte del motivo per cui l'episodio è, in definitiva, piuttosto divertente in un modo che intorpidisce il cervello. Il piccolo ruolo di Aaron Tveit nei panni dell'appaltatore Adam potrebbe essere il più folle e tuttavia il più divertente di tutti, incuneandosi subdolamente tra il matrimonio di Michael e Troy. Non solo inizia una relazione, ma gli capita anche di uccidere un domestico, trovare i cadaveri delle ragazze uccise da Scarlett e cercare di aiutare, una sorta di ricatto della coppia affinché taccia e lo faccia entrare nel loro intero piano B&B. L'assurdità si estende oltre lui a letteralmente tutti in casa, diventando qualcosa di a Scooby Doo episodio in cui le persone corrono in giro e complottano l'una contro l'altra, tranne, sai, letteralmente tutti in casa (tranne Scarlett) sono morti e non amarlo.

mostra la morte normale