Il passaggio di American Dad dalla satira inconsistente alla grandezza animata in 10 passaggi

DiGiovanni Hugar 21/03/17 12:00 PM Commenti (934)

Con così tante nuove serie che spuntano su servizi di streaming e DVD, diventa sempre più difficile stare al passo con gli spettacoli recenti, tanto meno con i classici di tutti i tempi. Insieme a TV Club 10 , vi indichiamo verso i 10 episodi che meglio rappresentano una serie TV, classica o moderna. Potrebbero non essere i 10 migliori episodi, ma sono i 10 episodi che ti aiuteranno a capire di cosa tratta lo show.

Annuncio pubblicitario

Quando le prime immagini promozionali per Padre americano! sono emersi, hanno reso la commedia animata completamente inutile. La Fox aveva già fatto rivivere il precedente spettacolo del co-creatore Seth MacFarlane, I Griffin , e le presentazioni agli Smith di Langley Falls li hanno fatti sembrare niente più che una versione off-brand dei Griffin di Quahog. C'erano un marito che lavorava, una mamma casalinga, una figlia adolescente, un figlio adolescente più giovane e un animale domestico parlante. Quel volubile pesce rosso, Klaus, sembrava la versione di questo spettacolo del bambino matricida dei Grifoni, Stewie; nel frattempo, i ruoli di coinquilino alcolizzato e membro della famiglia con una testa dalla forma strana sono andati all'extraterrestre degli Smiths, Roger. Insieme a Padre americano! apparendo così ridondante, ci si doveva chiedere come lo spettacolo potesse avere un impatto.



La politica inizialmente impostata Padre americano! a parte il suo predecessore. Concepito sulla scia del panico post 11 settembre, Stan Smith era un convinto conservatore che lavorava anche per la CIA, e le sue convinzioni erano allineate con il sostenitore medio di Bush dell'epoca. Sebbene la satira dello show fosse spesso abile, mancava in modo cruciale di profondità e caratterizzazione. Stan era una caricatura così ampia di xenofobia e mascolinità tossica che era difficile tifare per lui. Anche se non dovremmo essere d'accordo con il nostro protagonista, dovremmo almeno essere in grado di simpatizzare con lui. (ChiamaloIl principio del bunker di Archie.)

Così Padre americano! ha avuto un inizio difficile e gli spettatori non possono essere incolpati di averlo abbandonato dopo i primi episodi. Fortunatamente, lo spettacolo è stato in grado di correggere i suoi primi difetti ed è diventato uno degli spettacoli animati più intelligenti, interessanti e affidabili della televisione. Gli scrittori hanno capito come rappresentare il conservatorismo di Stan senza compromettere la sua simpatia, mentre nel frattempo arricchivano gli altri personaggi. Roger è passato dal semplice sorseggiare vino e consegnare battute cattive a diventare la presenza più pienamente realizzata dello show, poiché la sua infinita serie di personaggi significava che era essenzialmente dozzine di personaggi tutti in uno.

Forse ancora più importante, questa nuova attenzione ai personaggi e alle situazioni assurde ha minimizzato le radici della satira politica dello show. Stan era ancora un uomo di destra, ma lo show ne parlava sempre meno. Ironia della sorte, Padre americano! ha finalmente raggiunto il suo pieno potenziale quando ha abbandonato il suo concetto originale. Per illustrare ciò, ecco 10 episodi che segnano la notevole crescita dello show dopo il suo inizio roccioso.



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

1. Homeland Insecurity (stagione uno, episodio sei)

Volpe

Annuncio pubblicitario

Per la maggior parte, questo è un tipico episodio della prima stagione di Padre americano! , concentrandosi sulla xenofobia aggressiva di Stan. Quando una famiglia iraniana-americana si trasferisce nella porta accanto, li presume essere terroristi e li incolpa per un gazebo bruciato. (In realtà è stato accidentalmente bruciato dal figlio di Steve Smith, il dweeby.) Stan alla fine trasforma il suo cortile in un campo di prigionia in stile Guantanamo e manda lì l'intero quartiere. È esagerato e probabilmente non è il miglior lavoro dello show. Tuttavia, una scena si distingue: verso la fine dell'episodio, mentre esce da una stazione elettrica, Roger tira fuori uno stronzo dorato. Un lavoratore alla stazione lo trova, picchia a morte il suo collega e progetta di iniziare una nuova vita. Poi chiama sua moglie per darle la buona notizia e scopre che lei lo sta tradendo. La scena termina con lui che piange in agonia mentre lo stronzo si illumina sullo sfondo. È completamente separato dal resto dell'episodio e ha una presentazione molto più cinematografica di tutto il resto. La volontà dello spettacolo di sperimentare in questo modo è stato il primo segno che potrebbe essere più di una satira della guerra al conservatorismo del terrore. Ogni cosa ambiziosa Padre americano! avrebbe provato in seguito può essere alla fine ricondotto a quella scena sbalorditiva e inaspettata.

2. Stannie Get Your Gun (stagione due, episodio sette)

Volpe



Annuncio pubblicitario

Di tutti i primissimi episodi politici, questo spicca come il migliore. Esamina l'amore di Stan per le armi e come quell'amore lo abbia allontanato dalla figlia di sinistra, Hayley, che diventa furiosa con Stan dopo che lui l'ha portata in un parco divertimenti a tema armi. Stan tenta di convincerla del contrario mettendo in scena una finta rapina e facendo sventare Hayley. Quando Hayley scopre che era tutto uno stratagemma, è comprensibilmente sconvolta. Sparando ciò che crede a salve nell'aria, uno si rivela essere un vero proiettile e paralizza Stan. In qualche modo, questo non è ancora abbastanza per mettere Stan contro le armi, così diventa un attivista pro-armi e Hayley si unisce a lui, sentendosi troppo in colpa per dire qualcosa. Questo porta al numero immortale Voglio una pistola per Natale . Ancora più importante, Stan ha finalmente un'illuminazione quando si rende conto che Hayley non gli avrebbe mai fatto del male intenzionalmente, quindi deve essere stata la pistola. Ovviamente, finisce per cambiare idea di nuovo quando un altro proiettile rimuove il precedente e gli permette di camminare di nuovo, ragionando che le pistole guariscono i malati. Tuttavia, Stannie Get Your Gun è una forte miscela di satira e catarsi, e lo ha dimostrato Padre americano! era capace di fare politica senza ignorarne i caratteri.

3. Star Trek (stagione due, episodio otto)

Volpe

Annuncio pubblicitario

Questo episodio è particolarmente importante nell'evoluzione dello show perché era la prima volta Padre americano! si rese conto che un episodio non doveva necessariamente concentrarsi sulle convinzioni di Stan e che anche il resto della famiglia poteva essere esplorato. Fino a questo punto, non c'era molto nel personaggio di Steve oltre ad essere un geek che non poteva parlare con le ragazze. In Star Trek, tuttavia, scopriamo che è anche uno scrittore estremamente dotato, che è diventato famoso dopo aver scritto un racconto su Roger e le sue buffonate da ubriaco. Roger è giustamente arrabbiato con lui e giura vendetta, ma il resto della famiglia inizia ad approfittare del suo nuovo successo, chiedendo sempre di più. Si stanca di questo e decide che né i suoi amici né la sua famiglia lo amano davvero. La sua corsa come autore di successo finisce quando Roger uccide accidentalmente un attore bambino che impersona Steve nella sua villa. L'episodio si distingue anche per la sua presentazione unica, un omaggio a Viale del Tramonto che inizia alla fine (con un cadavere che galleggia in una pozza di Jell-O) e vede Steve che narra l'azione con una voce fuori campo in stile noir. In Star Trek, Steve alla fine si è evoluto oltre essere una semplice battuta finale, e lo spettacolo si è impegnato nella sua narrazione più ambiziosa di sempre.

4. Lincoln Lover (stagione tre, episodio quattro)

Volpe

Annuncio pubblicitario

L'evoluzione dello spettacolo ha significato affrontare uno dei tratti caratteriali più pessimi di Stan: la sua omofobia. In questo esilarante episodio, impara ad accettare l'omosessualità dopo aver scritto una commedia su Abraham Lincoln con sfumature estremamente omoerotiche di cui era inspiegabilmente inconsapevole (ero la sua guardia del corpo. Era il mio tutto.). Questo lo porta a unirsi ai repubblicani della capanna senza sapere che i membri del gruppo sono gay. Una volta lì, fa subito amicizia e abbandona il suo bigottismo ora che la sua paura dell'ignoto non esiste più. Oltre alle esilaranti scene di gioco, c'è anche il delizioso numero musicale Siamo rossi e siamo gay , che più o meno funge da sigla dei Log Cabin Republicans. Le opinioni discutibili di Stan sull'omosessualità sarebbero state esaminate di nuovo un anno dopo con Surro-gate, che ha sfidato le sue nozioni sull'adozione gay. Questo episodio, tuttavia, è stato essenziale per stabilire il precedente che lo status di destra di Stan era flessibile e che il personaggio era (in una certa misura) in grado di evolversi con i tempi.

5. A.T. The Abusive Terrestrial (stagione tre, episodio 12)

Volpe

Annuncio pubblicitario

Per quanto sorprendente possa sembrare, c'è stato un episodio di uno spettacolo correlato a Seth MacFarlane che ha esaminato gli abusi domestici in modo premuroso e intelligente. No sul serio. Certo, potrebbe essere d'aiuto il fatto che in questo caso la relazione non coinvolga un uomo e una donna, ma piuttosto un ragazzo e il suo alieno. Sentendosi trascurato da Steve, che è più interessato a cercare di avere delle ragazze che a frequentare il suo amico alieno, Roger scappa e si trasferisce con un bambino di 9 anni di nome Henry, che gli dedica attenzioni. Sfortunatamente, si dimostra anche estremamente controllante e, a un certo punto, diventa fisicamente violento. Questo episodio funziona perché lo spettatore capisce perché Roger rimane nella relazione nonostante l'abuso; Henry è gentile con lui la maggior parte del tempo e offre qualcosa che Steve non può più dargli. Inoltre, Henry non è necessariamente raffigurato come un mostro, ma più come un monello con diritto che può essere apparentemente gentile, ma diventa balistico quando non ottiene ciò che vuole. Cinque anni dopo, I Griffin ha provato a dare un'occhiata alla violenza domestica con Screams In Silence: The Story Of Brenda Q, un episodio che non presentava nessuna delle sottigliezze o intuizioni che vediamo qui. In quell'episodio, la sorella di Quagmire sta uscendo con una caricatura di un uomo violento che la picchia costantemente. Non vediamo alcuna spiegazione sul motivo per cui Brenda dovrebbe scusare il suo abuso, e l'episodio in qualche modo implica che è colpa di Brenda per aver mantenuto la relazione. Quando si guardava quell'episodio, era difficile non pensare a quanto fosse meglio Padre americano! aveva trattato lo stesso argomento anni prima. Questo episodio ha mostrato che nonostante padre americano Ha un debole per l'umorismo nero, ma è comunque in grado di trattare un argomento serio con grazia e sensibilità.

6. Black Mystery Month (stagione tre, episodio 13)

Annuncio pubblicitario

Proprio come Star Trek, questo episodio prospera sull'ingegnosità della narrazione. Con una trama basata su Il codice da Vinci, Steve scopre una cospirazione legata al design piramidale che nota su ogni singola marca di burro di arachidi. Scopre che questo è il simbolo di un gruppo segreto chiamato Illuminutty, che ha inventato l'idea che George Washington Carver abbia inventato il burro di arachidi perché credeva che se la gente avesse pensato che un trattamento così delizioso fosse stato inventato da un uomo di colore, avrebbe allentato le tensioni razziali dopo la guerra civile. Mentre l'assurdità di questo concetto fa guadagnare alcuni punti all'episodio, ciò che lo fa davvero funzionare è l'interazione tra Stan e Steve, che sono notoriamente distanti. Qui sono costretti a lavorare insieme, ed è una bella pausa dalla solita crudeltà di Stan. Naturalmente, Stan lo fa solo perché fa parte degli Illuminutty, ma in qualche modo ciò non toglie nulla al loro legame quanto dovrebbe logicamente. Stan non va molto d'accordo con nessuno dei suoi figli, quindi qualsiasi episodio che possa liberarsi da quella tendenza non può fare a meno di essere una piacevole sorpresa.

7. Quello che se n'è andato (stagione cinque, episodio due)

Volpe

Annuncio pubblicitario

Padre americano! non ha davvero iniziato a decollare fino a quando gli scrittori non hanno capito quale grande personaggio potesse essere Roger. All'inizio, era solo l'alieno sarcastico che viveva in soffitta. Nel corso del tempo, tuttavia, ha acquisito ulteriori dimensioni, principalmente acquisendo molti altri personalità attraverso la sua infinita scorta di travestimenti. In questo episodio, uno degli alter ego di Roger si separa da lui e apparentemente assume una vita propria. Sidney Huffman è un tipo di Jimmy Stewart che è l'esatto opposto di Roger: un astemio devoto e stretto che legge libri sull'etichetta corretta. Sidney diventa meno amichevole, tuttavia, quando Roger, pensando che sia un ladro di identità, si vendica e brucia la sua casa. Sidney ci prova con Roger, il che è un po' complicato perché, beh, lui è Ruggero. Roger e Sidney devono lavorare insieme per annullare il colpo, e si tratta di una conclusione piuttosto piena di suspense. Come Padre americano! andato avanti, Roger è diventato sempre più un punto focale, probabilmente sostituendo Stan come personaggio più essenziale dello spettacolo, e lo spettacolo ha realizzato il suo pieno potenziale comico come risultato.

8. Moon Over Isla Island (stagione sei, episodio due)

Annuncio pubblicitario

La domanda A Stan importa davvero di Roger o è solo un inconveniente? è stato esplorato in diversi episodi (You Debt Your Life, Frannie 911), ma mai così esilarante come qui. Durante l'episodio, Stan sembra fare cose carine per Roger, ma è puramente per il suo guadagno. Questo raggiunge il suo culmine quando, dopo aver ucciso accidentalmente un dittatore sudamericano, chiede a Roger di impersonarlo e poi inscenare il suo assassinio. Invece, Roger decide di governare effettivamente l'isola, ribattezzandola Bananarama e rendendo Venere l'inno nazionale. (Dipinge anche le strade di giallo e costringe le sue guardie del corpo a indossare magliette di Abercrombie & Fitch.) Naturalmente, questo diventa un po' troppo per i cittadini dell'isola, quindi organizzano un colpo di stato contro di lui. Stan, rendendosi conto che tiene davvero a Roger, arriva all'ultimo momento e lo salva da morte certa. Questo episodio è importante per come mette in mostra la relazione tra Stan e Roger e per il suo esame dell'egoismo di Stan. Ancora più importante, però, è solo un episodio davvero divertente che presenta Roger al suo meglio meravigliosamente eccentrico.

9. My Morning Straitjacket (stagione sei, episodio sette)

Annuncio pubblicitario

La rigidità di Stan non era stata completamente dimenticata alla fine dell'amministrazione di George W. Bush, e qui ha portato a uno degli episodi migliori e più catartici dello show. Dopo aver tentato di impedire ad Hayley di vedere un concerto dei My Morning Jacket, Stan sente per la prima volta la voce impetuosa di Jim James e la sua vita cambia per sempre. L'ossessione musicale che la maggior parte delle persone sperimenta da adolescenti colpisce Stan all'età di 42 anni. Passa tutto il suo tempo ad ascoltare MMJ e fa vergognare persino Hayley per avere il coraggio di ascoltare altre band. Chiunque abbia mai pronunciato la frase, questa band è la mia vita! può capire cosa sta passando Stan qui, e l'idea di vivere un'epifania musicale di questo tipo come un uomo di mezza età è nuova. Quando James sottolinea che sarebbe stato impossibile per lui aver effettivamente pensato a Stan quando ha scritto, dire Coro senza parole , è difficile non sentire il dolore di Stan. Per la prima volta nella sua vita, sa cosa significa amare una band, e quasi lo distrugge. Sì, ci sono episodi precedenti che mostrano Stan che gode della musica rock, ma questo spettacolo non è mai stato un pignolo per la continuità e, in questo caso, funziona per il meglio.

10.Il sangue grida al cielo(stagione nove, episodio 10)

Annuncio pubblicitario

Facilmente il miglior periodo tardivo Padre americano! episodio, questo si distingue sia per il suo concetto originale che per quanto bene è eseguito. Presentato come uno spettacolo teatrale e narrato da Patrick Stewart, Blood Crieth Unto Heaven è essenzialmente una tragedia shakespeariana incentrata sulla lontana relazione di Stan con suo padre. È il compleanno di Stan e i suoi genitori si presentano entrambi, ma Stan ancora non capisce mai perché suo padre se ne sia andato. Si convince che sia colpa di sua madre, credendo che avesse una relazione con il clown alla sua festa di compleanno quando era bambino. A quanto pare, il clown era in realtà il padre di Stan, che in precedenza aveva usato il costume per taccheggiare al fine di sfamare la famiglia. Sfortunatamente, Stan ha anche invitato un agente di polizia locale alla festa e scopre che Jack è il colpevole, costringendolo a fuggire. Schiacciato dal senso di colpa per aver inavvertitamente rotto la sua famiglia, Stan usa la pistola che Steve gli ha dato come regalo di compleanno per suicidarsi, trasferendo il senso di colpa a Steve. Nonostante sia del tutto non canonico, questo episodio ha comunque dato un pugno allo stomaco di proporzioni Jurassic Bark (la sottotrama che coinvolge Avery Bullock e Roger è ugualmente terrificante). Questo è stato un episodio incredibilmente innovativo e ha anche fornito una valida spiegazione dell'universo alternativo della relazione danneggiata di Stan con suo padre. Anche alla sua nona stagione, Padre americano! stava ancora spingendo i confini e continuando a esplorare la storia dei suoi personaggi.

E se ti piacciono, prova questi: Ogni episodio di Natale, Joint Custody (stagione tre, episodio 19), Tearjerker (stagione quattro, episodio 10), Delorean Story-an (stagione cinque, episodio 16), In Country... Club (stagione sei, episodio uno), Man In The Moonbounce (stagione sei, episodio cinque), Ricky Spanish (stagione otto, episodio 17), The Missing Kink (stagione nove, episodio 15), Lost In Space (stagione nove, episodio 18), The Shrink (stagione 12, episodio 12)

Annuncio pubblicitario

Disponibilità: Le prime nove stagioni dello show sono disponibili per lo streaming su Hulu; le stagioni da 1 a 10 sono in streaming su Netflix. Le stagioni da 1 a 12 sono disponibili per l'acquisto da iTunes e Amazon.