10 episodi che hanno reso King Of The Hill uno dei cartoni più umani di sempre

DiGenevieve Koski 7/03/13 12:00 PM Commenti (1290)

Con così tante nuove serie che spuntano ogni giorno su servizi di streaming e DVD, diventa sempre più difficile stare al passo con i nuovi spettacoli, tanto meno con i classici di tutti i tempi. Insieme a TV Club 10 , vi indichiamo verso i 10 episodi che meglio rappresentano una serie TV, classica o moderna. Se guardi questi 10, avrai un'idea migliore di cosa trattasse quella serie, senza dover guardare l'intera cosa. Questi non sono pensati per essere i 10 migliore episodi, ma piuttosto i 10 più rappresentante Episodi.

Annuncio pubblicitario

Il momento definitivo in Re della Collina la storia di 13 anni non si è nemmeno verificata nello show stesso. È successo nel 2006, in Cartoon Wars Parte II, Parco Sud la pietra miliare dell'eviscerazione di I Griffin . Verso la fine dell'episodio, Cartman e Kyle si fanno strada a schiaffi attraverso gli studi della Fox, facendosi infine strada attraverso il Re della Collina uffici mentre lo staff continua a lavorare in silenzio, a testa bassa, mentre uno striscione che celebra l'undicesima stagione dello show è appeso sopra le loro teste. In un episodio che vede serie animate rivoluzionarie di lunga data— Parco Sud , I Griffin , e I Simpson- messi l'uno contro l'altro in una moda di alta concezione e ultra-cartoony, Re della Collina è l'outsider discreto, disinteressato a partecipare o commentare le tendenze attuali della commedia animata.



Re della Collina ha disciplina, umiltà e fermezza nelle sue fondamenta - sono tra le caratteristiche distintive del patriarca della serie Hank Hill - ed è di conseguenza ricordato come l'introverso di basso profilo tra i suoi fratelli animati rumorosi, colorati e sfrontati. In effetti, una delle osservazioni/critiche più comuni mosse alla serie è che non ha nemmeno bisogno di essere animata; i suoi personaggi sono decisamente poco fumettistici, anche per i loro colori tenui e la mancanza di energia animata (sebbene l'animazione dello show diventi sempre più dinamica con il passare degli anni), e le situazioni in cui si trovano non sono diverse o più fantastiche di quelle che sarebbero essere trovato in una determinata sitcom familiare live-action.

Ma mentre Re della Collina La reputazione di come una serie ferma e concreta riflette giustamente il cuore e l'umanità al centro dello show, smentisce quanto possa essere clamorosamente divertente la serie, spesso a causa di quella stessa umanità. È l'esatta intersezione della sensibilità comica dei suoi due creatori: la capacità di Mike Judge di trovare il bizzarro esilarante nel banale (come si vede in Beavis E Butthead, Ufficio, e molti altri) incontra l'umorismo basato sui personaggi e sulle relazioni di Greg Daniels (come visto in L'ufficio e così scritto da Daniels Simpson episodi come Il matrimonio di Lisa, Bart vende la sua anima e I segreti di un matrimonio di successo). Re della Collina i personaggi non sono divertenti perché raccontano barzellette perfettamente congegnate o fanno riferimenti alla cultura pop o si mettono costantemente in situazioni ridicole; sono divertenti perché hanno speranze, difetti e limiti reali che satireggiano l'assurdità della vita di tutti i giorni mentre contemporaneamente la celebrano.

Certo, nel corso di 13 stagioni e oltre 250 episodi, lo spettacolo ha visto la sua giusta dose di stupide presunzioni e configurazioni artificiose - ed è diventato abbastanza ripetitivo nelle stagioni finali - ma gli episodi migliori e più memorabili sono stati quelli che hanno esplorato i conflitti e legami che hanno definito la famiglia Hill e i loro vicini di Rainey Street nell'oasi suburbana di Arlen, in Texas. Hank Hill (Mike Judge) è un personaggio centrale perfettamente concepito, un convinto tradizionalista la cui profonda umanità e saggezza pragmatica gli impediscono di essere una caricatura conservatrice. È l'anti-Homer Simpson, una figura serrata e ferma che si sforza di fare il minor numero possibile di onde mentre si fa strada nella vita, e fallisce di fronte a famiglia, amici e teste di frattaglia liberali che mettere alla prova il suo stoicismo più e più volte. La vivace e volitiva moglie di Hank, Peggy (Kathy Najimy) si oppone a lui con i suoi alti ideali e un'autostima ancora più elevata, e il figlio sognante e sensibile Bobby (Pamela Adlon) sfida costantemente le sue concezioni di virilità e le relazioni padre-figlio. Anche suo padre, un eroe di guerra, Cotton (Toby Huss), fa lo stesso, da una prospettiva decisamente diversa. (In senso figurato, cioè, letteralmente, è circa la stessa altezza di Bobby, dal momento che i giapponesi si sono fatti saltare gli stinchi nella seconda guerra mondiale.) Sua nipote Luanne, brillantemente doppiata dalla defunta Brittany Murphy, è un flibbertigibbet che rende profondamente Hank a disagio mentre contemporaneamente attingeva al suo affetto paterno represso. E i suoi amici d'infanzia che sono diventati vicini di casa—Dale pazzo di pistole e cospirazionista, lo sciattone triste Bill e il tranquillo chiacchierone Boomhauer—sono proprio il giusto livello di incompetenza per permettere ad Hank di interpretare ripetutamente l'eroe/voce della ragione senza essendo un completo guastafeste tutto il tempo.



G/O Media potrebbe ricevere una commissione Compra per $ 14 al Best Buy

Hank risolve che tutto diventerebbe uno di Re della Collina i modelli di storia più abusati, ma ha pagato grandi dividendi, specialmente all'inizio della serie, quando potrebbe ancora portare a nuove rivelazioni e crescita dei personaggi. Allo stesso modo, Re della Collina è tornato più e più volte al confronto Hank contro la società, diventando alla fine troppo prevedibile; ma nel migliore dei casi, trovò angoli inaspettati sulla tensione tra ideali conservatori e liberali, e rimase ammirevolmente equilibrato nelle sue inclinazioni politiche durante tutta la sua corsa. Questi sono la quintessenza Re della Collina tipi di episodi e devono essere considerati in qualsiasi elenco degli episodi più rappresentativi dello show, ma i molti incanti della serie si trovano più facilmente negli episodi incentrati sulle relazioni e sui conflitti tra i suoi personaggi principali. Questi 10 episodi sondano i legami che uniscono Re della Collina' personaggi di s, e rendili alcuni dei cartoni animati umani più silenziosamente divertenti di sempre.

Al passo con i nostri Jones (stagione uno, episodio 10)
Quando Hank sorprende Bobby a provare una sigaretta, il vecchio gli fa fumare un'intera stecca per insegnargli un trucco di lezione che si ritorce contro. Non solo Bobby diventa dipendente, l'episodio fa ricadere all'indietro i fumatori riformati Hank e Peggy, fornendo una bella panoramica dei primi anni saturi di fumo della loro relazione nel processo. Presto i membri della famiglia ubriachi di nicotina sono l'uno alla gola dell'altro mentre cercano di liberarsi dall'abitudine insieme. Il loro ritiro collettivo e il meschino cecchinaggio che induce forniscono un grande riflettore per Luanne, che si trova nell'insolita posizione di essere la voce della ragione mentre la sua famiglia adottiva minaccia di distruggersi. (Sono stufo delle famiglie disfunzionali. Vengo da una e non lascerò che accada a te. Funzione! Funzione, dannazione a te!) La sua soluzione definitiva è uscita direttamente dal playbook della sitcom, ma funziona magnificamente, portando a una conclusione dolce, quasi cinematografica.

Annuncio pubblicitario

Hilloween (stagione due, episodio quattro)
Le colline sono una famiglia devota e timorata di Dio, e mentre Re della Collina occasionalmente suonava questo per ridere, tendeva ad essere migliore quando si contrapponeva la struttura di credenze senza fronzoli di Hank contro l'ipocrisia religiosa e il fanatismo. (Vedi il grande episodio dell'ottava stagione Reborn To Be Wild per un altro classico esempio di questo.) Hilloween mette Hank nella posizione insolita di essere anti-religione - la versione isterica ed evangelica di esso, comunque - quando minaccia il suo amato Halloween, sotto forma di Junie Harper (Sally Field), che batte la Bibbia e accusa Hank di essere un satanista per aver sostenuto la festa del diavolo. Questa è una trama prototipica di Hank contro gli idioti, ma ottiene un ulteriore chilometraggio dal modello mettendo gli impressionabili Bobby e Luanne dalla parte di Junie Harper. L'eventuale riconciliazione di Hank con suo figlio è molto più soddisfacente del suo salvataggio di Halloween, e il fatto che faccia entrambe le cose mentre indossa un costume da diavolo a misura di bambino lo rende ancora migliore.



E lo chiamano Bobby Love (stagione tre, episodio due)
Bobby ha una solida pretesa sul titolo di Re della Collina è il personaggio più divertente in assoluto (molto del quale può essere attribuito alla performance vincitrice di un Emmy di Pamela Adlon, un punto culminante in una serie piena di doppiatori di alto livello), ma potrebbe non essere mai più divertente di quando ha il cuore spezzato. La natura fantasiosa e sensibile di Bobby rende la sua prima incursione nell'amore dei cuccioli teneramente imbarazzante, come quando corteggia la sua amata imitando un uomo ebreo irritabile, e rende il suo cuore spezzato, beh, straziante. Ma il suo trionfo finale su quel dolore è dove Bobby brilla davvero, consumando una bistecca da 72 once di fronte alla ragazza vegetariana più grande che lo ha scaricato. È un perfetto Re della Collina- vittoria di stile e rimane una delle migliori scene nella storia dello spettacolo. Giustamente così, e lo chiamano Bobby Love netted Re della Collina il suo unico Emmy per il miglior programma d'animazione.

Annuncio pubblicitario

Peggy Hill: The Decline And Fall (stagione quattro, episodio uno)
Peggy è una di Re della Collina i personaggi più difficili da amare; la sua ignoranza delle proprie inadeguatezze, come la sua capacità di habla Espa-nol, è uno scherzo ricorrente, ma può farla sembrare irritante quando non è accompagnata da una sana porzione di umile torta. La première della quarta stagione, che riprende da un cliffhanger in cui Peggy cade a terra da un aereo quando il suo paracadute non si apre, costringe Peggy ad affrontare i suoi limiti in modo molto letterale. Insiste sul fatto che essere in un cast completo non influirà sulla sua capacità di gestire una famiglia, ma si rende presto conto di essere indifesa come il nuovo fratellino di Hank, G.H. (abbreviazione di Good Hank), il figlio appena nato di Cotton che sta con gli Hills mentre la madre dopo il parto e il padre disinteressato si danno da fare. È un episodio caotico che si avvicina al più stravagante KOTH arriva, soprattutto per la presenza del sempre odioso Cotton, ma finisce con una tranquilla nota di trionfo che rafforza tutto ciò che viene prima.

Movin' On Up (stagione quattro, episodio 16)
Il rapporto tra Hank e Luanne è uno dei Re della Collina è più affidabile, con la riluttanza di Hank a essere la figura paterna di cui Luanne ha un disperato bisogno costringendo entrambi a crescere un po' mentre lottano per capirsi. In questo episodio, Luanne si oppone alle prepotenti regole della casa di Hank, trasferendosi dalla sua tana a casa sua dall'altra parte della strada, dove i suoi insopportabili coinquilini presto la costringono a vestire i panni di riluttante dittatore della casa. Luanne è probabilmente il personaggio che è cambiato di più Re della Collina è a lungo termine, e questo è un momento spartiacque sia nella sua crescita personale che nella sua relazione con Hank. È anche una grande vetrina per Brittany Murphy, che è stata nominata per un Annie per il suo lavoro di voce in questo episodio.

Annuncio pubblicitario

Non voglio aspettare che le nostre vite finiscano (stagione cinque, episodio tre)
Mentre lo spettacolo andava avanti, Re della Collina ha dato episodi di luce ai due amici più cari di Bobby: Joseph Gribble, il figlio mezzo indiano americano della moglie di Dale e della sua massaggiatrice, che Dale presume sia suo figlio biologico, e Connie Souphanousinphone, la ragazza laotiana della porta accanto che era la fidanzata di Bobby per un tempo. Ma questo episodio è incentrato su di loro come un trio, mentre barcollano a disagio insieme in una dominazione adolescenziale. Stimolato da Joseph che torna dal campo estivo sei pollici più alto e con una nuova voce virile, Bobby si ritrova improvvisamente a sentirsi immaturo e fuori dai contatti con il suo migliore amico. I due si cimentano in alcune sceneggiature da soap adolescenziali che coinvolgono Connie, che è lei stessa alle prese con la pubertà, culminando in un presunto grande gesto che li riporta insieme. È uno dei migliori esempi di Re della Collina trovare momenti unicamente divertenti e guidati dal personaggio all'interno di situazioni universali e comuni.

Hank e il grande ascensore di vetro (stagione 5, episodio 11)
Re della Collina si è divertito molto a torturare Bill Dauterive (il brillante Stephen Root) nel corso degli anni, ma Hank And The Great Glass Elevator potrebbe essere la più ripida delle sue molte cadute in disgrazia. Prima lo fa coppia romanticamente con uno dei Re della Collina 's più grandi guest star di stuntman - l'ex governatrice del Texas Ann Richards, che interpreta se stessa - poi porta la sua ex moglie Lenore (Ellen Barkin) verbalmente abusiva a gettare la sua felice relazione in tilt. Questo è un ottimo esempio di come Bill sia il suo peggior nemico, ma fornisce anche uno sguardo alla radice dei suoi problemi rivelando finalmente la tanto discussa, ma fino a questo punto mai vista, Lenore. La sottotrama di Peggy-Bobby, in cui si abbandonano a qualche adulterio mentre Hank è fuori città, è un divertente esempio di Re della Collina in una modalità più sciocca, ed è un bel contrappunto all'imbarazzo emotivo del disordine romantico di Bill.

Annuncio pubblicitario

Ritorno al giapponese parte 2 (stagione sesta, episodio 22)
Cotton, un veterano della seconda guerra mondiale che ha perso gli stinchi in Giappone, è un uomo odioso e meschino che sputa rancore in ogni direzione, ma soprattutto verso suo figlio. Pertanto, può essere un po' difficile divertirsi o connettersi alle storie che coinvolgono lui e Hank, che inspiegabilmente brama l'approvazione di suo padre. La seconda parte del finale della sesta stagione in due parti non rende Cotton piacevole, ma lo umanizza un po', una tendenza che continuerà fino alla sua morte nella penultima stagione. La rivelazione che Cotton ha generato il fratellastro maggiore di Hank con un'infermiera di guerra giapponese è uno sviluppo tipicamente bizzarro per il personaggio, ma è più interessante per l'effetto che il rifiuto del suo nuovo figlio ha su Cotton, così come su Hank. I caratteristici tentativi riservati di Hank di legare con il suo fratellastro altrettanto teso sono affascinanti, e la teatralità di Cotton per una volta sembra credibile, se non del tutto giustificata. Inoltre, ci sono un sacco di The Hills che vanno in Giappone! sciocchezze, incluso il simpatico flirt di Bobby con una ragazza per un Dance Dance Revolution- gioco di stile .

Patch Boomhauer (stagione otto, episodio uno)
Boomhauer è un altro Re della Collina personaggio con la tendenza a colpire solo una, o nella migliore delle ipotesi, due note: il suo stile di parola appena comprensibile (per gentile concessione di Judge stesso) e il suo donnaiolo costituiscono un buon 90 percento delle sue battute. Patch Boomhauer mostra un altro lato di Boomhauer portando suo fratello Patch, doppiato da Brad Pitt che fa la sua migliore imitazione di Boomhauer, rivelando che è fidanzato con il grande amore perduto di Boomhauer. (Come dice Dale, è come se i russi fossero sbarcati sulla luna prima di noi, e poi l'avessero sposata!) Il triangolo amoroso crea una frattura nell'amicizia di Boomhauer con Hank, risultando in una delle poche occasioni in cui Hank è costretto ad ammettere che si sbaglia , che è bello vedere ogni tanto. È un buon esempio di Re della Collina operando quasi interamente al di fuori della cerchia familiare di Hill, qualcosa che la serie potrebbe fare con molto successo quando si concentrava sul legame tra Hank e i suoi amici.

Annuncio pubblicitario

Smoking And The Bandit (stagione nove, episodio 12)
Gli episodi incentrati su Dale (Johnny Hardwick) tendono ad essere un po' più stravaganti, data la propensione del personaggio alla paranoia e alla reazione eccessiva. Smoking And The Bandit è tra Re della Collina le trame più contorte, ma come molte storie di successo di Dale, è radicata nella relazione del personaggio con Joseph. Nel tentativo di ottenere il rispetto di Joseph, Dale diventa il Bandito del fumo di Arlen, una figura misteriosa che si illumina nei luoghi pubblici in palese sfida al divieto di fumo della città. Tuttavia, il bandito ispira un po' troppa ammirazione nel sempre più ribelle Joseph, costringendo Dale a collaborare con Hank per arrestarsi. Come con la maggior parte delle storie di Dale, Hank interpreta la voce severa della ragione che deve ripulire il pasticcio del suo amico, ma Dale riesce a mantenere una certa dignità nel processo, mentre ristabilisce la sua qualità più redentrice: il suo affetto per il ragazzo che assume / convince stesso è suo figlio.

E se ti piacciono, eccone altri 10 : Westie Side Story (stagione uno, episodio sette), How To Fire A Rifle Without Really Trying (stagione due, episodio uno), Propane Boom (stagione due, episodio 23), Pregnant Paws (stagione tre, episodio quattro), Wings Of The Dope (stagione tre, episodio 23), Bobby Goes Nuts stagione sei, episodio uno), My Own Private Rodeo (stagione sei, episodio 18), Balla coi cani (stagione sette, episodio cinque), Ritratto dell'artista da giovane Clown (stagione 10, episodio cinque), Death Picks Cotton (stagione 12, episodio cinque)

Annuncio pubblicitario

Disponibilità: Tutti i 259 episodi sono disponibili su Netflix Instant e Amazon Instant e le prime sei stagioni sono su DVD.